Connect with us

Castrignano del Capo

Castrignano del Capo: parte ammodernamento impianto fognario

I primi interventi: installazione di valvole di non ritorno per poi arrivare a 2 nuovi impianti di sollevamento ed una nuova condotta

Pubblicato

il

aqp acquedotto

Il Sindaco di Castrignano del Capo, Santo Papa, il Direttore di “Reti e Impianti di AQP”, Francesca Portincasa, ed i tecnici del comune di Castrignano assieme a quelli di AQP riuniti in un tavolo tecnico a Bari per definire i primi passi di potenziamento ed ammodernamento dell’impianto fognario del comune del basso Salento.

L’incontro, tenutosi presso la sede dell’Aqp, arriva dopo l’autorizzazione dell’Autorità Idrica Pugliese (AIP) all’installazione di due nuovi impianti di sollevamento fognario e di una nuova condotta fognaria, nonché dopo i primi interventi di questi giorni. Interventi con cui i tecnici di Acquedotto Pugliese hanno provveduto all’installazione di un dispositivo di telecontrollo remoto sull’impianto e all’aggiunta di nuove pompe idonee di sollevamento dei reflui fognari.

I lavori rispondono ad una annosa criticità, riguardante proprio l’inadeguatezza del sistema fognario all’abitato. Inadeguatezza manifestatasi in particolar modo rispetto alle necessità della marina di Santa Maria di Leuca che d’estate (ma talvolta anche in periodi invernali) vive giornate di pienone complice l’afflusso turistico e non solo. Sovente infatti, negli ultimi anni (e per l’ultima volta lo scorso 22 giugno), a causa tanto dell’insufficiente portata delle condotte di risalita dalla marina all’impianto di depurazione (ubicato a Castrignano del Capo) quanto talvolta del guastarsi di alcune di esse, si sono verificati gravi episodi di esplosione delle fogne, con conseguente deflusso in mare, in aree di balneazione, delle acque reflue.

Domani sopralluogo a Leuca

Il progetto, bandito in gara nel 2020, prevede lavori per una spesa di circa 2,4 milioni di euro. Domani via Gorizia, una delle strade della marina più soggette tanto al fenomeno della debordazione quanto al taglia e ricuci del manto stradale (a causa delle importanti condutture soggiacenti) sarà sede di un sopralluogo dei tecnici Aqp. Qui infatti nelle prossime ore verranno installate delle valvole di non ritorno del flusso fognario al fine di permettere interventi mirati sulla rete.

Via Gorizia lo scorso 22 giugno

 

Alessano

SS 275: la Regione approva il tracciato del secondo lotto

Definitivo: 2° lotto a due corsie che si potrà anche imboccare proseguendo dritti una volta arrivati a Surano (fino alla mega rotatoria tra Lucugnano, Miggiano e Specchia per poi reindirizzarsi verso Leuca

Pubblicato

il

La Giunta regionale ha condiviso, ai fini della localizzazione dell’opera, la soluzione “3”, ovvero l’adeguamento della sede attuale della S.S. 275 in variante alla frazione di Lucugnano, rappresentando  la posizione prevalentemente  espressa dalle amministrazioni territoriali interessate.

In pratica come già anticipato dalle nostre colonne già cinque mesi fa (clicca qui) il primo lotto resterà come prima e dalla zona compresa tra DFV e Mercatone Uno di Surano si arriverà fino alla prima rotatoria della tangenziale di Tricase provenendo da nord. Chi è diretto nel Capo di Leuca potrà procedere sulla “Cosimina” utilizzando la vecchia rete viaria oppure dalla Zona Industriale di Tricase potrà collegarsi alla strada del secondo lotto. Secondo lotto a due corsie che si potrà anche imboccare proseguendo dritti una volta arrivati a Surano (con ogni probabilità si studierà il modo per evitare di passare dall’abitato di Montesano) fino alla mega rotatoria tra Lucugnano, Miggiano e Specchia per poi reindirizzarsi verso de fininbus terrae seguendo quello che era il vecchio progetto dell’Anas. In questo modo l’arteria, disegnata tra Lucugnano e Specchia, come una sorta di tangenziale si lascerebbe a sinistra la frazione di Tricase per poi ricongiungersi a quello che era il percorso originario nei pressi di Alessano (nei pressi del Ristorante da Enzo).

Il territorio di Tricase, quindi, non sarà tagliato in due come prevedeva il primo progetto.

Progetto che aveva anche innescato l’ipotesi-provocazione lanciata dal sindaco di Tricase Carlo Chiuri di passare dalla Cosimina con un avveniristico (e costosissimo oltre che di enorme impatto ambientale) ponte alle porte di Tiggiano.

La Giunta ha inoltre dato  mandato al dirigente della Sezione Infrastrutture per la Mobilità perché avvii le necessarie interlocuzioni con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti perché tale infrastruttura venga inserita nel prossimo contratto di programma MIT-ANAS al fine dello stanziamento delle necessarie risorse finanziarie.

«La SS 275 Maglie-Leuca verrà completata», ha annunciato l’assessore regionale alle infrastrutture Giovanni Giannini, «la Giunta ha individuato la localizzazione del tratto relativo al secondo lotto (zona industriale Tricase-Montesano Salentino fino a Santa Maria di Leuca). La soluzione, su proposta di Anas, prevede l’adeguamento della sede attuale della SS 275 in variante alla frazione di Lucugnano».

