Connect with us

Appuntamenti

La Puglia in un sorso

A Verona il live painting della salentina Arianna Greco, tra i migliori Food Artist secondo Vanity Fair (Vogue)

Pubblicato

il

Il vino rappresenta uno dei simboli più importanti della cultura italiana e da diversi anni anche pugliese. In generale la Civiltà Mediterranea è segnata dalla coltivazione della vite e dalla produzione di vini di eccellente qualità, una storia che si sussegue già da molto prima dell’Impero Romano. Il vino inoltre è un potente antiossidante e, in piccole quantità, ci protegge dal colesterolo cattivo e migliora la circolazione del sangue.

Alcuni elementi, presenti soprattutto nel vino rosso, come i polifenoli, i tannini e il resveratrolo, apportano notevoli benefici al nostro corpo.  È così che diventa un valido alleato della oramai famosa in tutto il mondo, Dieta Mediterranea, nel 2011 riconosciuta dall’Unesco Patrimonio Culturale Immateriale dell’Umanità. Gli imprenditori vitivinicoli pugliesi dedicano tante cure e attenzioni alla coltivazione della vite facendo sì che oggi il vino di Puglia venga riconosciuto nel mondo come un’eccellenza.

E’ interessante osservare come le combinazioni vino-cibo sono infinite, perché molteplici sono i tipi di vino così come molteplici sono i vini e i piatti della cucina pugliese. E non solo, il vino è anche un ingrediente della cucina, che riesce a dare quel tocco in più a tante pietanze, sia esso bianco, rosso o rosè.

Il vino e il cibo pugliese di qualità e a marchio costituiranno pertanto il filo conduttore di questa serata che si svolgerà presso un elegante ristorante situato in pieno centro  a Verona: L’Orologio, in Corso Porta Nuova, a poche centinaia di metri dai luoghi simbolo della città. Un locale carico di magia che farà sentire gli ospiti in un’atmosfera fuori dal tempo.

In questa prestigiosa location, domani, mercoledì 10 aprile, alle 19,30,  sarà organizzata una cena a base di prodotti di eccellenza del territorio pugliese con l’abbinamento di altrettanti eccellenti vini, raccontati con eleganza e garbo da uno storyteller esperto in  materia di food&wine e da un altrettanto esperto sommelier.

La cena sarà solo uno dei tanti momenti coinvolgenti di questa serata.

Una serie di attività multisensoriali dedicate all’arte enoica coinvolgeranno gli ospiti prima, durante e dopo la cena, in particolare:

avranno la possibilità di assistere ad una estemporanea di pittura di arte enoica allestita nel ristorante che accoglierà e avvolgerà gli ospiti in una atmosfera suggestiva e culturale;

saranno coinvolti in un laboratorio esperienziale “PAINT and SIP dipingi, assaggia  e sorseggia”, durante il quale gli ospiti avranno la possibilità di cimentarsi in una esperienza di pittura enoica, dipingendo con il vino, assaggiando prodotti tipici pugliesi di qualità e sorseggiando eccellenti e deliziosi vini pugliesi.

Una nuova e innovativa forma di turismo esperienziale già avviata in Toscana e molto apprezzata dai turisti stranieri in particolare americani, inglesi e giapponesi.

Potranno seguire una performance artistica di live painting con protagonista una giovane artista pugliese che, al posto dei colori a tempera o ad acquerello utilizza il vino:  Arianna Greco. I suoi quadri vanno a ruba in Italia e anche all’estero, dal Giappone alla Russia poichè è dotata di una ispirazione e produzione davvero uniche. Le sue opere sono come il ritratto di Dorian Gray, con la differenza che mentre il ritratto di Dorian Gray  diventava sempre più brutto con il passare del tempo, il vino che l’artista utilizza per dipingere, muta mese dopo mese sulle sue tele come in bottiglia, attraversando varie fasi. I soggetti preferiti dalla giovane artista sono le donne in tutte le loro sfaccettature emotive.

