Ponte Ognissanti: denunce e patenti ritirate

Nelle giornate del 31 ottobre e del 1 novembre i Carabinieri della Compagnia di Maglie e delle Stazioni dipendenti hanno attuato un servizio di controllo del territorio che ha portato alla denuncia di 8 persone e al sequestro di alcune dosi di sostanze stupefacenti.

A Muro Leccese un venticinquenne del luogo è denunciato poiché circolava alla guida di un’autovettura sprovvisto di patente di guida (sospesa) e, all’atto del controllo da parte dei militari, ha provato a darsi alla fuga causando un sinistro stradale. Infine il suo campionario di infrazioni si è arricchito del rifiuto di sottoporsi agli accertamenti per verificare l’assunzione di stupefacenti.

La stessa violazione è stata contestata a quattro persone, un trentatreenne di Lecce, un ventunenne di San Cassiano, un venticinquenne di Santa Cesarea e un diciannovenne di Neviano, tutti, a seguito di controlli stradali, si sono rifiutati di sottoporsi ai controlli per verificare l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti e così, sono stati denunciati all’autorità giudiziaria, poiché il rifiuto stesso configura una violazione di tipo penale. Nel contempo è stata loro ritirata la patente di guida.

Altri due giovani, un trentaquattrenne di San Cassiano e un venticinquenne di Bagnolo del Salento sono stati denunciati poiché risultati positivi ai  test per accertare l’eventuale assunzione di sostanze stupefacenti. Per entrambi sono scattate denuncia e ritiro della patente.

Infine un quarantacinquenne di Martano è stato denunciato perché si è rifiutato di sottoporsi agli accertamenti per la verifica dello stato di ebbrezza alcolica alla guida. Anche in questo caso immediati denuncia e ritiro della patente.

Nel contesto del medesimo servizio a largo raggio 8 persone sono state segnalate alle Prefetture di rispettiva competenza quali assuntori di sostanze stupefacenti. Durante il servizio sono stati rinvenuti e sequestrati 4 grammi di marijuana; 0,5 di cocaina, 7,9 di haschish e tre spinelli già confezionati.

Tags:


Commenti

commenti