Connect with us

Alliste

Droga: arresti a Racale, Alliste e Taviano

Nel territorio di competenza della Compagnia Carabinieri di Casarano anche 7 denunce e 75 contravvenzioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza

Pubblicato

il

Ecco in sintesi i risultati conseguiti dai carabinieri della Compagnia di Casarano nel corso di servizi coordinati di controllo del territorio, finalizzati al contrasto reati contro il patrimonio, consumo e spaccio sostanze stupefacenti, controllo di persone sottoposte a limitazioni della libertà ed alla circolazione stradale, e ricorrendo all’impiego dei posti di blocco e alle Unità Cinofile di Modugno.

A Racale

I Carabinieri della Stazione di Taviano hanno arrestato in flagranza di reato Federico Foccillo, 36 anni.

Da una perquisizione della sua Mercedes sono stati rinvenuti sei involucri contenenti complessivamente 9,10 grammi di cocaina e nascosti all’interno del vano portaoggetti anteriore.

Nella disponibilità del Foccillo anche 330 euro in contanti.

Ad Alliste

Arrestato in flagranza di reato Levio Rizzo, 59 anni.

I carabinieri hanno perquisito la sua casa e rinvenuto:  un involucro contenente 1,2 gr. di cocaina, nascosto all’interno della custodia di un bilancino di precisione; una busta in cellophane contenente 127 gr. di marijuana; un bilancino di precisione e materiale vario per il confezionamento dello stupefacente.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione di residenza dove dovrà sottostare agli arresti domiciliari.

A Taviano

I Carabinieri della locale stazione hanno arrestato in flagranza di reato Stefano Tanisi, 28 anni.

La perquisizione personale e della sua Fiat Panda ha consentito ai militari dell’Arma di rinvenire quattro involucri con 3,4 grammi di cocaina e 135 euro in denaro contante.

Il materiale è stato sottoposto a sequestro mentre il denaro contante, provento dello spaccio, sarà depositato su libretto postale intestato a “fondo unico giustizia”.

L’arrestato ora è agli arresti domiciliari.

Denunciati

Denunciate due persone, per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti: a Taviano, nei guai M.S., in casa aveva 1,22 grammi di marijuana e 4,70 di hashish; ad Ugento denunciato L.F. beccato con 110 grammi di marijuana e vario materiale per il confezionamento.

Denunciato invece per detenzione illecita di armi oltre che per produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti: S. M. di Ruffano trovato in possesso di una carabina ad aria compressa (marca “Diana” mod.21, priva di matricola), una  baionetta (marca “bern”), con matricola; due vasetti in vetro contenenti 40 gr. di marijuana.

Due persone di Taurisano, D.M. e A.P, denunciate per furto di energia elettrica. I carabinieri della locale Stazione ed i tecnici dell’Enel hanno scoperto una derivazione abusiva tramite by pass con allaccio diretto al contatore.

Denunciato per possesso incustodito e ingiustificato di munizionamento, A. M., di Racale, sorpreso mentre caricava nella propria autovettura 15 cartucce calibro 12;

Denunciate altre due persone per  guida sotto alterazione psicofisica corredata uso sostanze stupefacenti, perché

sorprese alla guida delle rispettive autovetture in evidente stato di alterazione psicofisico dovuto al consumo di sostanze stupefacenti e alcool.

Infine sono stati segnalati alla Prefettura di Lecce sei giovani, per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti.

Senza cinture

In al controllo alla circolazione stradale sono state elevate 75 contravvenzioni per il mancato uso delle cinture di sicurezza dei veicoli.

Alliste

Le vende l’auto e pretende altri soldi: arrestato

Minacciandola di riprendersi l’autovettura ha ottenuto un incontro, per ritirare altro denaro contante. Ad aspettarlo ha trovato i carabinieri

Pubblicato

il

Le ha venduto un auto, ha intascato i soldi ma poi ne ha pretesi altri. E poi ancora. Così la donna si è rivolta ai carabinieri che hanno arrestato per estorsione continuata Francesco Cazzato, 35 anni di Alliste.

L’uomo a seguito di compravendita di una autovettura, dopo aver concordato il prezzo veicolo e dopo aver incassato tale somma, aveva ottenuto dalla vittima un’ulteriore somma di denaro.

Successivamente minacciandola di riprendersi l’autovettura ha ottenuto un incontro, per ritirare altro denaro contante, presso l’abitazione della donna che ha sporto denuncia.

All’incontro però ha trovato ad aspettarlo i carabinieri che sono intervenuti bloccando il 35enne e recuperando il denaro poi restituito alla donna. Cazzato è ora ai domiciliari presso la propria abitazione.

Continua a Leggere

Alliste

Pizzicato mentre spacciava

Nei guai Gianluca Rizzo, 30 anni di Alliste. I carabinieri lo hanno fermato mentre cedeva dosi di eroina e cocaina

Pubblicato

il

I carabinieri hanno arrestato in flagranza per detenzione illecita di sostanze stupefacenti Gianluca Rizzo, 30 anni di Alliste.

L’uomo è stato pizzicato mentre cedeva una dosi di cocaina ed una di eroina ad un acquirente.

Partita la perquisizione i carabinieri gli hanno rinvenuto dieci involucri contenenti 10,35 grammi di eroina, altri 10 involucri con 2,76 grammi di cocaina ed un bilancino di precisione.

L’arrestato è ora ai domiciliari presso la propria abitazione.

Continua a Leggere

Alliste

Maltrattava la madre convivente: arrestato

Pubblicato

il

Arrestato ad Alliste uomo accusato di maltrattamenti nei confronti della madre.

I militari della stazione di Racale, in seguito a denuncia/querela presentata da una donna ed alla conseguente indagine, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione di misura cautelare personale emessa dal gip del Tribunale di Lecce.

L’uomo in questione, sovente in stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di sostanze stupefacenti, con condotte reiterate, violente e sopraffattorie, da almeno 4 mesi maltrattava in maniera periodica e continuativa la madre convivente, minacciandola di morte, costringendola quotidianamente a versargli somme di denaro ed a vivere in un clima di forte turbamento emotivo e costante sopraffazione. Espletate le formalità di rito, larreststo è stato tradotto presso la casa circondariale di Lecce, così come disposto dall’autorità giudiziaria.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus