Connect with us

Appuntamenti

Per le vittime degli incidenti sul lavoro

A Gallipoli domenica 12 ottobre la sessantaquattresima Giornata Nazionale dell’ANMIL

Pubblicato

il

Sono davvero tante, troppe, le persone, spesso operai sottopagati, che escono di casa la mattina per guadagnarsi onestamente uno stipendio sufficiente a malapena a far sopravvivere se stessi e la loro famiglia, e che non fanno più ritorno nella loro casa, a causa di un incidente evitabile sul luogo di lavoro. Sono definite un po’ troppo superficialmente “morti bianche” e spesso non fanno quasi notizia. Eppure sono vite di eroi silenziosi che muoiono o restano gravemente invalidati mentre compiono gesti di quotidiana regolarità. Sono storie che si ripetono con angosciosa ripetitività anno dopo anno, mese dopo mese, giorno dopo giorno e che non accennano a diminuire nonostante l’introduzione di norme sulla sicurezza sul lavoro.

ANMIL ManifestoSe negli ultimissimi anni il numero delle vittime è leggermente diminuito è solo a causa del calo della gente che ha un lavoro. In Italia in qualche modo l’assistenza e la tutela della categoria è assicurata da 70 anni da un’associazione che attraverso le sue attività promuove iniziative tese a migliorare la legislazione e offre numerosi servizi di sostegno personalizzati in campo previdenziale ed assistenziale sensibilizzando l’opinione pubblica. L’A.N.M.I.L. (Associazione Nazionale fra Lavoratori Mutilati e Invalidi del Lavoro) è diffusa in modo capillare sul territorio nazionale: oltre la cede centrale di Roma, ci sono 21 sedi regionali, 106 sezioni provinciali; conta circa 400 mila iscritti. Tra gli appuntamenti annuali più importanti ci sono la Festa della Donna e la Giornata Nazionale per le Vittime di Incidenti sul Lavoro che l’A.N.M.I.L. organizza in ogni provincia della penisola per la seconda domenica di ottobre.
In provincia di Lecce quest’anno toccherà a Gallipoli, domenica 12 ottobre ospitare questa giornata istituzionalizzata con Direttive del Presidente del Consiglio dei Ministri del 1998 e del 2003. Con il Patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Gallipoli, Università del Salento e Inail Sede Provinciale di Lecce. Il raduno alle 8,30 presso l’Auditorium Parrocchia San Lazzaro; alle ore 9,30 la celebrazione della S. Messa ed a seguire la deposizione della corona di alloro al monumento dei Caduti ed il Convegno previsto (ore 11) sempre presso l’Auditorium. Interverranno: il Sindaco di Gallipoli Francesco Errico; il presidente provinciale ANMIL Lecce, Antonio Corvaglia; il componente collegio dei Sindaci ANMIL, Antonio Ciccardi; il Prefetto di Lecce Giuliana Perrotta; il direttore provinciale INAIL Lecce, Claudia Pastorelli; il presidente della Provincia Antonio Gabellone; il Sottosegretario di Stato al Lavoro Teresa Bellanova; l’On. Rocco Palese, il consigliere regionale Sergio Blasi; il medico legale Giovanni Convenga; il dirigente medico legale INAIL Virgilio Piccinno; e il componente della Commissione Lavoro provinciale Cosimo Valzano. Previste anche la presenza e la testimonianza di familiari delle vittime di incidenti fatali sul luogo di lavoro.
Nella Provincia di Lecce vi sono attualmente 3.300 iscritti ANMIL, rappresentati dal febbraio scorso dal nuovo presidente Antonio Corvaglia che per il 12 ottobre si aspetta “una giornata per sensibilizzare i mezzi di informazione e le istituzioni su questo tema che ha la giusta eco solo per casi eclatanti, quando in realtà ogni giorno, in Italia, in media, muoiono tre persone sul posto di lavoro. Chiederemo alle istituzioni sicurezza e sensibilizzazione della cultura della prevenzione nelle scuole, interventi per far rispettare ai datori di lavoro le normative sulla sicurezza anche con la formazione, il reinserimento dell’infortunato nel ciclo produttivo ex Legge 68/99. Inoltre, dal momento che il Governo sta paventando l’ipotesi di inserimento della rendita INAIL su modello ISEE il che significherebbe tassare il danno al lavoratore che ha già pagato con la salute, noi ci batteremo per scongiurare questa eventualità poiché sarebbe proprio come tassare la salute”.
Cosa offre l’ANMIL in provincia di Lecce? “Ai nostri iscritti diamo consulenza legale e medico legale gratuiti, assistenza fiscale e attività di patronato ed anche sostegno psicologico alle famiglie che hanno subito un grave lutto. Generalmente si parla di morti bianche ma il bianco è il colore della purezza, la morte è sempre nera per la scia di lutto e di dolore che lascia nelle famiglie”.
Carlo Quaranta

