Connect with us

Cronaca

Retata in città

Associazione a delinquere di stampo mafioso e traffico di stupefacenti: operazione antidroga della Squadra Mobile

Pubblicato

il

Sin dall’alba di questa mattina gli elicotteri hanno sorvolato Lecce per dar manforte alle forze di polizia a terra impegnate ad eseguire una serie di arresti.

La Squadra Mobile della Questura di Lecce ha dato vita ad una operazione antidroga che ha messo con le spalle al muro un’organizzazione criminale dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli indagati, una dozzina, sono anche accusati di associazione a delinquere di stampo mafioso.

Le indagini della polizia leccese (in collaborazione con la Squadra Mobile di Ravenna, dei reparti prevenzione crimine di Lecce, Potenza e Pescara, del reparto cinofili di Brindisi e del reparto volo di Bari), protrattesi per oltre un anno, hanno consentito di  ricostruire centinaia episodi di spaccio di cocaina, eroina, hashish e marijuana e verificato come le persone fermate facessero parte di un’organizzazione  controllava il traffico e spaccio di sostanze stupefacenti in città.

Le indagini hanno preso il via da una serie di atti intimidatori perpetrati nei confronti di parenti del collaboratore di giustizia Salvatore Corrado e sono state corroborate proprio dalle dichiarazioni dello stesso collaboratore di giustizia.

Il sodalizio criminale spadroneggiava in città ed aveva in pratica occupato il posto lasciato vacante dagli esponenti di maggior spicco della Sacra Corona Unita, tutti dietro le sbarre. Gli arrestati erano riusciti a ritagliarsi una certa autonomia pur mantenendo una sorta di collaborazione con esponenti di spessore della malavita locale.

Tra gli arrestati  i leccesi: Cristian Cito, 29 anni, Massimiliano Elia, 42anni, Gianfranco Elia, 46 anni; Giampiero Alula, 40 anni; Antonio Balloi, 71anni; Cesario Filippo, 40 anni; Luca Pacentrilli, 29 anni; Antonio Restia, 53 anni; Oronzo Russo, 31 anni; Andrea Bisconti, 37 anni;  Danilo De Tommasi, 29 anni; Andrea Podo, 23 anni; Diego Podo, 33 anni. In  manette anche: Rodolfo Franco, 61 anni, di San Cesario di Lecce;  e Saulle Politi, 45 anni, di Monteroni; Gabriele Tarantino, 39 anni di Campi Salentina.

 

Cronaca

Auto in fiamme, fumo in casa: paura per anziana

Pubblicato

il

Incendio a Racale nella serata di ieri.

Un’auto parcheggiata in strada, in via Nazario Sauro, ha preso fuoco attorno alle 21. Il rogo ha distrutto la vettura ed intaccato in pochi secondi le serrande della abitazione davanti la quale l’auto era in sosta.

Nella casa in questione, una donna impossibilitata a muoversi. Si tratta di una anziana del posto vistasi improvvisamente prigioniera di una nube di fumo. L’aria irrespirabile si era infatti propagata nell’appartamento mettendo a rischio l’incolumità dell’anziana. Per trarla in salvo è stato provvidenziale l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Gallipoli.

Foto di repertorio

Continua a Leggere

Cronaca

Montesano, auto si ribalta sulla statale

Pubblicato

il

Brutto incidente stradale all’ingresso di Montesano Salentino dove una BMW si è ribaltata sull’asfalto.

Il conducente della vettura è stato estratto dall’abitacolo dai vigili del fuoco del distaccamento di Tricase per poi essere trasportato all’ospedale “Cardinale Panico” dal 118.

Da chiarire le cause del sinistro. Sul posto anche polizia locale e carabinieri. Nonché personale Enel, intervenuto per rimettere in sesto una cabina elettrica travolta proprio dall’auto in corsa.

Continua a Leggere

Cronaca

Ruffano, auto rubata data alle fiamme

Pubblicato

il

Incendio nelle campagne di Ruffano.

Data alle fiamme una autovettura risultata rubata. Era stata abbandonata in un casolare dell’agro ruffanese. Sul posto, dopo il ritrovamento a rogo in corso, sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Tricase.

Presenti anche i carabinieri della stazione di Ruffano che indagano sull’accaduto. Da chiarire se la vettura incendiata sia stata utilizzata, dopo il furto, per compiere altri reati.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus