Sede Tap: scritte offensive sui muri

Gli attivisti “NO TAP” hanno imbrattato i muri e il portone d’ingresso della sede della Trans Adriatic Pipeline di Lecce con dello spray nero.

a sede, a due passi dalla Piazza Sant’Oronzo, è stata ricoperta di scritte offensive contro la multinazionale che a Melendugno dovrà realizzare il terminale del gasdotto che collegherà il Mar Caspio alla Puglia.

Oltre alle scritte, sui muri sono presenti manifesti che incitano alla lotta contro il metanodotto, per la protezione del territorio.

Il blitz si è svolto in pochi minuti: ad agire sarebbe stato un gruppo composto da sei persone a volto scoperto. Su quanto avvenuto indagano gli agenti della Digos.

Tutto questo mentre in località San Basilio le strade adiacenti al cantiere sono state interdette per 30 giorni, per consentire i lavori.

Media e notizia by ANSA.it

Tags:


Commenti

commenti