La Regione è intervenuta a seguito della riunione tenutasi il giorno 30 luglio 2019 a Roma presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, tra i rappresentanti di Regione Puglia, Anas, MIT, MIBAC e MATTM. Nel corso dell’incontro, con riferimento al 2° lotto, era stato chiesto alla Regione di esprimersi, sulla localizzazione dell’opera, anche qualora non si fosse giunti ad una condivisione con tutti i Comuni nel cui territorio la stessa andrà realizzata. A seguito di un nuovo incontro tenutosi in Regione il 20 settembre scorso con le amministrazioni territoriali interessate, la posizione prevalente emersa ha individuato il suddetto tracciato proposto da Anas.

La pronuncia della Regione Puglia era condizione necessaria per potere avviare le interlocuzioni con il MIT, al fine dell’iscrizione dell’intervento nel prossimo atto programmatorio MIT-ANAS, con conseguente individuazione delle risorse finanziarie da destinare all’ulteriore sviluppo della progettazione e alla realizzazione dell’opera.
«Allo stato», ha concluso l’assessore Giannini, «Anas potrà intraprendere l’iter della progettazione, prestando particolare attenzione alla salvaguardia e alla tutela delle risorse naturali e ambientali, contenendo l’impatto dell’opera strategica da realizzare».

Continua a Leggere

Appuntamenti

Corteo di auto storiche tra i due mari

Oggi a Gallipoli; Domani partirà da Leuca e attraverserà Gallipoli, Maglie, Otranto e tornerà a Santa Maria di Leuca; infine, domenica 14, si ripartirà da Gallipoli passando per le marine di Ugento e Torre Vado, la marina di Morciano di Leuca; ritorno a Gallipoli con pranzo e premiazione

Pubblicato

il

Si svolge da oggi e fino a domenica 13 ottobre il 26° Meeting dei Due Mari, Raduno Internazionale di Auto Storiche organizzato dal Salento Club Auto Storiche di Lecce e da Caroli Hotels.

L’evento vedrà la partecipazione di circa 45 vetture provenienti da ogni parte d’Italia. Il programma prevede per questo pomeriggio il ritrovo a Gallipoli presso l’Hotel Bellavista Club per un aperitivo.

Domani, sabato, è prevista una suggestiva passeggiata e sfilata di auto storiche su un percorso che partirà da Santa Maria di Leuca e attraverserà Gallipoli, Maglie, Otranto e ritorno a Santa Maria di Leuca con parcheggio di fronte all’Hotel Terminal Caroli Hotels. Poi, rientro all’Ecoresort Le Sirenè.

Infine, domenica 14, si ripartirà da Gallipoli passando per le marine di Ugento e  Torre Vado, marina di Morciano di Leuca, e ritorno a Gallipoli con pranzo e premiazione.

«Oltre che 26 anni del Meeting dei Due Mari», sottolinea Franco D’Agostino, presidente del Salento Club Auto Storiche, «questa edizione celebra anche gli oltre quarant’anni di collaborazione con Caroli Hotels, che ringrazio, nella realizzazione delle varie manifestazione. La prima è stata nel settembre del 1978».

Caroli Hotels rappresenta la tradizione di ospitalità nel Salento dal 1965, quando Attilio Caroli e Gilda Nuzzolese aprono a Santa Maria di Leuca l’Hotel Terminal e poi nel 1976 rilevano il complesso alberghiero Le Sirenuse a Gallipoli, trasformato successivamente in Ecoresort Le Sirenè. Con l’arrivo della terza generazione – Annamaria, Attilio, Gilda e Pierluigi Caputo – sono acquisite nuove strutture: nel 1985 l’ottocentesca Villa La Meridiana a Santa Maria di Leuca; nel 1987 il Joli Park Hotel di Gallipoli; nel 1995 si avvia la ristrutturazione del Bellavista Club sempre a Gallipoli.

Alle attività alberghiere la famiglia Caroli – Caputo ha affiancato dal 1995 la commercializzazione di prelibatezze enogastronomiche salentine con il marchio La Dispensa di Caroli, il servizio di Agenzia Viaggi Caroli Turismo e la promozione del Salento attraverso le attività sportive con il brand Caroli Sport.

Oggi siamo giunti alla quarta generazione con i pronipoti Mario e Gabriele, i posti letto sono oltre mille e Caroli Hotels s’impegna costantemente nella formazione professionale, nella ricerca di nuovi servizi e iniziative per la promozione del territorio.

A Gallipoli organizza un fitto calendario annuale di eventi in tutto il Salento, che spaziano dallo sport all’arte, dalla gastronomia alla cultura, dal benessere alla spiritualità.

Innovazione e dinamismo, servizi efficienti e accoglienza tagliata su misura, con particolare attenzione alle esigenze della famiglia. Certificati Ecolabel EU, nei Caroli Hotels si utilizzano le tecnologie più innovative legate al campo delle energie alternative rinnovabili e materiali a basso impatto ambientale.

Continua a Leggere

Castrignano del Capo

Tragedia in Liguria: 32enne salentino muore in incidente

Pubblicato

il

Dramma nella notte in Liguria, a Dolcedo, dove un uomo di origini salentine è morto dopo essersi schiantato col suo scooter.

Si tratta di Luca Occhilupo, 32 anni, originario di Leuca. A bordo di un Kymco 200 è finito contro il muro di un’abitazione per motivi in fase di accertamento da parte dei carabinieri.

Il sinistro è avvenuto poco prima della mezzanotte. La violenza dell’urto non gli ha dato scampo all’uomo: è morto praticamente sul colpo. Inutili i tentativi di rianimarlo.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus