Le Macchine di Leonardo da Vinci ad Acaya

“Il grande ritorno”, fino al 15 aprile prossimo, nelle Sale di San Giacomo d’Acaya nel Castello di Acaya, la collezione di macchine di Leonardo da Vinci realizzate da Giuseppe Manisco. L’artista galateo è autore di più di cinquanta splendide riproduzioni in scala reale tratte dai disegni del genio fiorentino; con estrema cura, derivante dallo studio meticoloso ed approfondito dei progetti leonardiani, il Manisco se ne è fatto interprete umile ed appassionato, riproponendo in prima persona alle migliaia di visitatori un percorso unico, tra principi fisici, applicazioni belliche,

curiosità ed aneddoti di una vita eccezionale, spesa ad indagare i segreti dell’universo. Ed oltre ai momenti propriamente espositivi, anche altre sono state le iniziative che hanno arricchito l’esperienza dell’Associazione CREATTIVAmens di Galatone, ente organizzatore e gestore della mostra di che trattasi: la manifestazione Il curioso caso di Leonardo presso le Officine Cantelmo (Lecce); la sperimentazione dell’emozionante percorso Leonardo tattile dedicato ai visitatori non vedenti; il seminario Leonardo da Vinci – tra arte, scienza e medicina presso un Ambulatorio medico di Lecce; la mostra – evento Dalle Macchine di Leonardo da Vinci alle Nuove Tecnologie presso l’I.I.S.S. E. Medi di Galatone. A grande richiesta ancora una volta, dunque, CREATTIVAmens torna a proporre nella splendida cornice del Castello di Acaya una nuova occasione culturale, la quale ha l’onore di essere patrocinata da Regione Puglia, Provincia di Lecce, Istituto di Culture Mediterranee della Provincia di Lecce, Università del Salento, Accademia di Belle Arti di Lecce, Agenzia Puglia Promozione, FRECCIA – Associazione Universitaria & Culturale, Dario Morrone Fotografia. Il percorso espositivo prevede un arricchimento della collezione delle Macchine: sono più di cinquanta le splendide ricostruzioni a cura di Giuseppe Manisco, tra quelle dedicate alla “Guerra”, alla “Tecnologia”, alla “Scienza”, all’”Architettura”, che hanno già meritato l’attenzione delle telecamere RAI in un recente servizio curato dal giornalista Marcello Favale. Oltre ad ammirare gli ambienti del Castello di Acaya, antico borgo di epoca medievale, unica città – fortezza intatta del Meridione d’Italia, il visitatore può usufruire dei seguenti servizi della mostra: didascalie illustrative in italiano, inglese, francese e spagnolo; 10 suggestivi scatti a cura del fotografo Dario Morrone aventi ad oggetto la collezione leonardesca; riproduzioni in sanguigna dei più affascinanti disegni di Leonardo ad opera degli artisti di CREATTIVAmens (Caterina Manisco, Stefano Lucà, Sara Manisco, Christian Imbriani); visite guidate gratuite ad opera di Giuseppe Manisco (su richiesta); percorsi didattici per scuole di ogni ordine e grado (su prenotazione); percorso ”Leonardo tattile”, con didascalie in braille e possibilità di toccare il frutto del genio fiorentino, per visitatori non vedenti (su prenotazione); gadgets e cataloghi della mostra.

Giorni ed orari di apertura: martedì e giovedì 9,30 – 12,30; sabato, domenica e festivi 9,30 – 12,30 e 16,00 – 18,00. Aperture straordinarie per gruppi e scolaresche (previa prenotazione a: Associazione CREATTIVAmens (Dott.ssa Jenny Manisco), 389/5819972, creattivamens@gmail.com; Provincia di Lecce (Dott.ssa Oronzina Malecore), 347/2535235, icm@provincia.le.it).


Commenti

commenti