Continua a Leggere

Appuntamenti

Parte il Kascignana Music Fest

L’evento organizzato da Arci Lecce e comune di Castrignano de’ Greci raddoppia: due serate a partire da oggi

Pubblicato

il

Arci Lecce, in collaborazione con il comune di Castrignano De’ Greci, presenta la terza edizione del “”, che quest’anno raddoppia e porta in rassegna due serate.

Il festival castrignanese l’11 Agosto ospiterà nell’area dei Giardini Unicef “Aylan Kurdi”, il concerto gratuito degli “” e lunedì 12 Agosto andranno in scena Cesare Dell’Anna & GirodiBanda per la prima volta insieme ‘O ZULU, ex front man dei .

Domenica 11 alle ore 19.30 il festival prenderà il via con la sfilata eco-friendly che attraverserà le strade del paese a ritmo di strumenti musicali costruiti con materiali di riciclo.
Il progetto nasce nell’ ambito del “Kascignana Kids”, laboratorio ludico-ricreativo in programma dall’ 5 al 9 agosto, organizzato in collaborazione con il progetto Siproimi di Castrignano De’ Greci, l’Associazione Sportiva “Body Run” e l’associazione “L’isola del Sapere”.

A seguire un incontro dedicato al ruolo della cultura come strumento per costruire un’identità collettiva, essenziale alternativa alla bruttezza del mondo contemporaneo.
Il dibattito vedrà la partecipazione di Loredana Capone (assessore regionale allo Sviluppo economico e all’Industria Turistica e culturale) Davide Giove (presidente Arci Puglia) Roberto Casaluci (Sindaco di Castrignano de’ Greci), Fabio Pollice (neo Rettore dell’Università del Salento), Franco Ungaro (Direttore artistico di AMA) e Pietro Valenti (direttore di ERT) e con la straordinaria partecipazione di Luca Casarini (capomissione della Mar Jonio – ONG Mediterranea).

A partire dalle 23 l’atteso concerto dei The Zen Circus che porteranno sul palco 20 anni di successi.
Andrea Appino e compagni faranno ballare e cantare ripercorrendo i brani che hanno fatto da colonna sonora a generazioni di ragazzi eroi e ragazze eroine. Dopo Sanremo ed il primo disco d’oro, unica data pugliese del tour per poi prendere pausa dai palchi a tempo indeterminato.

Ad aprire il concerto dei The Zen Circus, il gruppo romano dei Beer Brodaz, famosi per i loro live sempre unici e imprevedibili e per la comicità dissacrante con cui raccontano e cantano gli aspetti quotidiani della loro generazione.

Tra le iniziative in programma la donazione di Arci Lecce, alla comunità di Castrignano de’ Greci, del mosaico “Venti di libertà” realizzato dalla maestra di arti musive Donatella Nicolardi e dai beneficiari dei progetti Siproimi e dedicato a Carola Rackete, capitano della Sea Watch 3.

Una terza edizione ancora più ricca. Il festival prosegue il 12 Agosto con il live di Cesare Dell’Anna & GirodiBanda accompagnati da un’ospite d’eccezione. O’Zulu, ex frontman dei 99 Posse ritornato sulla scena musicale con la pubblicazione del secondo album da solista “Bassi per le masse”, salirà per la prima volta sulla tradizionale cassarmonica con il trombettista salentino.
Un progetto inedito in cui i testi della trentennale carriera di ‘O ZULU si mescoleranno con gli arrangiamenti Cesare Dell’Anna e i brani dell’ultimo disco “Guerra” targato GirodiBanda.

