Connect with us

Appuntamenti

La Stagione Sinfonica di Primavera celebra i 150 anni della Spedizione dei Mille

Un doppio appuntamento assolutamente da non perdere per l’Orchestra Sinfonica “Tito Schipa”

Pubblicato

il

a Stagione Sinfonica di Primavera celebra i 150 anni della Spedizione dei Mille

a Stagione Sinfonica di Primavera celebra i 150 anni della Spedizione dei MilleUn doppio appuntamento assolutamente da non perdere per l’Orchestra Sinfonica “Tito Schipa”: due concerti dal programma ricco e interessante sono previsti giovedì 29 aprile, al Teatro Il Ducale di Cavallino, e venerdì 30 aprile, al Politeama Greco di Lecce, entrambi alle ore 21. Sul podio salirà il direttore artistico e principale dell’Orchestra Marcello Panni, che indosserà per l’occasione anche la veste di compositore. Sarà, infatti, eseguita la suite sinfonica Catalafimi! per voce recitante e orchestra, tratta  dall’opera Garibaldi en Sicile, eseguita al San Carlo di Napoli nel 2005. L’occasione è quella del 150° anniversario della famosa battaglia. Si tratta di un adattamento di 7 quadri dell’opera: All’armi preludio in cui risuona il famoso inno di Garibaldi “Si levan le tombe, si scoprono i morti”, Da Quarto a Marsala, il viaggio per mare  dei brigantini Piemonte e Lombardo, mentre sulla tolda, nella notte, Garibaldi veglia, pensando ad Anita, Battaglia di Calatafimi, lo scontro vittorioso che aprì ai Mille la strada di Palermo, L’Attesa del popolo a Palermo che invoca l’arrivo di Garibaldi, Marcia delle Camicie Rosse e liberazione di Palermo, Ode alla Libertà, prosa poetica di Alexander Dumas al momento dello sbarco nella Palermo liberata dai Garibaldini,  Finale e Apoteosi di Anita, incoronata regina di Sicilia in memoriam. Fra un quadro e l’altro, l’attore Francesco Siciliano reciterà brani tratti da proclami, manifesti e inni popolari dell’epoca, insieme a testi di Alexandre Dumas padre (che seguì come cronista la spedizione dei Mille, paragonando Garibaldi a Napoleone e George Washington), e un passaggio del discorso pronunciato da Victor Hugo a Jersey durante una conferenza in onore di Garibaldi nel 1860. Catalafimi! chiuderà la serata, che sarà aperta da un’altra opera contemporanea, una prima assoluta commissionata dalla Fondazione ICO “Tito Schipa” al compositore milanese Carlo Boccadoro, con l’intento di ricordare la grande poetessa Alda Merini recentemente scomparsa: Come polvere o vento, tre elegie in memoriam Alda Merini è un trittico sinfonico a commento di altrettante sue poesie. A seguire, il Concerto n. 9 per pianoforte e orchestra, composto da Mozart tra il 1776 e il 1777, nono dei suoi ventisette concerti di questo tipo. È intitolato “Jeunehomme”, che in francese vuol dire ‘giovanotto’ ma è, in realtà, un nome di donna: così si chiamava, infatti, la pianista francese che, nel 1777, giunse a Salisburgo, portando “una ventata di profumo mondano”, come afferma il grande esperto di Mozart, Bernhard Paumgartner. Mozart aveva poco più di vent’anni e scrisse questo concerto per lei. Pur appartenendo agli anni salisburghesi di servizio presso l’arcigno arcivescovo Colloredo, resta una delle pietre miliari nella sua produzione e presenta una quantità di innovazioni stilistiche e una verve che si ripercuoteranno, poi, su tutta la sua produzione a venire, anticipando di molti anni le atmosfere e le poetiche del periodo viennese. Questa esecuzione sarà interpretata dalla pianista palermitana Marisa Tanzini.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Camera del lavoro a Collepasso

Domenica 21 luglio sarà inaugurata la nuova sede della Camera del Lavoro comunale. In piazza Dante giornata di spettacoli, dibattiti, sindacato di strada

Pubblicato

il

Una nuova sede della Camera del Lavoro a Collepasso. La Cgil provinciale e lo Spi inaugureranno i locali di piazza Malta domenica alle 18.30. Sarà solo l’inizio di una domenica ricca di eventi, spettacoli e dibattiti, inseriti nella tappa salentina del tour “Carosello dello Spi”, organizzato dal Sindacato Pensionati Italiani pugliese.

Il programma

Si parte col taglio del nastro della Camera del Lavoro comunale, alla presenza del segretario confederale provinciale Salvatore Labriola. Dopo il saluto del sindaco Paolo Menozzi, è in programma anche la presentazione del libro “Quell’autunno di cinquant’anni fa” di Gaetano Paglialonga. Insieme con l’autore e con Labriola, interverranno: Giuseppe Lagna, Alfredo Gianfreda, Giuseppe Marzano, Giorgio Mastria Gianfreda, Salvatore Marra e Rocco Pomarico.

