Un veliero carico di Sguardi contro le mafie

Il Presidio Libera dell’IISS Don Tonino Bello di Tricase, in associazione con la Fondazione Don Tonino Bello, il Presidio Renata Fonte Libera di Nardò e l’Associazione “Nomeni” per Antonio Montinaro di Calimera hanno promosso una serie di eventi (che si protrarranno fino al 12 giugno) in memoria dei salentini che hanno dato la vita combattendo per le illegalità e contro la mafia.

Domani, venerdì 31 marzo, nella Baia di Porto Selvaggio a Nardò si celebrerà il gemellaggio tra i due Presidi di LiberaRenata Fonte” di Nardò ed IISS Don Tonino Bello di Tricase e Alessano, recitando il dialogo immaginario tra Don Tonino e Renata Fonte e con lo scambio di messaggi e doni, attraverso il neo arrivato motoveliero-scuola Leucadia Blu dell’IISS Don Tonino Bello che li riceverà e li trasporterà, via mare, sino al porto di Leuca dove farà il suo ingresso sabato 1° aprile.

Dalla barca affidata in custodia giudiziaria al “Don Tonino” dalla Procura della Repubblica di Lecce si effettuerà la consegna dei messaggi e dei doni alle scolaresche in attesa sulla banchina, a suggello del gemellaggio tra i due Presidi di Libera.

A seguire, presso la Chiesa Cristo Re in Leuca, l’esibizione musicale dell’Orchestra giovanile delle scuole del territorio. Subito dopo sarà inaugurata la mostra fotografica Sguardi, a cura delle scuole del territorio: filo conduttore il tema della bellezza.

Musica di Sallentia Pro-Libera Orchestra Giovanile delle scuole del territorio che si esibirà suonando vari generi musicali: soul, jazz, rap, rock a cura del maestro Andrea Gargiulo.

Prossimi eventi: giovedì 27 aprile, Giochi di Sallentia Pro Libera; quadrangolare di calcio (scuole superiori Tricase-Alessano); ogni squadra adotterà una vittima di mafia (Antonio Montinaro, Franco Marcone, Gaetano Macchitelli, Michele Fazio, Renata Fonte); durante la mattinata di venerdì 26 maggio, il motoveliero Leucadia Blu trasferirà la mostra fotografica “Sguardi”, via mare, a San Foca, dove le scolaresche del territorio leggeranno un dialogo immaginario tra Don Tonino e Antonio Montinaro.

La serata si terrà a Calimera dove, sarà animata con Musica e Parole, a cura dell’associazione Nomeni per Antonio Montinaro. Il 12 giugno, restituzione dell’esperienza con tutti i protagonisti ed attori dell’evento e progettazione condivisa delle attività per l’anno 2017/2018, presso Ufficio Scolastico Provinciale e di Lecce.

Tags:


Commenti

commenti