Connect with us

Maglie

Maglie: il Pd per il rilancio

Incontro informativo sulla nuovissima misura di finanziamento della Regione Puglia denominata “Nidi” che sostiene le microimprese di nuova costituzione con un contributo a fondo perduto e un prestito rimborsabile…

Pubblicato

il

Nell’ambito dell’iniziativa “(ri)aprirsi” della programmazione 2014-2015 tesa a “rilanciare” il Partito democratico in città, il Circolo del Pd di Maglie organizza un incontro informativo sulla nuovissima misura di finanziamento alla micro impresa della Regione Puglia denominata “Nidi”. Attraverso “Nidi” la Regione sostiene le microimprese di nuova costituzione con un contributo a fondo perduto e un prestito rimborsabile al fine di agevolare l’autoimpiego di persone con difficoltà di accesso al mondo del lavoro. Si tratta di un’ottima occasione per chiunque voglia intraprendere una nuova attività imprenditoriale sul territorio, non essendo la misura limitata a specifici rami produttivi, “coprendo” invece quasi ogni iniziativa economica, dal turismo all’artigianato, ai servizi alla persona etc. Si tratta, inoltre, di una modalità di finanziamento “a sportello” e questo ne sta decretando l’indubbio successo ed interesse da parte, specialmente, dei giovani. L’appuntamento è per venerdì 21 marzo, alle ore 18.30 presso la libreria Universal di via Ospedale. Interverranno, tra gli altri, Loredana Capone, Assessore allo sviluppo economico della Regione Puglia e Salvatore Giannone, dirigente della Regione Puglia, entrambi per informare ulle modalità di presentazione delle richieste di finanziamento e chiarire ogni eventuale dubbio dei presenti. Il Circolo di Maglie è “estremamente felice di ospitare quest’incontro”, ha dichiarato Matteo Colavero, segretario cittadino del Pd, “ed auspica un’ampia presenza della cittadinanza magliese e non solo, oltre che dei Circoli Pd dei paesi dell’hinterland. Ci stiamo incamminando, finalmente”, continua, “sulla lunga strada che ci porterà al prossimo appuntamento elettorale con le elezioni comunali del 2015. Abbiamo intrapreso un percorso ed una programmazione assai ambiziosa, faticosa, corposa e strutturata, al fine di rilanciarci nel territorio ma anche al fine di ritrovarci quale forza politica propositiva e ben definita. Avrete sicuramente letto i tre “binari” che ci siamo dati, ce la metteremo tutta, sicuramente. Lavoreremo su noi, sulla nostra identità e percezione di Partito. Ma non ignoreremo tutte le altre forze politiche, associative ed individuali che intenderanno, con noi, prender parte a questo cammino ed alla programmazione di un nuovo progetto di amministrazione cittadina”.

Pd MaglieQuest’ultimo”, continua Colavero, “è di certo un percorso ancora più impegnativo del primo. Superare storiche e nuove, radicate, contrapposizioni, cercare di far coagulare intorno ad una nuova idea di Maglie quante più forze, volontà ed idee possibile è il compito che sin da ora ci proponiamo di intraprendere. Per far questo partiremo dalla ricerca di un’intesa con tutte le forze che si ritengono alternative all’attuale amministrazione cittadina. Proporremo loro le nostre soluzioni ed idee, venute fuori anche grazie alla programmazione che abbiamo intrapreso, cercheremo di trovare la migliore sintesi tra tutti noi e proporremo loro il metodo delle Primarie per la scelta del candidato sindaco. Sarà una lunga, lunga strada, incontreremo difficoltà, di certo, ma contiamo di farcela.

Non c’è, infatti, alternativa”, conclude il segretario cittaidno del Pd, “e questo ci è ben presente, all’unità di tutte le forze di opposizione ed alla costituzione di un’unica lista, per riuscire, finalmente, a (ri)trovare una nuova e diversa Maglie”.

Attualità

Nuovo Ospedale del Sud Salento: vince MC A

Il progetto, che lo scorso anno la direzione della Asl ha firmato e consegnato in Regione, sorgerà su un’area di 120mila mq, prevede 350 posti letto

Pubblicato

il

MC A, AICOM SpA, RINA Consulting S.p.A, GAe Engineering S.r.l. e Enzo Rizzato, si sono aggiudicati il bando di gara della Asl di Lecce per lo studio di fattibilità tecnico-economica relativo alla realizzazione del Nuovo Ospedale del “Sud Salento” che dovreebbe sorgere fra Maglie e Melpignano.

Il progetto, che lo scorso anno la direzione della Asl ha firmato e consegnato in Regione, sorgerà su un’area di 120mila mq, prevede 350 posti letto, 317 per malati acuti e i restanti 33bdedicati a Day Hospital/Day Surgery. Saranno distribuiti su tre piani, oltre il seminterrato, per una superficie coperta di circa 44mila metri quadri, e prevede 201 stanze di degenza (con bagno interno), ed un’area a parcheggio da circa 1.200 posti auto.

Il nuovo ospedale sarà un nosocomio di primo livello: all’interno, sorgerà un gruppo operatorio dotato di 6 sale chirurgiche e 3 sale parto/travaglio, oltre ai servizi di Radiologia, Laboratorio, Servizio Immunotrasfusionale h24

Continua a Leggere

Cronaca

Fiamme in deposito: distrutte macchine agricole

Ingenti danni provocati nella notte da rogo divampato nelle campagne tra Cutrofiano e Maglie

Pubblicato

il

Quattro ore d’inferno per domare il fuoco: notte di lavoro per i vigili del fuoco di Gallipoli, all’opera tra la mezzanotte scorsa e le 4 di stamattina per spegnere un incendio divampato tra Cutrofiano e Maglie.
Le fiamme, divampate al buio, avevano avvolto un deposito di una masseria adibito, da una azienda agricola del posto, a deposito di mezzi agricoli.
Ingenti i danni: il rogo non ha risparmiato mezzi di consistente valore.
Tuttora incerte le cause dell’accaduto: non è ancora certo se sia trattato di un incidente, magari di natura elettrica, o se la colpa sia da ricondurre all’azione umana.
Nessun testimone stanotte sul posto, in una zona peraltro abbastanza isolata: i locali colpiti dall’incendio infatti insistono in un’area interna della cosiddetta località Petrone.

Continua a Leggere

Acquarica del Capo e Presicce

Controlli dell’Arma: un’evasione e 5 patenti ritirate

Tra Andrano, Castro e Montesano fermati automobilisti alla guida in stato di ebbrezza. Ad Acquarica soggetto ai domiciliari lascia l’abitazione senza autorizzazione

Pubblicato

il

Sfilza di deferimenti ad opera dei Carabinieri della Compagnia di Tricase a seguito di controlli nelle scorse ore.

Un uomo di 62 anni, di Acquarica del Capo, sottoposto al regime di arresti domiciliari, non è stato trovato dai militari presso la propria abitazione. Avendo violato l’art.385 del codice penale, si è configurato per lui il reato di evasione.

Un uomo di Spongano di 56 anni, invece, si è reso protagonista di un tamponamento con un’altra auto mentre era alla guida del suo mezzo sotto l’effetto di tasso alcolemico sopra il limite previsto dalla legge.

Non unico a mettersi alla guida dopo aver bevuto. Tra Montesano, Andrano e Castro, infatti, i carabinieri hanno sorpreso altri 5 automobilisti “alticci”. Per loro, un 24enne di Maglie; un 32enne ed un 37enne di Diso; un 30enne di Ugento ed un 29enne di Cutrofiano, è scattato l’immediato ritiro della patente di guida.

I controlli, proseguiti a macchia d’olio sul territorio con 22 militari ed 11 automezzi impiegati, hanno portato anche a 31 contravvenzioni al codice della strada.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus