Leuca: sbarco all’alba a Punta Meliso

Powered by WP Bannerize

Gridavano sperando che qualcuno da riva li sentisse e li aiutasse a scendere a terra: stamattina, alle prime luci dell’alba, un gruppo di migranti è stato soccorso a pochi metri dagli scogli di Leuca.

A bordo di un veliero a due alberi battente bandiera turca, avevano raggiunto Punta Meliso, uno dei punti più impervi della costa della zona, in corrispondenza di una scogliera che, anche se raggiunta, è quasi impossibile da risalire per raggiungere la strada.

Con tutta probabilità vi si erano avvicinati nel classico tentativo di toccare terra senza farsi notare, evitando l’area portuale ma rimanendo quanto più possibile vicino al paese.

Il mare e il punto scelto per lasciare l’imbarcazione non li hanno aiutati: notati da riva in difficoltà, sono stati raggiunti da Capitaneria di Porto e Guardia di Finanza che hanno proceduto al trasbordo di tutti gli occupanti il veliero su una motovedetta.

Da lì, il breve viaggio nelle sicure acque del porto leucano, da dove verrà attivata la macchina di soccorso, identificazione ed (eventuale) accoglienza.

Sono circa in 120, tra cui anche donne e bambini, per la maggior parte di origine pakistana. Mistero anche sugli scafisti che, però, data la dinamica, con tutta probabilità potrebbero essersi nascosti tra gli stessi profughi. A meno di un improbabile tentativo di allontanamento a nuoto.

Tags:

Powered by WP Bannerize


Commenti

commenti