Rapinatore seriale si schianta durante la fuga

Un uomo travisato e armato di pistola e coltello, in contrada “La Chianca” in agro di Salice Salentino, ha messo in atto una rapina ai danni di anziani del luogo, rubando loro un vecchia Fiat Panda.

A bordo dell’auto si è diretto nel centro abitato di Salice dove ha investito, nei pressi del deposito di nettezza urbana, un operatore ecologico che era a bordo strada.

Quest’ultimo, prontamente soccorso dal personale sanitario, giunto a bordo dell’ambulanza chiamata dai colleghi del malcapitato, è stato trasportato presso l’ospedale di Copertino.

Intanto il bandito solitario continuava la sua scorribanda: giunto a Veglie ha rapinato un ferramenta, portandosi via il registratore di cassa, e minacciato con la pistola (che poi si sarebbe scoperto essere un pistola giocattolo) un avventore a cui ha sottratto il cellulare.

Infine si è diretto in un’abitazione privata in via Monti dove ha rapinato una signora di un cellulare ed un pc portatile.

Il fuggitivo è stato poi intercettato da una gazzella dei Carabinieri della Compagnia di Campi Salentina e, dopo un rocambolesco inseguimento, ha finito con lo schiantarsi, da solo, su un albero di ulivo, sulla strada Sp 15 Veglie-Novoli, riportando ferite piuttosto serie.

Massimiliano  Perrone 46 anni, di Guagnano,  piuttosto malridotto è tuttora ricoverato in prognosi riservata al Vito Fazzi ed è stato dichiarato in arresto. Indagini in corso.

 

Tags:


Commenti

commenti