Per l’intera durata della manifestazione saranno esposti i lavori artigianali realizzati dai ragazzi richiedenti asilo nell’ambito dei laboratori artistici all’interno dei progetti di accoglienza di Arci Lecce e ampio spazio sarà dedicato alle produzioni di artigiani locali.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Una serata con Nino Frassica

Show ironico e coinvolgente, un viaggio musicale tra concerto e cabaret

Pubblicato

il

Evento di spicco nell’ambito di “Musica a #SudOvest”, rassegna musicale sotto le stelle dell’Antica Masseria Li Sauli di Galipoli.

Domani sera, 12 agosto, sul palco arriva uno show ironico e coinvolgente, un viaggio musicale tra concerto e cabaret, durante il quale si ricordano le canzoni più belle, i varietà tv più visti ma soprattutto si canta insieme.

Una grande festa d’estate in un luogo incantevole, con un lungo repertorio di brani reinterpretati da uno dei più grandi rappresentanti della comicità italiana: Nino Frassica, accompagnato da Los Plaggers Band.
I Los Plaggers sono una band formata da sei musicisti; il nome Plaggers è una fusione tra Platters e plagio. Lo show è un originalissimo e coinvolgente viaggio musicale per oltre due ore di concertocabaret. Una grande festa, un’operazione di memoria musicale con un repertorio formato da oltre cento brani rivisti e corretti, in cui canzoni famosissime, pur mantenendo la propria identità, sono tagliate e ricucite alla maniera di Frassica.

Verranno presentati brani come “Cacao Meravigliao”, “Grazie dei Fiori bis” o come “Viva la mamma col pomodoro” al quale verranno aggiunti “Viva la pappa col pomodoro”, ma anche “Mamma mia dammi cento lire” e sigle d’altri tempi come “Portobello” o le musichette della pubblicità; e ancora “Campagna” diventa “Voglio andare a vivere con i cugini di campagna”, e poi “Siamo donne” che si conclude con “Donna a Surriento”, “Neri per sempre”, “Tuca tuca”.

Ingresso con biglietto, prevendite allo 0833.201536 – 347.3275205

Continua a Leggere

Appuntamenti

A San Cassiano arriva Mogol

Cresce l’attesa per la serata in compagnia del grande autore che racconterà se stesso e non solo

Pubblicato

il

Arriva l’ospite più atteso dell’estate a San Cassiano: Mogol. L’appuntamento con Giulio Rapetti, – paroliere, produttore discografico e scrittore oltre che presidente della Siae – è in programma domani, lunedì 12 agosto in piazza Cito, alle 21.

L’appuntamento con Giulio Rapetti, – paroliere, produttore discografico e scrittore oltre che presidente della Siae – è in programma domani, lunedì 12 agosto in piazza Cito, alle 21.

Un viaggio nella musica dalla sua viva voce con il racconto della sua carriera, dalla vittoria al Festival di Sanremo nel 1961 al sodalizio con Lucio Battisti, dalle canzoni indimenticabili scritte a quattro mani al suo impegno nel sostenere i giovani talenti.

523 milioni di dischi venduti in tutto il mondo, testi indimenticabili, combinazioni di melodie tra musica e parole per un artista che, grazie al suo impegno verso le nuove generazioni, ha consentito la formazione a 2500 musicisti.

Accompagnato da Michele Cortese (voce), Daniele Vitali (pianoforte) e Davide Sergi (chitarra) nella serata di parole e musica condotta dal giornalista Giovanni Delle Donne, Mogol racconterà tra aneddoti e ricordi come sono nati i suoi capolavori. Un viaggio appassionato tra i successi di Lucio Battisti, Mina, Adriano Celentano, Tony Renis, Bobby Solo, Mango, Riccardo Cocciante, Gianni Bella, Lucio Dalla, Tenco, David Bowie e tanti altri.

Definito il “più grande poeta della musica italiana”, Mogol che il 17 agosto festeggerà 83 anni, racconterà al pubblico la sua incredibile carriera di autore, senza mai rinunciare ai riferimenti al mondo del cinema e agli interessi per la salvaguardia dell’ambiente.

“Siamo davvero felici di ospitare l’artista che con le sue parole ha regalato e continua regalare grandi emozioni, afferma il sindaco di San Cassiano Gabriele Petracca. “Il suo mestiere di vivere la vita è lo spartito emozionale di molte generazioni. La scelta di Mogol si inserisce nella programmazione nuova che vogliamo offrire ai nostri cittadini: percorsi e incontri con i grandi nomi che hanno fatto la storia della musica”.

L’evento, gratuito, è aperto a tutti.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus