Connect with us

Aradeo

Telefonini rubati e minacce di morte

Denunciate quattro persone accusate a vario titolo di ricettazione ed estorsione. Tra di loro anche il titolare di un negozio di telefonia

Pubblicato

il

I carabinieri hanno denunciato a piede libero D.T.  40enne, Y.A. 34enne, E.M. 30enne, di Neviano e J.P. 32enne, di Aradeo con l’accusa di ricettazione e per due di loro (E.M. e J. P.) concorso in estorsione per . L’indagine ha preso il via dal sequestro di diverse schede micro S.D. (espansione di memoria per cellulari) rinvenute e sequestrate a seguito di una perquisizione domiciliare a carico di D.T.

L’attività degli inquirenti ha permesso di individuare, attraverso le immagini memorizzate nelle schede, i proprietari delle stesse, due ragazzi di Sannicola ed una ragazza di Bovisio-Masciago (MB) che avevano denunciato i furti avvenuti sulla spiaggia di Lido Conchiglie (Gallipoli) tra agosto e settembre 2015, individuazione confermata anche tramite i tabulati telefonici acquisiti dai militari di Sannicola, sviluppati grazie al fatto che le vittime dei furti, in sede di denuncia, avevano comunicato ai Carabinieri il codice IMEI dei telefonini rubati. In tal modo si è potuto scoprire che i cellulari, dopo il furto, erano stati utilizzati con altri numeri di telefono e quindi da altre persone di Neviano. Questi ultimi comunque sono risultati estranei ai fatti penali avendo acquistato i cellulari presso il negozio di telefonia gestito da E.M. Lo stesso E. M.,  nel tentativo di eludere le indagini, aiutato da J.P., sotto minaccia di morte, ha estorto a Y.A. la firma di sottoscrizione di un falso contratto di conto vendita. I quattro sono stati deferiti in stato di libertà per ricettazione aggravata ed estorsione.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Open Day della Protezione Civile ad Aradeo

In occasione della Settimana della Protezione Civile promossa dal Dipartimento Protezione Civile

Pubblicato

il

È stata ufficialmente istituita la Settimana nazionale della Protezione Civile, che si svolgerà ogni anno in corrispondenza del 13 ottobre, data in cui si celebra la Giornata internazionale per la riduzione dei disastri, designata dall’Onu.

Lo ha stabilito una direttiva del Presidente del Consiglio dei Ministri del 1° aprile scorso, pubblicata in Gazzetta Ufficiale.

L’iniziativa è volta in particolare alla diffusione sul territorio nazionale della conoscenza e della cultura di protezione civile, allo scopo di promuovere tra i cittadini l’adozione di comportamenti consapevoli e di misure di autoprotezione, nonché a favorire l’informazione alle popolazioni sugli scenari di rischio, le buone pratiche da adottare e la conoscenza sulla moderna pianificazione di protezione civile, soprattutto alla luce delle novità introdotte con il decreto legislativo n. 1/2018.

Per tale iniziativa, sabato 19, dalle 10,30 alle 20, la sede della Protezione Civile di Aradeo, in via Scalfo 47, aprirà le porte dell’ associazione a tutti i cittadini, curiosi e studenti.

Sarà l’occasione per mostrare ai partecipanti le modalità di impiego, le criticità e le attrezzature in dotazione per affrontare le esigenze territoriali.

Continua a Leggere

Aradeo

Cede cric, ferito meccanico

Stava cambiando pneumatico a tir: trasportato d’urgenza in ospedale

Pubblicato

il

Incidente sul lavoro in mattinata ad Aradeo dove un meccanico è rimasto ferito mentre cambiava uno pneumatico.

L’uomo era sotto ad un tir quando improvvisamente il cric ha ceduto ed il mezzo lo ha colpito.

L’episodio è accaduto nel parcheggio del supermercato che si colloca dinanzi al municipio di Aradeo.

Soccorso dal 118, il malcapitato, un ragazzo di 24 anni, è stato trasportato d’urgenza al “Fazzi” di Lecce. Intanto il posto è stato raggiunto anche dagli ispettori Spesal che hanno appurato che sul siano rispettate tutte le norme di sicurezza presso il luogo di lavoro del meccanico stesso.

Continua a Leggere

Aradeo

Controlli anticaporalato: un deferimento

Nei guai donna di Aradeo: la sua società agricola ha 9 lavoratori ma non rispetta le regole

Pubblicato

il

Task force “anticaporalato” dei carabinieri e del personale N.I.L. e NAS di Lecce a segno in quel di Aradeo.
Una donna di Galatina, 50enne, è stata deferità in stato di libertà nella giornata di ieri.
Il reato contestatole dai militari è in materia di sfruttamento del lavoro.
In particolare la società agricola di Aradel,  di cui la donna è amministratore unico, si avvaleva del lavoro di 9 cittadini extracomunitari senza consegnar loro i dovuti dispositivi di protezione individuale indicati nel documento di valutazione dei rischi; senza installare sui luoghi di lavoro prescritti bagni chimici e senza registrare sul libro unico del lavoro le effettive giornate lavorative prestate.
Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus