Connect with us

Appuntamenti

Ricami di pietra, residenza artistica a Cursi

Fino al 3 febbraio in esposizione i lavori realizzati su lenzuola prese direttamente dalla… “cascia”

Pubblicato

il

Le artiste Maria Cristina Frisullo, Giulia Gazza, Serena Laterza, Anna Lucia Rizzello, Santa Scioscio e Maria Vittoria Stampete hanno presentato, presso Palazzo De Donno a Cursi, i lavori realizzati in occasione della residenza artistica “Ricami di Pietra” e, insieme al coordinatore della residenza, Gianfranco Basso, resteranno a disposizione dei partecipanti per rispondere a domande e curiosità.

Fino a domenica 3 febbraio, sarà possibile visionare i lavori realizzati dagli artisti che hanno avuto l’opportunità di acquisire nuove tecniche di ricamo e cucito trasmesse direttamente da chi ne conosce i segreti e i valori antropologici e culturali.

La residenza pensata da Gianfranco Basso ha avuto proprio la finalità di per recuperare una manualità spesso sacrificata da una società tecnologica e virtuale.

Questa la ragione che ha spinto l’associazione Nextab a organizzare, all’interno delle attività del Parco senza Confini, un periodo di confronto tra artisti che utilizzano queste pratiche come mezzo d’indagine e alcune ricamatrici locali che ancora utilizzano il ricamo come mezzo espressivo per realizzare complementi d’arredo, merletti, copriletti, o centrini decorativi.

Fulcro del progetto di residenza è stato lo scambio culturale tra artisti che operano nel mondo dell’arte contemporanea e ricamatrici locali.

Da una parte c’è chi intende il ricamo esclusivamente come mezzo per il proprio processo creativo, dall’altra le ricamatrici che di questa pratica ne hanno fatto il proprio lavoro o il loro passatempo preferito.

Inoltre, tre giovani artiste, Giulia Gazza, Serena Laterza e Maria Cristina Frisullo che già sperimentano con la tecnica del ricamo, hanno fatto da tutor, raccontando il proprio processo creativo e favorendo l’incontro con la comunità.

Gli artisti coinvolti hanno lasciato il loro segno ricamato su lenzuola prese direttamente dalla cascia (cassa in cui veniva conservata la dote), creando una stratificazione di memoria tra passato e presente. Lenzuola candide hanno vissuto il presente non più come oggetto decorativo ma come supporto capace di accogliere le diverse identità degli artisti. La pietra di Cursi è stato il supporto per il ricamo e attraverso una tecnica di incisione i ricami si sono trasformati in ricami di pietra.

L’esposizione di opere realizzate si potrà visitare presso Palazzo De Donno, dal lunedì al venerdì, dalle ore 10 alle ore 12,30 e sabato e domenica dalle 10 alle 12,30 e dalle 17 alle 19.

Continua a Leggere

Appuntamenti

“Tre donne e un Vescovo” a Montesano

Appuntamento a Palazzo Bitonti col giornalista Zavattaro

Pubblicato

il

Decimo appuntamento con Palazzo d’autore a Montesano Salentino, sabato 24 agosto, ore 21.00, con Fabio Zavattaro, autore del libro “Tre donne e un Vescovo”.
Giornalista Vaticanista, Zavattaro è stato il giornalista italiano (Avvenire – RAI) più a contatto con la Santa Sede durante gli ultimi anni di pontificato di Papa Giovanni Paolo II, così come per il conclave successivo, che nel 2005 ha visto l’elezione al soglio di Pietro del Cardinale Joseph Ratzinger (Benedetto XVI); tutt’ora impegnato nel pontificato di Papa Francesco. Autore e regista di molti documentari e di saggi letterari.
Interverranno il Nunzio Apostolico nella Repubblica Araba d’Egitto, nonché delegato presso l’Organizzazione della Lega degli Stati Arabi, Mons. Bruno Musarò, e il Vescovo della Diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca, Mons. Vito Angiuli.

L’appuntamento si terrà in piazza IV novembre presso palazzo Bitonti.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Una Rock Room per i ragazzi in ospedale

Una serata in memoria di Fabrizio Aspromonte, il dj tricasino prematuramente scomparso nel gennaio 2018. L’incasso sarà totalmente utilizzato per la realizzazione di una Rock Room, una stanza musicale in ospedale per adolescenti e giovanissimi che affrontano cure oncologiche

Pubblicato

il

Al Mamma Li Turchi di Tricase Porto, una serata in memoria di Fabrizio Aspromonte, il dj tricasino prematuramente scomparso nel gennaio 2018. Suoneranno tutti i Dj (non solo) del Salento.

Un motivo in più per partecipare alla serata di domani mercoledì 21 agosto: l’incasso sarà totalmente utilizzato per la realizzazione di una Rock Room, una stanza musicale in ospedale per adolescenti e giovanissimi che affrontano cure oncologiche.

L’iniziativa è in collaborazione con l’Associazione Lorenzo Risolo con in testa la presidente Sonia Chetta che ha accettato con entusiasmo la proposta dell’Associazione Fabrizio Aspromonte.

Domani sera, al Mamma Li Turchi, si alterneranno alla consolle: Frank Di Rienzo, Marcello Melica, Steven The Prince, Giuseppe Scarlino, Elvix Dj, Julian Mc Cain e Diego Riveira.

Presteranno la loro voce Marco Abati, Sandro Cosi, Gianty, Andrew The Voice e Gianfranco Frakatame.

«Per ricordare un grande amico e un grande Dj»

Continua a Leggere

Appuntamenti

Vent’anni senza Roberta

Corteo a Torre San Giovanni in occasione dell’anniversario della misteriosa scomparsa della ragazza di Ugento

Pubblicato

il

Non è mai tornata, ma non è mai stata dimenticata.

Compie 20 anni l’incredibile storia della scomparsa di Roberta Martucci, uscita di casa la sera del 19 agosto 1999, a bordo di una Fiat Uno bianca per raggiungere una comitiva di amiche a Gallipoli.

La ragazza, di Ugento, all’epoca 28enne, non fece più ritorno. Le sue amiche quella sera non la videro arrivare. E, allo stesso modo, i familiari non la videro rientrare.

Qualche giorno dopo l’auto riapparve a Gallipoli. Abbandonata senza chiavi, senza libretto di circolazione e, soprattutto, senza più Roberta.

Il corteo

Due decenni di mistero e ricordi che oggi confluiranno in una fiaccolata in sua memoria. Un corteo, alle 19, si snoderà per le strade di Torre San Giovanni e, passando per le vie Monte Everest, Colleoni, Doria, Giusti e corso Annibale, raggiungerà Piazza del Porto. Hanno già annunciato la loro presenza la criminologa Isabel Martina, che sta seguendo il caso; l’avvocato Fabrizio Ferilli e le sorelle di Roberta, Sabrina e Lorella.

Domani alle 9, invece, Roberta verrà nuovamente omaggiata con la deposizione di una corona floreale presso la sua gigantografia ad Ugento, in piazza Colosso.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus