Peculato all’Anagrafe: condannati dipendenti comunali di Tricase

Powered by WP Bannerize

Condannati in primo grado a due anni e mezzo di reclusione per peculato i due dipendenti comunali di Tricase che secondo l’accusa avrebbero sottratto dalle casse del Comune 18mila euro. I due furono rinviati a giudizio nel maggio 2009.

condannatiSecondo l’accusa Giuseppe Baglivo, 62 anni, e Gino Cazzato, 61, all’epoca dei fatti impiegati dell’ufficio Anagrafe, intascavano la tariffa prevista per il rilascio dei documenti di riconoscimento, versandone solo una piccola parte all’economo del Comune.

Per il Comune di Tricase, parte lesa e costituitosi parte civile nel processo, i giudici hanno riconosciuto un risarcimento che sarà stabilito in altra sede.

Per Gino Cazzato, infine, un’altra “mazzata”, perché appena 18 giorni fa è stato sottoposto agli arresti domiciliari per stalking, dopo essersi reso protagonista di una serie di atti persecutori ai danni di una donna.

Tags:

Powered by WP Bannerize


Commenti

commenti