Alle 20.30, in piazza Dante, è in programma la tavola rotonda sulla cucina salentina tradizionale, per un’alimentazione etica e sana, nell’ambito della campagna regionale lanciata dallo Spi, “Mi cibo da mani libere”. Interverranno: Fernanda Cosi, segretaria generale dello Spi Cgil Lecce, e il biologo nutrizionista Antonio Landi. Sono previste anche testimonianze locali ed il monologo comico di Daniela Baldassarra, dal titolo “”Il cibo e/è la nostra vita”. A seguire, serata in musica con “Calanda Gruppo pizzica e stornelli”.

Il Carosello dello Spi è inserito all’interno del cartellone “Estate collepassese” ed è organizzato dallo Spi Cgil Lecce con il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Collepasso, Cgil Lecce e Borghi Autentici.

Nuova Camera del Lavoro e legalità

“L’apertura o il rinnovo delle Camere del Lavoro è una strategia a cui la Cgil tiene particolarmente. Ogni Camera del Lavoro è infatti un presidio di legalità e di diritti dei lavoratori, ma anche punto di aggregazione e di offerta di servizi Il cibo è un tema di grande rilevanza tra gli anziani e i pensionati”, spiega Fernanda Cosi. “L’iniziativa di Collepasso cerca di coniugare l’aspetto della riflessione, sulla storia del sindacato e sul consumo etico, con momenti di svago e divertimento. L’alimentazione in particolare è un tema strettamente collegato a quello della salute, ma anche alla sicurezza. Promuovere la cultura del cibo sano ed etico per noi dello Spi e della Cgil è fondamentale, perché significa sostenere il consumo consapevole, affinché il cibo che giunge sulle nostre tavole sia prodotto da una filiera interamente legale, senza alcun tipo di sfruttamento della manodopera”.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Notte della Taranta, l’annuncio di Elisa

«Evento globale, per me un onore esserci». Su instagram stories l’artista ha annunciato la sua partecipazione al concertone finale del 24 agosto

Pubblicato

il

«Ciao ragazzi, sto per farvi un super annuncio. Quest’anno a La Notte della Taranta ci sarò anch’io. Sono molto, molto contenta di esserci. Sta diventando un evento globale. Sarete in tantissimi. Per me è un grandissimo onore esserci e non vedo l’ora. Ci vediamo a La Notte della Taranta a Melpignano il 24 agosto con la pizzica».

Così Elisa ha annunciato ai fans su instagram stories la sua partecipazione al concertone finale del 24 agosto a Melpignano, evento giunto  alla ventiduesima edizione che vedrà sul palco tra artisti chiamati  a reinterpretare alcuni brani della tradizione  popolare salentina proprio Elisa oltre al rapper Guè Pequeno.

Maestro concertatore di questa edizione, Fabio Mastrangelo, direttore musicale della Russian Philarmonic di Mosca.

L’evento sarà trasmesso in diretta su Rai2 a partire dalle 22,30.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Cortili Aperti a Martano

Dal 25 al 28 luglio. L’edizione 2019 di “Cortili aperti” punta tutto “sul sentire comune, sul senso di comunità e appartenenza come concetto base nel legame tra persone e luoghi”.

Pubblicato

il

Dal 25 al 28 luglio, Martano torna ad aprire ai visitatori vicoli e piazze, corti e cortili, dove si affacciano splendide chiese e palazzi gentilizi, con l’edizione 2019 di Cortili Aperti.

Promossa dal Comune di Martano, con il patrocinio della Provincia di Lecce, la manifestazione è stata presentata a Palazzo Adorno, a Lecce, da Andrea Romano, componente dello Staff del presidente della Provincia di Lecce,  Antonella Tremolizzo, vice sindaco di Martano, Andrea Aprile, assessore comunale alla Cultura e Commercio, Lorenzo Luceri, presidente Acam (Associazione commercianti e artigiani martanesi) e Mariassunta Russo, operatrice culturale.

Quest’anno il tema scelto è quello dell’identità: identità come riconoscimento di sé, attraverso i luoghi e le immagini. L’edizione 2019 di “Cortili Aperti” punta tutto “sul sentire comune, sul senso di comunità e appartenenza come concetto base nel legame tra persone e luoghi”.

Da giovedì 25 a domenica 28 luglio, ogni sera, a partire dalla ore 19 e fino a mezzanotte, si potrà passeggiare, in autonomia o accompagnati da una guida, per le vie della città, alla scoperta di corti e cortili, chiese e palazzi, ma anche lungo un percorso esterno che svelerà la Martano extramuraria, con alcuni luoghi nascosti o poco conosciuti.

Per quattro giorni, quindi, la cittadina della Grecìa salentina, aprirà corti e cortili del centro storico, animandoli con mostre e installazioni artistiche, incontri letterari, musica dal vivo, un mercatino artigianale e degustazioni. In programma anche un concorso fotografico, che premierà gli scatti degli scorci più belli e suggestivi di Martano ed un concorso dedicato agli allestimenti floreali di corti e cortili.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus