Rotte Variabili

Si è tenuta presso la residenza universitaria Ennio De Giorgi di Adisu a Lecce, la conferenza stampa per la seconda vacanza studio per studenti universitari con gravi disabilità iscritti (o già laureati) all’Università del Salento e all’Accademia delle Belle Arti, realizzazione del Progetto Regionale Sperimentale promosso con l’obiettivo di incentivare soluzioni innovative per favorire la creatività, l’integrazione e l’autonomia da aspetti di vita quotidiana, dall’Assessorato al Welfare della Regione Puglia in collaborazione con Adisu Lecce, ed assegnato alla Cooperativa Sociale L’Integrazione Onlus. 

A dare il benvenuto agli studenti ed a tutto lo staff di Rotte Variabili l’assessore al Welfare della Regione Puglia Salvatore Ruggeri e l’assessore alla Formazione e Lavoro Sebastiano Leo, il dirigente di Adisu Lecce Antonio Palmiotta e il consigliere d’amministrazione Marco Cataldo, entusiasti anche quest’anno di veder ripartire l’imbarcazione volante di Rotte Variabili con tante nuove sorprese.

“Siamo contenti che quello che abbiamo iniziato con il nostro caro Totò (Ass. Salvatore Negro, ndr), sia andato benissimo la prima volta, ed è per questo che lo abbiamo replicato. Ma non deve restare confinato alla nostra amata Regione. Tenteremo l’anno prossimo di estenderlo su scala nazionale” ha dichiarato l’assessore Leo.

Se la prima edizione nel 2017 che aveva previsto più destinazioni quali Roma, Putignano e Matera ed aveva fatto centro, quella di quest’anno ha l’obiettivo di sorprendere contro ogni aspettativa! Si partirà infatti in momenti diversi per due destinazioni: la prima sarà dal 9 al 14 aprile con direzione Sestriere, da tutti conosciuto come il Comune più alto di Italia in provincia di Torino, con i suoi paesaggi montuosi imbiancati spettacolari ma anche perché vi sono realtà straordinarie come l’Associazione Freewhite, che dispone delle strutture attrezzate per praticare sci di gruppo anche per persone non autonome, che faranno vivere agli studenti un’esperienza indimenticabile, (oltre alle visite a Torino ed al Museo Egiziano); mentre l’intera giornata del prossimo 18 maggio sarà presso la Capitale della Cultura Europea 2019 per immergersi nello splendore storico e culturale di Matera.

Con l’obiettivo di dare vita ad iniziative incentrate sullo sviluppo dell’autonomia dello studente disabile, attraverso un genuino distacco dalle famiglie ed al fuori dalla regione di appartenenza, Rotte Variabili è un progetto unico nel suo genere, attraverso il quale il giovane universitario disabile vede realizzarsi uno dei suoi tanti sogni: viaggiare come farebbe un normale universitario! Arricchire il proprio bagaglio di vita con una vacanza studio, all’insegna di cultura, natura ed attività sportiva, tra i suoi coetanei e in totale sicurezza, fra le città più belle del mondo.

Tocca il cuore e non lascia spazio ai dubbi la testimonianza di una partecipante della scorsa edizione, Monica“Questa esperienza per noi ha un valore grandissimo. Ci fa tornare cambiati, più sicuri di noi stessi, autonomi su alcuni aspetti e determinati. Bisogna provarla per capire”.

Rotte Variabili offre la possibilità di vivere realmente quello che si è sempre e solo immaginato e desiderato.

Tags:


Commenti

commenti