Prove tecniche di Protezione Civile

La Regione Puglia – Sezione Protezione Civile – con il Coordinamento delle Associazioni di Protezione Civile della provincia di Lecce  ed in collaborazione con i Coordinamenti delle Organizzazioni di Protezione Civile  delle province pugliesi, con la  Prefettura di Lecce ed il Dipartimento  Protezione Civile Nazionale. effettuerà una Esercitazione Regionale di Protezione Civile denominata “Salento 2016”.
L’esercitazione prevede diversi scenari di rischio in alcuni Comuni della provincia di Lecce e l’allestimento di un campo base situato presso la Ex Discarica in località Santa Maria di Miggiano di Muro Leccese da venerdì 22 a domenica 24 aprile.
A tale esercitazione parteciperanno varie Associazioni della Regione Puglia con una previsione di 500 volontari con mezzi ed attrezzature nonché sarà presente la colonna mobile regionale..
Oltre al montaggio del campo e dei vari servizi con gli allacciamenti alle relative utenze, verranno eseguite le seguenti attività addestrative specifiche: costituzione dei COC (Centro Operativo Comunale) di tutti i comuni  interessati dai vari scenari dell’esercitazione; Recupero disperso; allestimento e collegamento reti radio alternative fra CCS (Centro Coordinamento dei Soccorsi), COM (Centro Operativo Misto) e COC; ricerca e catalogazione su mappa dei reperti ritrovati dopo incidente aereo; assistenza evacuazione plesso scolastico; spiaggiamento di idrocarburi sulla costa a seguito di sversamento in mare; ripristino viabilità dopo nubifragio; sbarco di circa 150 profughi provenienti da zone di guerra; Le simulazioni verranno svolte in apposite aree (working area) di Lecce, Marittima (frazione di Diso), Cutrofiano, Maglie, Torre dell’Orso (Melendugno), Muro Leccese e Gallipoli.
ProcivL’ esercitazione servirà a verificare la capacità di reazione dei partecipanti ad una ipotetica emergenza che interessa l’intera Provincia di Lecce. Per rendere tutto più verosimile alcune attività, il modo in cui si svolgeranno e la cronologia con cui avverranno non sono state rese pubbliche.
Nelle varie prove verranno coinvolti reparti dei Vigili del Fuoco, Corpo Forestale dello Stato, Guardia Costiera, Centro Coordinamento Soccorsi  118, Croce Rossa e Forze Armate.
Le prove di soccorso hanno lo scopo di verificare il livello di addestramento per l’installazione e il montaggio delle attrezzature previste per il modulo assistenza alle popolazioni,le procedure operative dell’unità di crisi H24, il sistema di allertamento dei volontari.
Tutte  le fasi dell’esercitazione saranno svolte sotto la sorveglianza dei Funzionari della Regione Puglia e del dipartimento della Protezione Civile Nazionale.
Venerdì 22, alle ore 16, presso il Campo Base di Muro leccese ci sarà la cerimonia di inaugurazione. Domenica 24, alle ore 11, presso il Santuario di Montevergine a Palmariggi, si terrà  la cerimonia di chiusura alla presenza delle autorità e dei sindaci dei Comuni che sono stati interessati all’esercitazione, con consegna attestati di partecipazione alle associazioni.
Il Salento per tre giorni sarà lo scenario naturale di varie emergenze che vedranno coinvolte popolazioni, strutture operative, Istituzioni, Forze dell’Ordine.
Un particolare ringraziamento va rivolto al Coordinamento delle Associazioni di Protezione Civile della provincia di Lecce che ha fortemente voluto e proposto lo svolgimento dell’esercitazione in provincia di Lecce , garantendo un’area idonea ed attrezzata ad ospitare il campo base e predisponendo degli scenari quanto più verosimili possibili.                                                                           Salvatore Bisanti Presidente Coordinamento delle Associazioni di Protezione Civile della provincia di Lecce

Tags:


Commenti

commenti