La Greco è tra i migliori Food Artist secondo Vanity Fair (Vogue),  inoltre ha realizzato “Il Bacco di Arianna” per la collezione privata della famiglia Ferragamo e ha illustrato le copertine di numerosi libri tra cui un’opera dedicata alla Puglia Vitivinicola.

Una serata dunque all’insegna della cultura, dell’arte e dell’enogastronomia dedicata alla promozione e alla valorizzazione dei prodotti di qualità e dei vini di eccellenza di Puglia in una incantevole cornice che conferirà prestigio e valore al territorio pugliese e alle sue peculiarità.

Il racconto del territorio vitivinicolo si dipanerà attraverso la degustazione di prodotti tipici di qualità, biologici e stagionali a marchio Prodotti di qualità Puglia esaltato dal valore e dal gusto dei vini di eccellenza del territorio pugliese, il tutto incorniciato da una serie di attività esperienziali e da una performance artistica dedicata all’arte enoica, al fine di promuovere il territorio attraverso la massima diffusione della cultura del cibo e del vino pugliese di qualità.

E’ proprio questa la mission che da anni persegue il Consorzio Taste&Tour in masseria: valorizzare il patrimonio di conoscenze e tradizioni agricole e vitivinicole, storiche e culturali del territorio pugliese coinvolgendo le aziende agricole e agrituristiche, i produttori a marchio e le masserie didattiche iscritte all’Albo regionale, che hanno al loro interno percorsi specializzati; sostenere l’incremento dei flussi turistici nei territori a forte vocazione agricola, qualificare i servizi turistici delle aziende agricole e cantine, incrementare l’immagine e le prospettive economiche ed occupazionali del territorio.

Appuntamento quindi, domani, alle 19,30, in Corso Porta Nuova a Verona; per info e contatti www.tasteandtourinmasseria.it.

Appuntamenti

Camera del lavoro a Collepasso

Domenica 21 luglio sarà inaugurata la nuova sede della Camera del Lavoro comunale. In piazza Dante giornata di spettacoli, dibattiti, sindacato di strada

Pubblicato

il

Una nuova sede della Camera del Lavoro a Collepasso. La Cgil provinciale e lo Spi inaugureranno i locali di piazza Malta domenica alle 18.30. Sarà solo l’inizio di una domenica ricca di eventi, spettacoli e dibattiti, inseriti nella tappa salentina del tour “Carosello dello Spi”, organizzato dal Sindacato Pensionati Italiani pugliese.

Il programma

Si parte col taglio del nastro della Camera del Lavoro comunale, alla presenza del segretario confederale provinciale Salvatore Labriola. Dopo il saluto del sindaco Paolo Menozzi, è in programma anche la presentazione del libro “Quell’autunno di cinquant’anni fa” di Gaetano Paglialonga. Insieme con l’autore e con Labriola, interverranno: Giuseppe Lagna, Alfredo Gianfreda, Giuseppe Marzano, Giorgio Mastria Gianfreda, Salvatore Marra e Rocco Pomarico.

Alle 20.30, in piazza Dante, è in programma la tavola rotonda sulla cucina salentina tradizionale, per un’alimentazione etica e sana, nell’ambito della campagna regionale lanciata dallo Spi, “Mi cibo da mani libere”. Interverranno: Fernanda Cosi, segretaria generale dello Spi Cgil Lecce, e il biologo nutrizionista Antonio Landi. Sono previste anche testimonianze locali ed il monologo comico di Daniela Baldassarra, dal titolo “”Il cibo e/è la nostra vita”. A seguire, serata in musica con “Calanda Gruppo pizzica e stornelli”.

Il Carosello dello Spi è inserito all’interno del cartellone “Estate collepassese” ed è organizzato dallo Spi Cgil Lecce con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Collepasso, Cgil Lecce e Borghi Autentici.

