Acquarica: Ferraro si candida di nuovo

Ad Acquarica del Capo si va verso una ricandidatura in blocco dell’Amministrazione uscente. Cercherà quindi una riconferma il sindaco uscente, Francesco Ferraro.

Rocco PaleseA confermarlo è l’on. Rocco Palese, eletto Deputato della Repubblica nel 2013 nelle fila del Popolo delle Libertà e che, a novembre dello stesso anno, con la sospensione delle attività del Pdl, ha aderito a Forza Italia: “Sfido chiunque a disconoscere la bontà del lavoro svolto in questi 5 anni”, ha dichiarato l’on. Palese, “sia il Sindaco che l’intera Amministrazione hanno fatto talmente bene che la riconferma in blocco di tutto il gruppo è la logica conseguenza”.

Francesco FerraroFerraro e la Lista civica “Cittadini Protagonisti 2009-2014” nel 2009 vinsero le elezioni con 1.800 voti pari al 54% delle preferenze. Ebbero la meglio su Salvatore Negro e la Lista Insieme Verso il Futuro (1.508 voti). Mentre sulla candidatura di Ferraro paiono non esserci più dubbi, dall’altra parte la situazione è in continua evoluzione e, al momento, non vi sono certezze. Proseguono le riunioni, gli incontri più o meno ufficiali, ma al momento non vi è ancora una posizione predominante.

Il nome che circola nei tam tam dei luoghi di ritrovo del piccolo paese è quello di Tommaso Ventura (ex parroco, lasciò anni or sono il sacerdozio), già Assessore quando era sindaco Carlo Rovito, ed ora segretario del circolo cittadino del Partito Democratico.
Lo stesso Ventura, però, ci tiene a specificare che “il mio nome salta fuori perché sono segretario cittadino del PD e, ìn questo ruolo, sto promuovendo incontri. Posso garantire che, fino ad ora, non si è mai parlato né di candidato Sindaco né di liste. Piuttosto il nostro sforzo è indirizzato al tentativo di unire le forze del centrosinistra, dal PD al Sel a tutte quelle associazioni che si riconoscono nella nostra area; senza dimenticare tutte quelle persone volenterose che pur senza avere la tessera per questo o quel partito hanno a  cuore le sorti del nostro paese”.

Tags:


Commenti

commenti