Connect with us

Corigliano

A Corigliano ritorna la Fiore

Pubblicato

il

Ada Fiore ce l’ha fatta: il sindaco uscente e dimissionario di Corigliano d’Otranto, professoressa di Filosofia di professione, si è ripresa la guida del Comune amministrato per circa un triennio e con un disegno politico fuori dai partiti tradizionali, ossia basando la propria forza principalmente sull’impegno civico e su un gruppo di persone che hanno sposato questa idea di partecipazione. La gente di Corigliano, dunque, le ha riconosciuto le doti da buona prima cittadina, regalandole un risultato chiaro ed inequivocabile, nonostante le note vicissitudini dello scorso anno, quando i tumulti politici provinciali, che avevano coinvolto il marito Lorenzo Ria, si erano riflessi in una crisi amministrativa difficile, che però la stessa Fiore aveva saputo ben governare, portando a termine alcuni impegni strategici del suo programma. La riprova dell’affetto nei suoi confronti è arrivata dalle urne, raccogliendo con la sua lista “Corigliano Città di Tutti” 2.385 voti (58,68%) contro i 1.679 (41,31%) dello sfidante, l’ingegnere Angelo Campa, che pure aveva riunito attorno a sé, nella lista “Progetto comune” le componenti del centrosinistra locale.

Mauro Bortone

Attualità

Dal Salento a Singapore, luminarie con lo Smartphone

Marianolight: cerimonia ufficiale di accensione a Singapore al famosissimo centro commerciale ION Orchard

Pubblicato

il

Per la prima volta in assoluto al mondo due installazioni luminose di oltre 20 metri di altezza saranno accese da uno Smartphone  e ognuno potrà scegliere il colore ed i giochi di luce che più gli piacciono.

Il tutto realizzato in Salento dal team Marianolight, la storica ditta di Scorrano che dal 1898 si occupa di luminarie ed oggi ha sede nella zona industriale di Corigliano d’Otranto.

Cerimonia ufficiale di accensione a Singapore al famosissimo centro commerciale ION Orchard, dove l’Albero Fireworks e la collana Serpenti, prodotti da Marianolight per la Città di Singapore, sono stati illuminati per la prima volta da alcune importanti personalità locali.

Si tratta delle più grandi installazioni luminose auto portanti  che siano state mai realizzate, con un’altezza di oltre  20 m ognuna e che saranno la principale attrazione di Singapore Ion Orchard per il Natale 2019.

La grande novità è che per la prima volta le installazioni saranno anche interattive e gli spettatori potranno cambiare il colore o modificare i giochi di luce attraverso un’APP gratuita, sempre studiata dal TEAM  Marianolight.

Numeri importanti per la progettazione e la realizzazione di queste mastodontiche strutture luminose tutte realizzate in Salento in un lavoro di meraviglioso gruppo che ha coinvolto fabbri, carpentieri, elettricisti, ingegneri e architetti in unico lavoro d’insieme dove tutto si è incastrato alla perfezione: 2 software studiati appositamente per le 2 installazioni; 6 mesi di produzione 5 container da 12 mt; 9 giorni con una squadra di 16 tecnici per il montaggio; 15 km di strip led RGB; oltre 20 Km di cavi elettrici; consumo totale 60 kw; 800 DMX universe; 100.000 pixel RGB; acciaio impiegato 12mila kg; altezza totale: 20 metri; diametro base: 8 metri; 9 mesi di progettazione da parte team architetti e ingegneri; 3 mesi di produzione; 15 giorni di installazione e prove tecniche

Grande «orgoglio e la soddisfazione» di Marianolight «per aver realizzato questo grandioso progetto insieme ad un gruppo di lavoro fantastico ed aver portato queste tecnologiche realizzazioni in un Paese che di queste tecnologie è all’avanguardia».

Continua a Leggere

Corigliano

Petizione contro il mega impianto fotovoltaico di Sorgenia

Dovrebbe sorgere tra Cutrofiano e Corigliano in zona Appidè. Raccolta firme promossa del Forum Amici del Territorio Onlus

Pubblicato

il

Dopo Foggia e Brindisi anche nella provincia di Lecce, ritorna l’incubo dei mega impianti fotovoltaici industriali su terreni agricoli produttivi.

