Il Paesaggio al centro

Il Festival del Cittadino, organizzato dal Comune di Ortelle, CanaliCreativi, Parco Canali SAC Porta d’Oriente by EspérO e Fabbricare Armonie e giunto quest’anno alla sua terza edizione, coniuga ogni volta il tema della cittadinanza con una delle parole chiave della Costituzione.

La scelta è caduta, quest’anno, sul termine Paesaggio, che ritroviamo nell’articolo 9, che recita: “La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”.

Il Festival è articolato in tre momenti, logici e cronologici:

Lectures e Workshop (dal 21 al 23 settembre) che intendono esplorare con la dovuta accuratezza le problematiche cardine del Festival. Affidate a studiosi di primo livello, costituiranno la piattaforma su cui si impianteranno i

Laboratori di Cittadinanza (27 settembre e 10 ottobre), che vedranno la possibilità di una pubblica discussione con i cittadini di Ortelle e Vignacastrisi e non solo, finalizzata a renderli più prossimi, consapevoli e partecipi dei processi di presa in carico delle problematiche del territorio, per essere cittadini attivamente impegnati nella manutenzione del paesaggio in cui vivono. A conclusione dei Laboratori di Cittadinanza, in concomitanza con la Fiera di San Vito, che richiama in Ortelle un grandissimo numero di persone, nell’ambito delle manifestazioni culturali annesse, si svolgeranno

Corner di riflessione (dal 23 al 25 ottobre) che completeranno il percorso del Festival, anche con il coinvolgimento di scolaresche, di visitatori e curiosi.

Negli spazi di Ortelle e Vignacastrisi che ospiteranno gli eventi del Festival saranno allestite 3 mostre tematiche sul Paesaggio.

LECTURES E WORKSHOP*** (21-23 settembre 2018)

21 settembre – Ortelle, Piazza San Giorgio
*Ore 17,30 Apertura del Festival alla presenza dei rappresentanti dei soggetti promotori, presentazione del programma e delle mostre allestite nei siti di Ortelle e Vignacastrisi che accoglieranno gli eventi del Festival
*Ore 18,30 Workshop “La tutela del paesaggio”, con Barbara Valenzano, Giovanni Giangreco, Salvatore Pedìo, Antonio Bonatesta
*Ore 20,30 Lecture (con videoproiezioni) “Il paesaggio come personaggio nel cinema”, di Edoardo Winspeare. Dialoga con il regista il critico Luca Bandirali.

22 settembre – Vignacastrisi, Biblioteca Comunale “Paiano”
*Ore 19,00 Lecture “Mente e Paesaggio”, di Ugo Morelli.
*Ore 21,00 Workshop “Debussy, la musica la natura”, con Carlo Scorrano (che eseguirà al pianoforte una selezione di brani di Claude Debussy), Roberto Maragliano e Salvatore Colazzo (che, interloquendo col pianista, proporranno alcune piste critiche)

23 settembre – Ortelle, piazza san Giorgio
*Ore 19,00 Lecture a due voci “Il paesaggio e il potere della bellezza”, di Massimo Bray;
Paesaggio, ambiente e benessere psico-fisico”, di Roberto Burioni. Modera: Federica Marangio
*Ore 21,00 Proiezione di “Declinazione”, musica elettronica e contrappunto di immagini, di Luigi Mengoli.

Direzione scientifica: Salvatore Colazzo (Università del Salento) – Ada Manfreda (Espéro – ricerca applicata per la formazione).

Con la collaborazione di: ISBEM (Istituto Scientifico Biomedico Euro-mediterraneo); ADU – Associazione Avvocati per i Diritti Umani – Lecce; Fondazione di Partecipazione “De Finibus Terrae – Parco Culturale Ecclesiale”

E il patrocinio di: Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo dell’Università del Salento; Centro Servizi Interuniversitario Innovazione Didattica (Unisalento, Uniba, Unifg).

Tags:


Commenti

commenti