Connect with us

Dai Comuni

Galatina e Giuggianello: 8 ore senz’acqua

AQP programma due giornate di lavori per installazione di nuove opere: ecco le aree interessate

Pubblicato

il

Acquedotto Pugliese programma degli interventi per il miglioramento del servizio nell’abitato di Galatina ed in quello di Giuggianello.

A Galatina verranno installate nuove opere in via Guidano. La normale erogazione idrica verrà sospesa in via Guidano, via Matteotti, via Corridoni, Corso Re D’Italia, Piazzale Stazione e vie limitrofe nella giornata di venerdì 20 settembre, dalle ore 8 alle ore 16.

A Giuggianello invece i lavori sono in programma per lunedì 23 settembre, sempre dalle 8 alle 16. Qui, la zona interessata è quella di via Mazzini, via Morise, via Carducci, via IV Novembre, via Foscolo, via Martiri di Kindu, via Cavalieri di Vittorio Veneto, via Colonne, via Gramsci, via Trento e vie limitrofe.

AQP comunica che “disagi saranno avvertiti esclusivamente negli stabili sprovvisti di autoclave e riserva idrica o con insufficiente capacità di accumulo” e raccomanda i residenti dell’area interessata di “razionalizzare i consumi, evitando gli usi non prioritari dell’acqua nelle ore interessate dall’interruzione idrica”.

Appuntamenti

Tricase Città del Sollievo: congresso a Palazzo Gallone

Nell’ambito delle celebrazioni per il decimo anno di attività di Casa di Betania, Hospice per l’assistenza e la cura per pazienti in fase terminale

Pubblicato

il

Dieci anni di Casa di Betania. L’Hospice Casa di Betania ha avviato dal 1° luglio 2009 l’assistenza e la cura per pazienti in fase terminale per qualsivoglia patologia, inclusa l’oncologica.

Negli anni recenti la gestione del paziente oncologico si è andata evolvendo, passando da una gestione quasi unicista dell’oncologo medico ad una gestione integrata, che prevede una forte e radicata integrazione fra i vari specialisti d’organo e chirurghi d’organo. In tale contesto, le Cure palliative si sono trovate a doversi districare tra le nuove e innovative terapie oncologiche da un lato e i “dogmi” delle “cure palliative” dall’altro, non sempre riuscendo a trovare la “quadra” intorno al paziente. In questo contesto, l’azienda Ospedaliera Cardinale G. Panico si dice «orgogliosa di aver visto nascere, più di 10 anni orsono, quella che è certamente una delle strutture più moderne e all’avanguardia sul territorio nazionale quando si parla di cure Palliative: Casa Betania. Si perchè la “cura” intesa nel senso umanistico del termine, non finisce e non deve finire quando non abbiamo più opzioni terapeutiche di guarigione, ma si deve trasformare in quello che è sia gesto “tecnico” nel senso medico del termine, che gesto di “cuore” e di umanizzazione delle cure. È impegno della Pia Fondazione di Culto e di Religione “Cardinale G. Panico” il prendersi cura del malato nella sua totalità, nelle sue debolezze, nel suo bisogno di essere compreso, sostenuto, aiutato ed amato. Il tentativo di trasformazione del percorso del malato oncologico che il Dipartimento Funzionale di Oncologia e Cure Palliative sta facendo presso la nostra struttura, va proprio in questo senso: anticipare le cure palliative prevedendo fin dalle prime fasi della malattia una integrazione nella gestione del paziente, garantendogli da un lato le migliori cure possibili, sia mediche che chirurgiche, e dall’altro non dimenticando di avere attenzione alla sofferenza sia fisica che emozionale».

L’azienda poi ringrazia «Medici, Infermieri, OSS, Ausiliari, Psicologi, Fisioterapisti e Volontari che in questi anni con la loro competenza, disponibilità e carità attenta, hanno aiutato la crescita della struttura “Casa Betania” facendola diventare un riferimento per tutto il territorio salentino».

Per celebrare il decimo anno di attività dell’hospice la Pia Fondazione Card Panico e la Città di Tricase (con il patrocinio della Diocesi di Ugento, della Regione Puglia, Provincia di Lecce, di Anci Puglia, dell’Asl Lecce e dell’Ordine provinciale dei Medici Chirurghi e Odontoiatri) promuove una due giorni congressuale: “10 anni di casa Betania: L’evoluzione delle cure palliative tra etica e medicina”. L’evento si terrà venerdì 18 e sabato 19 ottobre, presso la sala del trono di Palazzo Gallone a Tricase.

La prima giornata di lavori prenderà il via venerdì 18, alle 14,30, con la registrazione dei partecipanti. Condurrà Enzo Quarto, giornalista di Rai Puglia. Alle 15,30 suor Margherita Bramato interverrà su “Casa Betania è un viaggio che iniziava 10 anni fa”. Alle 16 “Lettura magistrale: il valore la tutela del fine vita”, con il prof. Alberto Gambino. Si aprirà poi la prima sessione del dibattito: “Casa Betania fra passato presente e futuro”; moderatori dr Donato De Giorgi e dr Emiliano Tamburini.

Alle 16,30 interverrà la dr.ssa Cristina Chiuri su “Casa Betania e l’integrazione delle cure palliative in oncologia: ambulatorio di cure palliative precoci”.

Alle 16,45, “Ambulatorio di Psico-oncologia” con la dr.ssa Fabiana Merico e il dr Francesco Corsano. Alle 17 di “Assistenza infermieristica di fine vita” relazionerà il dr Antonio Negro. Alle 17,15 su “Rapporti col territorio” interverrà la dr.essa Marianna Maglio. Dopo la discussione e i saluti istituzionali, alle 18 vi sarà la proclamazione ufficiale di Tricase come “Città del Sollievo” con il prof. Mario Santarelli della Fondazione Ghirotti.

Sabato 19, apertura della giornata congressuale alle ore 9, con la seconda sessione, “Innovazione e cure palliative”, moderatori dr Pierpaolo Ciocchetti e il dr Emiliano Tamburini. Alle 9,30, “Fra etica, religione, medicina: il dolore inconoscibile del malato oncologico”, con il dr Francesco Simone.

Alle 9,50 lettura magistrale: “La sedazione palliativa nelle cure di fine vita. Mito o realtà?”, Con il dr Marco Maltoni. Alle 11 lettura magistrale: “Come sta cambiando l’oncologia e come dovranno cambiare le strutture di cure palliative?” con il dr Davide Tassinari. Alle 11,30, il dr Donato Fusaro interverrà su “Fra linee guida e pratica clinica: trattamento del dolore di base e del dolore episodico intenso. Il punto di vista del palliativista”.

Dopo una breve discussione “Take Home Message” (il “messaggio da portare a casa”) di suor Margherita Bramato. Alle 13 test ECM e chiusura dei lavori.

Alle 16,30 presso la Casa di Betania, Hospice di Tricase, un momento musicale di festa per gli ospiti e cura dei volontari.

Domenica 20 ottobre, presso la parrocchia della Natività B.V. Maria, alle 18, celebrazione eucaristica presieduta da S. E. il Cardinale Angelo De Donatis, vicario del Papa per la diocesi di Roma; concelebrante S.E. Vito Angiuli, vescovo della Diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca.

Continua a Leggere

Cronaca

Autore di due furti a Ruffano: arrestato 25enne taurisanese

Il 19 gennaio ed il 23 marzo scorsi aveva rubato presso uno studio radiologico e diagnostico e presso un bar

Pubblicato

il

A Taurisano i carabinieri della Stazione Ruffano, coadiuvati da quelli della locale Stazione, hanno arrestato in esecuzione ad ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa da tribunale lecce – ufficio gip, Isacco Manco, 25 anni.

Le indagini dei carabinieri lo hanno inchiodato come responsabile di due furti avvenuti a Ruffano il 19 gennaio ed il 23 marzo scorsi, rispettivamente presso uno studio radiologico e diagnostico e presso un bar.

L’arrestato, espletate le formalità di rito è stato accompagnato presso la casa circondariale “Borgo San Nicola” di Lecce.

Continua a Leggere

Cronaca

Abusivismo edilizio: 5 denunciati a Montesano Salentino

Committente, direttore ed esecutore dei lavori di un muro di cinta e due comproprietari dell’immobile per la realizzazione opere edilizie abusive

Pubblicato

il

I carabinieri della Forestale di Tricase hanno denunciato a piede libero tre persone: rispettivamente il committente, il direttore e l’esecutore dei lavori, per aver realizzato un muro di recinzione in violazione al regolamento edilizio comunale.

Sempre a Montesano i carabinieri della Forestale hanno denunciato in stato di libertà altre 2 persone in qualità di comproprietari dell’immobile, per opere edilizie abusive consistenti nella realizzazione di due vani, un porticato e altre opere minori in assenza e difformità di permesso di costruire.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus