Connect with us

Cronaca

Calcio in lutto: è morto Dino Della Torre

Dopo una lunga malattia si è spento ad appena 48 anni il portiere della storica promozione in serie C del Tricase

Pubblicato

il

Un ottimo portiere, un bravo ragazzo prima, una persona per bene ora, un amico che se ne va.

Alle prime luci dell’alba è morto, ad appena  48 anni, Dino Della Torre, storico portiere della promozione in serie C del Tricase.

Proprio come quando scendeva in campo, ha lottato come un guerriero contro il “maledetto male”. Alla fine, stremato, si è arreso.

Con una nota sulla propria pagina facebook l’ASD Atletico Tricase ha espresso il proprio cordoglio: “Il grande portiere del Tricase della C2 ha lasciato il nostro tempo e il nostro spazio! I suoi valori, la sua amicizia, il suo sorriso continueranno ad accompagnare la nostra vita e la nostra memoria di comunità calcistica”.

Anche il Manfredonia, altra società molto legata a Della Torre, lo ha ricordato come “un Uomo dai valori inestimabili, amico di tutti, sempre sorridente, anche negli ultimi tempi quando quel male stava prendendo il sopravvento. Il Presidente, la Società, lo Staff Tecnico e Medico e la Squadra tutta si uniscono all’immenso dolore che ha colpito la famiglia”.

Quando la notizia è deflagrata a Tricase e nel Salento, in tanti sono rimasti in silenzio, mentre una lacrima rigava il viso.

Tra questi, ne siamo certi, tutti i suoi ex compagni di squadra a partire da Orazio Mitri, Giuseppe Contaldo e Massimo Carnevale; il preparatore dei portieri Vito De Francesco suo grande amico; tutti coloro che, come chi scrive, hanno avuto la fortuna e l’onore di conoscerlo e tutti gli appassionati di calcio che lo hanno potuto ammirare dagli spalti del via Olimpica negli anni d’oro del Tricase.

Domani, a Manfredonia si svolgeranno i funerali e, per l’ultimo saluto, da Tricase partirà una delegazione di amici, di cui faranno sicuramente parte Orazio Mitri, l’assessore allo sport Lino Peluso e il presidente di Tricaseèmia Gianluca Errico.

Ciao Dino, siamo sicuri che quando stamani San Pietro ha annunciato il tuo arrivo al microfono del paradiso, sia partito un applauso convinto, proprio come quando entravi in campo e lo speaker urlava il tuo nome.

Giuseppe Cerfeda

Cronaca

Indagato Totò Ruggeri

Presunti illeciti sulla nomina del Commissario di un’Azienda per i Servizi alla Persona. L’assessore regionale: «Ho piena fiducia nella magistratura a cui sono certo di potere chiarire ogni passaggio»

Pubblicato

il

«Ho piena fiducia nella magistratura a cui sono certo di potere illustrare ogni passaggio di un procedimento rientrante completamente nelle prerogative della politica. Procedimento che, tra l’altro, non si è mai concluso perché la nomina non è mai stata fatta».

Così l’assessore regionale al welfare, il salentino Salvatore Ruggeri, ha inteso rendere pubblicala notizia di un’informazione di garanzia ricevuta come persona sottoposta a indagini dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Foggia.

Le indagini sono riferite  ai presunti illeciti sulla nomina del Commissario dell’Azienda per i Servizi alla Persona “Castriota e Corroppoli” di Chieuti, in provincia di Foggia.

L’ex senatore di Muro Leccese ha anche dato la sua piena disponibilità ad incontrare quanto prima i magistrati inquirenti «per fornire loro ogni chiarimento utile».

 

Continua a Leggere

Cronaca

Autore di due furti a Ruffano: arrestato 25enne taurisanese

Il 19 gennaio ed il 23 marzo scorsi aveva rubato presso uno studio radiologico e diagnostico e presso un bar

Pubblicato

il

A Taurisano i carabinieri della Stazione Ruffano, coadiuvati da quelli della locale Stazione, hanno arrestato in esecuzione ad ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa da tribunale lecce – ufficio gip, Isacco Manco, 25 anni.

Le indagini dei carabinieri lo hanno inchiodato come responsabile di due furti avvenuti a Ruffano il 19 gennaio ed il 23 marzo scorsi, rispettivamente presso uno studio radiologico e diagnostico e presso un bar.

L’arrestato, espletate le formalità di rito è stato accompagnato presso la casa circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce.

Continua a Leggere

Cronaca

Abusivismo edilizio: 5 denunciati a Montesano Salentino

Committente, direttore ed esecutore dei lavori di un muro di cinta e due comproprietari dell’immobile per la realizzazione opere edilizie abusive

Pubblicato

il

I carabinieri della Forestale di Tricase hanno denunciato a piede libero tre persone: rispettivamente il committente, il direttore e l’esecutore dei lavori, per aver realizzato un muro di recinzione in violazione al regolamento edilizio comunale.

Sempre a Montesano i carabinieri della Forestale hanno denunciato in stato di libertà altre 2 persone in qualità di comproprietari dell’immobile, per opere edilizie abusive consistenti nella realizzazione di due vani, un porticato e altre opere minori in assenza e difformità di permesso di costruire.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus