Connect with us

Attualità

Galatina, niente profughi in Fiera

Tensione in paese per un mormorato piano d’accoglienza profughi che interesserebbe il quartiere fieristico. Il commissario Guido Aprea getta acqua sul fuoco

Pubblicato

il

È già vicina, a Galatina, la campagna elettorale in vista delle amministrative della prossima primavera. Ne si respira l’aria nella crescente attenzione alle più varie vicissitudini che riguardano il paese, anche quando queste abbiano poco di concreto.

È il caso, per prendere un eclatante esempio, dei profughi in Fiera. Nei giorni scorsi, con insistenza crescente, da Noha a piazza San Pietro si è diffuso il timore di veder trasformato il paese in un centro d’accoglienza per migranti. Con la suggestiva ipotesi di riutilizzo dell’ampio parcheggio del quartiere fieristico per metterlo in mano ai profughi.

Nato al tramonto dell’uscente amministrazione, questo sentore è sfuggito di mano dopo l’arrivo del commissario Guido Aprea, trasformando l’individuazione di alcuni luoghi idonei alle prima fasi d’emergenza post-sbarco, nell’eclatante rischio di vedersi strappato il quartiere fieristico per trasformarlo in centro d’accoglienza permanente. Se è vero, come è vero, che la Fiera a Galatina vive ormai di rimpianti e di gloria passata, va pur sempre tenuto conto che l’unico elemento che ha avvalorato l’ipotesi di una sua nuova veste è il ponte diretto che, come è ovvio che sia, si crea tra la Prefettura, nelle cui mani è riposta la gestione dei migranti, e Galatina, essendo il commissario anche vice prefetto.

fiera-di-galatina

“Solo accoglienza temporanea”

Sorride Aprea alla nostra domanda sulla Fiera, come a ripercorrere in mente quanto suddetto: le voci, i clamori, i timori tipici della corsa alle urne.

L’unico tipo di accoglienza per cui ci stiamo muovendo è quella emergenziale. Ossia quella che viene attuata quando, in seguito agli sbarchi, i centri preposti come il “Don Tonino Bello” di Otranto sono pieni. Si tratta delle primissime procedure precedenti lo smistamento dei profughi operato dalla Prefettura. Quindi, fasi che prevedono un’accoglienza temporanea, che va dalle 24 alle 36 ore.

Per questo tipo di operazioni Galatina si era già resa disponibile con l’amministrazione guidata dal sindaco Montagna, che ha partecipato ad una riunione presieduta dal prefetto dando una serie di disponibilità per alcuni immobili o strutture pubbliche”.

È su questi luoghi che si sta lavorando?

Li stiamo sottoponendo ad una serie di valutazioni, perché quasi tutti appaiono inidonei. Quello che stiamo svolgendo è comunque un lavoro che presto interesserà tutti i Comuni d’Italia: il Viminale sta preparando un piano che dividerà l’onere dell’accoglienza tra tutte le municipalità”.

La Fiera quindi è al sicuro.

Anche a volerlo, non è nemmeno nelle nostre disponibilità…

Lorenzo Zito

Attualità

È ancora Briatore Vs Puglia

Da Instagram tuona contro il porto di Gallipoli che nega l’accesso al panfilo Tender

Pubblicato

il

Flavio Briatore ancora una volta insoddisfatto dalla Puglia.

Stavolta, tuona contro Gallipoli. Lo fa dal suo account Instagram dove racconta (taggando anche il profilo della Regione Puglia) di un accesso negato al panfilo di 60 metri denominato Tender. In tutto il suo disappunto, spiega come lo yacht con a bordo “importanti turisti”, come li definisce lui stesso, ha poi deciso di virare verso Otranto.

L’imprenditore ha quindi deciso di esternare il suo stupore sui social etichettando Gallipoli come esempio del “movimento del non fare”.

Già in passato Briatore aveva scatenato il dibattito sul turismo in Puglia e sulla sua gestione. Non sottraendosi a commenti sugli operatori turistici stessi, definiti impreparati e adatti al “deleterio turismo da ciabatte”.

A questo punto vien da chiedersi, se non è meta all’altezza o gradita, anziché elargire etichette del non fare, in Puglia o in Salento cosa ci viene a fare…?

Continua a Leggere

Attualità

Delfini nel mare di Leuca

La meraviglia al tramonto: il video che sta facendo il giro di chat e social

Pubblicato

il

La meraviglia nello spettacolo.

Nel mare di Leuca spuntano i delfini. Li ritrae un video amatoriale, sul già scenografico sfondo del tramonto. Mentre il sole scende verso il mare, loro spuntano sinuosi nelle acque blu a poche centinaia di metri dalla costa.

Ecco il video.

Continua a Leggere

Attualità

Addio al Guendalina: “Esperienza al capolinea”

Discoteca pronta a chiudere. Il direttore artistico: “Ci hanno lasciati soli, meglio Riccione o una capitale europea”

Pubblicato

il

guendalina

Dopo una estate travagliata, la dichiarazione che lascia di sasso tanti appassionati frequentatori: il Guendalina fa le valigie.

La discoteca di Santa Cesarea potrebbe chiudere definitivamente. Lo si apprende dalle dichiarazioni di Vincenzo De Robertis, riportare da Il Messaggero. De Robertis, direttore artistico del locale da 15 anni, avrebbe affermato: “Abbiamo sognato di trasformare il Salento in Ibiza o Mykonos ma il nostro sogno si è infranto: ci hanno lasciati soli. Meglio Riccione o una capitale europea. Abbiamo fatto il possibile per mantenere il Guendalina qui dove è nato ma penso che l’esperienza sia giunta al capolinea”.

Chiaro tra le righe il riferimento a quanto accaduto dopo le varie vicende di cronaca registrate nel locale negli ultimi anni. L’ultima, quella che avrebbe fatto traboccare il vaso, quella del 28 luglio scorso. Dopo una rissa all’interno della discoteca, il questore aveva deciso di imporne la chiusura per due settimane.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus