Agricoltura hi-tech: robot-contadini, droni e dispositivi 4.0

Robot-contadini dotati di super poteri, “occhi” hi-tech in grado di diagnosticare le patologie delle piante, controllare lo stress idrico, il livello di maturazione del raccolto, droni che monitorano le coltivazioni e comunicano informazioni in tempo reale sullo smartphone, dispositivi e sensori 4.0 ed altri strumenti di precisione tecnologica.

I giovani coltivatori del Salento si danno appuntamento Mercoledì 20 dicembre, alle 17.30, nel Must (Museo storico) di Lecce, per porre con l’aiuto degli esperti le basi del futuro dell’agricoltura salentina. Nell’incontro, organizzato da Coldiretti Giovani Impresa Lecce, docenti e ricercatori delle Università del Salento, del Politecnico di Bari, dell’Università della California e del Centro ricerca e sviluppo della Bosh illustreranno le soluzioni tecnologiche più all’avanguardia con cui rilanciare l’agricoltura salentina. Saranno inoltre analizzati i dati del mondo agricolo under 35 in provincia di Lecce, con l’intervento del rappresentante di Coldiretti Giovani Impresa.

Un’occasione unica per far incontrare e dialogare il mondo della ricerca hi-tech con i giovani agricoltori, che quella ricerca dovranno portarla effettivamente nelle aziende per costruire l’agricoltura del futuro. In anteprima verranno illustrati alcuni progetti su cui stanno lavorando i team di ricerca degli atenei pugliesi, dalle etichette dei prodotti collegate a sensori che raccontano la tracciabilità in modo scientifico (qualità dell’aria, dell’acqua, del terreno di una coltivazione), agli ultrasuoni utilizzati per migliorare la qualità dell’olio extravergine d’oliva, al “robot contadino” che lavora nei vigneti.

In una provincia devastata da xylella fastidiosa, i giovani imprenditori agricoli sono pronti a rimboccarsi le maniche e a ricostruire il paesaggio agrario. E se zappa e aratro erano gli strumenti dei nonni, oggi il successo di un’azienda è legato all’utilizzo delle nuove tecnologie. “Il futuro è già qui, basta coglierlo – dice il presidente di Coldiretti Lecce, Pantaleo Piccinno – Tra tradizione e innovazione si apre uno scenario proficuo per l’agricoltura salentina. Forniremo ai giovani imprenditori salentini un compendio di tutto quanto di più innovativo si sta sviluppando in tutto il mondo”.

“Questo è il secondo incontro – afferma il direttore Giuseppe Brillante –  di un ciclo di appuntamenti tecnico-scientifici organizzati da Coldiretti Lecce che hanno come obiettivo quello di fornire informazioni, conoscenze, spunti e riflessioni utili per la ricostruzione del paesaggio agricolo del Salento. Vogliamo far  emergere la voglia di futuro dei nostri giovani e restare protagonisti di un dibattito che si sta avviando nella società salentina con lo scopo di ridisegnare il paesaggio del nostro territorio che resterà caratterizzato dall’attività agraria.”

 

IL PROGRAMMA

L’incontro inizierà alle 17.30, al Must di Lecce, con i saluti di Carlo Salvemini (sindaco di Lecce) e Antonio Pascali (delegato Coldiretti Giovani Impresa Lecce). Introduce: Pantaleo Piccinno (presidente di Coldiretti Lecce). A seguire gli interventi di Riccardo Amirante (Politecnico di Bari) su “Il futuro dell’impiantistica olearia made in Puglia”, Antonio Arvizzigno (direttore tecnico e ad del Centro ricerca e sviluppo Bosh di Bari) su “Tecnologia digitale: un’opportunità per l’agricoltura di qualità”, Giulio Reina, docente esperto di robotica dell’Università del Salento su “Tecnologie robotiche per l’agricoltura digitale sostenibile”, Luca Brillante (ricercatore dell’Università della California) su “La viticoltura di precisione nella prospettiva americana”, Maria Elena Latino (ricercatrice Ingegneria dell’Innovazione di Unisalento, Core Lab) su “Dall’industria 4.0 all’agricoltura 4.0, soluzioni innovative per l’impresa del domani”. Le conclusioni sono affidate a Gianluca Nardone, direttore Dipartimento agricoltura Regione Puglia e Gianni Cantele, presidente di Coldiretti Puglia. Modera Angelo Corallo, docente Ingegneria dell’Innovazione, Unisalento. A conclusione del convegno, un agri-aperitivo natalizio offerto dalle aziende di Campagna Amica.

Tags:


Commenti

commenti