Evade dai domiciliari e ruba birra al supermercato

Violenza, minacce e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, violazione delle prescrizioni di sorveglianza speciale di polizia con obbligo di soggiorno e furto aggravato: sono i capi d’accusa di cui dovrà rispondere Antonio Arseni, 49 anni, di Marittima di Diso.

Al controllo di routine i carabinieri non hanno trovato l’uomo presso l’abitazione indicata come domicilio.

Avviate le ricerche, i militari dell’Arma lo hanno rintracciato nel vicino supermercato Sidis.

Arseni, all’uscita dell’attività commerciale, è stato raggiunto dai carabinieri che lo hanno pizzicato con in mano una bottiglia di birra da 33 cl., appena rubata al suddetto supermercato e  abilmente occultata nella tasca interna del giubbotto da lui indossato.

Vistosi scoperto l’uomo si è scagliato con violenza contro i militari colpendoli entrambi al volto e al corpo con calci e pugni, prima di essere bloccato e ammanettato. L’arrestato, dopo  le formalità di rito, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale di Lecce a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Tags:


Commenti

commenti