Nuova Camera del Lavoro e legalità

“L’apertura o il rinnovo delle Camere del Lavoro è una strategia a cui la Cgil tiene particolarmente. Ogni Camera del Lavoro è infatti un presidio di legalità e di diritti dei lavoratori, ma anche punto di aggregazione e di offerta di servizi Il cibo è un tema di grande rilevanza tra gli anziani e i pensionati”, spiega Fernanda Cosi. “L’iniziativa di Collepasso cerca di coniugare l’aspetto della riflessione, sulla storia del sindacato e sul consumo etico, con momenti di svago e divertimento. L’alimentazione in particolare è un tema strettamente collegato a quello della salute, ma anche alla sicurezza. Promuovere la cultura del cibo sano ed etico per noi dello Spi e della Cgil è fondamentale, perché significa sostenere il consumo consapevole, affinché il cibo che giunge sulle nostre tavole sia prodotto da una filiera interamente legale, senza alcun tipo di sfruttamento della manodopera”.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Notte della Taranta, l’annuncio di Elisa

«Evento globale, per me un onore esserci». Su instagram stories l’artista ha annunciato la sua partecipazione al concertone finale del 24 agosto

Pubblicato

il

«Ciao ragazzi, sto per farvi un super annuncio. Quest’anno a La Notte della Taranta ci sarò anch’io. Sono molto, molto contenta di esserci. Sta diventando un evento globale. Sarete in tantissimi. Per me è un grandissimo onore esserci e non vedo l’ora. Ci vediamo a La Notte della Taranta a Melpignano il 24 agosto con la pizzica».

Così Elisa ha annunciato ai fans su instagram stories la sua partecipazione al concertone finale del 24 agosto a Melpignano, evento giunto  alla ventiduesima edizione che vedrà sul palco tra artisti chiamati  a reinterpretare alcuni brani della tradizione  popolare salentina proprio Elisa oltre al rapper Guè Pequeno.

Maestro concertatore di questa edizione, Fabio Mastrangelo, direttore musicale della Russian Philarmonic di Mosca.

L’evento sarà trasmesso in diretta su Rai2 a partire dalle 22,30.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Cortili Aperti a Martano

Dal 25 al 28 luglio. L’edizione 2019 di “Cortili aperti” punta tutto “sul sentire comune, sul senso di comunità e appartenenza come concetto base nel legame tra persone e luoghi”.

Pubblicato

il

Dal 25 al 28 luglio, Martano torna ad aprire ai visitatori vicoli e piazze, corti e cortili, dove si affacciano splendide chiese e palazzi gentilizi, con l’edizione 2019 di Cortili Aperti.

Promossa dal Comune di Martano, con il patrocinio della Provincia di Lecce, la manifestazione è stata presentata a Palazzo Adorno, a Lecce, da Andrea Romano, componente dello Staff del presidente della Provincia di Lecce,  Antonella Tremolizzo, vice sindaco di Martano, Andrea Aprile, assessore comunale alla Cultura e Commercio, Lorenzo Luceri, presidente Acam (Associazione commercianti e artigiani martanesi) e Mariassunta Russo, operatrice culturale.

Quest’anno il tema scelto è quello dell’identità: identità come riconoscimento di sé, attraverso i luoghi e le immagini. L’edizione 2019 di “Cortili Aperti” punta tutto “sul sentire comune, sul senso di comunità e appartenenza come concetto base nel legame tra persone e luoghi”.

Da giovedì 25 a domenica 28 luglio, ogni sera, a partire dalla ore 19 e fino a mezzanotte, si potrà passeggiare, in autonomia o accompagnati da una guida, per le vie della città, alla scoperta di corti e cortili, chiese e palazzi, ma anche lungo un percorso esterno che svelerà la Martano extramuraria, con alcuni luoghi nascosti o poco conosciuti.

Per quattro giorni, quindi, la cittadina della Grecìa salentina, aprirà corti e cortili del centro storico, animandoli con mostre e installazioni artistiche, incontri letterari, musica dal vivo, un mercatino artigianale e degustazioni. In programma anche un concorso fotografico, che premierà gli scatti degli scorci più belli e suggestivi di Martano ed un concorso dedicato agli allestimenti floreali di corti e cortili.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus