Connect with us

Cronaca

Inferno giallorosso al Ciolo: scatta l’indagine

Fumogeni, bengala ed enorme murale ai piedi del ponte per la festa del gruppo ultras dell’U.S. Lecce “Kapu Vacanti”: i carabinieri sul posto

Pubblicato

il

Dalla festa all’indagine: un inferno giallorosso, nel vero senso della parola, quello messo in piedi dal gruppo di ultras del Lecce “Kapu Vacanti” che domenica, in occasione dei loro 20 anni, hanno dato vita ad uno spettacolo pirotecnico…degno di nota presso il Ponte Ciolo.

“Il ciolo come non lo avete mai visto”, avevano promesso lanciando l’appuntamento con dei volantini. Ed in effetti striscioni, fumogeni, botti, fuochi d’artificio hanno colorato l’insenatura della marina di Gagliano, per poi impazzare anche nei video dell’evento rimbalzati sui social.

Una visibilità mediatica non tutta positiva per il gruppo ultras: i carabinieri della Compagnia di Tricase hanno deciso di verificare i residui della festa trovando sul posto, ai piedi del ponte, un enorme murale che ha fatto scattare una indagine degli stessi militari.

Immediato il coro di voci levatesi a denunciare l’accaduto. In primis quelle del sindaco di Gagliano, Carlo Nesca, e del direttore di Legambiente Puglia, Maurizio Manna, che hanno etichettato il gesto rispettivamente come “vergognoso” e “disgustoso”.

Cronaca

Fugge da comunità, poi telefona: “Non torno più”

Pubblicato

il

Ha 43 anni, si chiama Mario Urban e si è allontanato dalla comunità che lo ospita.

Mario era ricoverato per disturbo bipolare presso la comunità Protetta “Il Fiordaliso” di Taviano. Avrebbe lasciato la struttura verso le 15 del 12 dicembre.

Nella mattinata di oggi ha chiamato i responsabili della struttura stessa riferendo di trovarsi al nord e di aver trovato lavoro e che non sarebbe più rientrato in struttura.

Le forze dell’ordine sospettano possa trovarsi nella zona di Milano.

Chiunque avesse notizie è invitato a contattare i carabinieri.

Mario è alto 175cm, è un uomo robusto e pesa oltre 90kg. Ha capelli brizzolati.

Continua a Leggere

Cronaca

Lavoro nero: stangate 3 ditte

Sorpresi 10 lavoratori non in regola e rilevate violazioni in materia di sicurezza: migliaia di euro di sanzioni

Pubblicato

il

Attività ispettiva volta al contrasto del fenomeno del lavoro nero e irregolare nei comuni di competenza per i Carabinieri di Casarano.

Controllate 3 ditte tra Ruffano, Matino e Melissano con deferimento in stato di libertà per 3 titolari di attività commerciali, responsabili a vario titolo di diverse violazioni, tra le altre, in materia di sicureza sui luoghi di lavoro, in particolare “lavoro nero”, “mancata formazione sui rischi presenti sui luoghi di lavoro, “omessa consegna ai lavoratori dei dispositivi di protezione individuali” e “occupazione in nero di soggetto percettore del reddito di cittadinanza”.

I carabinieri hanno individuato 10 lavoratori, di cui 3 irregolari e 7 in nero, per poi elevare sanzioni amministrative per un importo totale di oltre 25mila euro.
Contestate ammende per un totale di 12.500 euro circa.
Gli uomini dell’Arma hanno poi informato l’autorità giudiziaria e i competenti enti assistenziali, previdenziali e fiscali, di quanto riscontrato.

Continua a Leggere

Alliste

Maltrattava la madre convivente: arrestato

Pubblicato

il

Arrestato ad Alliste uomo accusato di maltrattamenti nei confronti della madre.

I militari della stazione di Racale, in seguito a denuncia/querela presentata da una donna ed alla conseguente indagine, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di applicazione di misura cautelare personale emessa dal gip del Tribunale di Lecce.

L’uomo in questione, sovente in stato di alterazione psicofisica dovuta all’abuso di sostanze stupefacenti, con condotte reiterate, violente e sopraffattorie, da almeno 4 mesi maltrattava in maniera periodica e continuativa la madre convivente, minacciandola di morte, costringendola quotidianamente a versargli somme di denaro ed a vivere in un clima di forte turbamento emotivo e costante sopraffazione. Espletate le formalità di rito, larreststo è stato tradotto presso la casa circondariale di Lecce, così come disposto dall’autorità giudiziaria.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus