La sagra dei “Futtimariti” è servita

Ricette antiche, ma anche arte e artigianato, poesia, teatro e musica a Taurisano, il borgo salentino noto per aver dato i natali al filosofo Giulio Cesare Vanini, a due passi dalle Marine di Ugento.

Nella cornice del centro storico, martedì 7 agosto, si terrà la terza edizione di ‘Viculi – La sagra dei Futtimariti’, organizzata dalla Pro Loco di Taurisano.

I vicoli e le corti per una sera diventano protagonisti indiscussi. Vestiti a festa, impreziositi da mostre, mercatini d’artigianato, letture di brani, decorazioni uniche create per l’occasione. La voglia sarà quella di perdersi tra il vicolo dei baci (Via Isonzo) a pochi passi da Piazza Castello e quello della fotografia, passando per il vicolo della poesia e salendo su per il vicolo dell’infiorata, sbirciando verso il vico dei bambini nello storico giardino appartenuto alla famiglia Vanini.

Passeggiando in uno scenario suggestivo e accogliente, si potranno ammirare dipinti, sculture, fotografie, installazioni, oggetti di artigianato artistico. Nelle corti ci saranno interessanti momenti musicali, culturali, letture di versi, esibizioni di giovani musicisti e attori.

Un’attenta selezione di artigiani sarà presente nel Vicolo street market e non mancheranno le bancarelle dedicate agli appassionati di antiquariato. Il Vicolo della Fotografia sarà allestito con le fotografie di Roberto Rocca e in Via Roma, nella Casa Natale di Giulio Cesare Vanini, sarà ospitata la mostra di ferro battuto con le opere del maestro Giacinto Nuzzo.

Tanto da vedere, tanto da scoprire, accompagnati dalle risate dei Ciciri e Tria, dalla musica pizzicata e travolgente degli Zimbaria e degli Skarkanizzi, dalla voce unica e dalle note di Gaia Rocca & Band.

I profumi dei Futtimariti e di altri piatti tipici vi accompagneranno per tutta la sera, sarà impossibile resistere al richiamo di queste prelibatezze culinarie, figli della più antica tradizione contadina locale.

Tags:


Commenti

commenti