7 ore di ritardo: Ryanair costretta a risarcire 1.800 euro

Il giudice di Pace di Brindisi ha dato ragione ad una famiglia Salentina che ,a causa del ritardo di sette ore di un volo Ryanair, non ha potuto usufruire del primo giorno di vacanza presso il parco divertimenti di Disneyland.

La famiglia, composta da 4 persone tra cui due bimbi di 4 e 6 anni, era partita da Brindisi lo scorso 14 maggio. L’arrivo all’aeroporto di Parigi era previsto per le 11.50, a causa del ritardo però i turisti hanno potuto varcare la frontiera francese solo alle 18.50.

Grande la delusione, soprattutto per i due bimbi che hanno perso l’opportunità di visitare da subito il famoso parco.

Il giudice ha riconosciuto un risarcimento di 400 euro a componente, 200 euro per l’opportunità persa a Disneyland oltre a spese ed interessi legali.

La famosa compagnia irlandese sarà ora tenuta a risarcire il danno.

Tags:


Commenti

commenti