Uno dei primi progetti arrivati alla Provincia di Lecce di Mega-Impianto fotovoltaico Industriale, è di ben 10,8 GW (GigaWatt picco) e sarà collocato su un terreno agricolo di ben 17 ettari (quasi 25 campi di calcio).

La società Sorgenia Renewables srl, che fa capo al gruppo Sorgenia S.p.a., il 24 settembre, ha inoltrato istanza, per la procedura di Verifica di assoggettabilità a Valutazione Impatto Ambientale riguardante un progetto di mega-impianto industriale, denominato “Impianto fotovoltaico – Corigliano d’Otranto” nel Comune di Corigliano d’Otranto sul confine nord-est di Cutrofiano, in località Appidè e nelle immediatevicinanze della struttura turistica omonima e a pochi centinaia di metri dall’azienda agricola biodinamica “Masseria le Lame” .

Inoltre l’impianto sarà collegato alla centrale elettrica di Galatina, tramite un elettrodotto aereo di connessione a Media Tensione, lungo circa 8 km su 71 pali, passante tra i Cutrofiano, Sogliano Cavour e la stessa Galatina.

L’Associazione Forum Amici del Territorio Onlus, di Cutrofiano, ha dato inizio ad una raccolta firme promuovendo una petizione popolare, per chiedere al sindaco e al presidente del consiglio comunale di Cutrofiano, la convocazione di un Consiglio Comunale monotematico aperto.

La seduta dell’Assise Comunale avrà lo scopo: in primis, di rinnovare il secco ed unanime “No” dell’intera amministrazione, delle Associazioni, delle forze politiche e dei cittadini di Cutrofiano, già espresso 9 anni fa, contro qualsiasi forma di speculazione, derivante dall’installazione di Mega Centrali Fotovoltaiche a Terra, che hanno un violento impatto sull’agricoltura e il paesaggio; in secundis, contrastare attraverso la collaborazione e i suggerimenti di tutti, l’impianto Industriale Fotovoltaico di Sorgenia in località Appidè.

«La nostra associazione», tengono a precisare gli Amici del Territorio, «è favorevole a qualsiasi forma di energia rinnovabile, collocate suoi tetti, nelle aree Industriali, nelle cave, ecc… purché non siano terreni a vocazione agricola e pascoli».

Continua a Leggere

Attualità

Lavori Pubblici: Corigliano d’Otranto segnalato all’ANAC

Giampiero Rizzo, Presidente di ANCE Lecce: “Per i lavori di sistemazione di parte della viabilità interna, il Comune non ha utilizzato prezzi adeguati alla realizzabilità delle prestazioni richieste”

Pubblicato

il

Il Comune di Corigliano d’Otranto per i lavori di sistemazione di parte della viabilità interna  non ha utilizzato prezzi adeguati alla realizzabilità delle prestazioni richieste. Infatti, da un confronto tra i prezzi applicati dal Comune e quelli del Prezzario Regione Puglia 2019, l’unico possibile di riferimento, si registra in capo all’offerente un ribasso obbligato pari circa al 30%. Ancora: è stata omessa l’indicazione degli estremi dell’avvenuta validazione del progetto posto a base di gara.

Giampiero Rizzo

Questo insieme è non conforme ad una inequivocabile disposizione legislativa e, cioè l’art.26 del Codice dei Contratti Pubblici, di carattere cogente in quanto mirata a garantire la legittimità di una procedura pubblicistica a tutela degli interessi della collettività”.

Lo afferma Giampiero Rizzo, Presidente di ANCE Lecce che continua “Questa circostanza di illegittimità è stata segnalata al Comune di Corigliano d’Otranto che ha comunicato la sua attenzione alla stessa una volta pervenute le offerte. Come se la partecipazione di concorrenti alla procedura, liberasse questa, a posteriori, dall’obbligo del rispetto di una norma che sostanzia di sostenibilità economica l’appalto di lavori: tutto è il testo, parole il resto”.

Ho ritenuto opportuno segnalare all’ANAC, quindi“, conclude Rizzo, “la gara del Comune di Corigliano d’Otranto“.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus