Ato Lecce 2: assolta Luana Greco

La fine di un lunghissimo incubo per Luana Greco, l’ingegnere 47enne di Tricase rimasta coinvolta nello scandalo che ha travolto l’Ato Lecce 2 e accusata di falso ideologico.

Luana Greco

Reato consumato, secondo l’accusa,  all’epoca della sua gestione come responsabile tecnico dell’Ato, quando la Greco, sempre secondo l’ipotesi, poi smontata, dell’accusa, avrebbe prodotto false attestazioni riguardo i pagamenti del canone mensile alla ditta incaricata della gestione del servizio di raccolta rifiuti.

L’ingegnere tricasino è stata assolta con formula piena e, come ha sottolineato il Gup “perchè il fatto non sussiste”, ipotesi caldeggiata in udienza anche dal Pm.

Nello scorso mese di maggio anche gli altri otto imputati coinvolti (Silvano Macculi, 50 anni, di Botrugno, all’epoca presidente dell’Ato Le/2; il dirigente di Palazzo Carafa Fernando Bonocuore, 51 anni, di Lecce, responsabile unico del procedimento delle gare d’appalto dell’Aro4 e dell’Aro6 dell’Ato Le/2; Anna Maria Bonocuore, 40 anni, di LecceValerio Contaldo, 69, di Galatina, sindacalista; Giorgio Rausa, 64, di Poggiardo, rappresentante sindacale presso la Provincia di Lecce; Giovanni Biasco, 60, di BotrugnoRiccardo Bandello, 51, di OtrantoEmanuele Borgia, 51, di Maglie) erano stati prosciolti sempre dallo stesso giudice in sede di udienza preliminare.

Tags:


Commenti

commenti