Connect with us

Aradeo

Il Salento protagonista sul primo canale russo

Protagonisti della puntata di Pasqua sono state le Terme di Santa Cesarea, la grotta Zinzulusa, la produzione vinicola di Leverano

Pubblicato

il

Il Salento e Aratravel – Turismo Medicale approdano sul primo canale russo assieme alla bella e talentuosa conduttrice Tv e produttrice Zhanna Badoeva.
Il giorno di Pasqua a su Pervyj kanal (Channel One), la principale emittente televisiva russa di carattere pubblico, è andato in onda “Le vite degli altri”, programma che racconta la vita reale delle persone che vivono in altri paesi del mondo, raccontandone le abitudini e le tradizioni che li accompagnano dalla nascita fino alla vecchiaia.
Nel suo viaggio in giro per il mondo Zhanna Badoeva ha raccontato Monaco, Singapore, Venezia, Israele, Atene, Tokyo e Amsterdam, e a inizio aprile ha fatto tappa anche in Puglia.
Entrata in contatto a febbraio scorso con la realtà imprenditoriale di Aratravel per lanciare un nuovo progetto di vacanze-benessere destinato al mercato russo, la conduttrice tv ha scelto di tornare nel Salento per raccontare la sua gente e le sue storie in una delle puntate della sua trasmissione.
E per farlo si è affidata proprio all’agenzia aradeina, nella definizione della tourmap di produzione del video.
Abbiamo conosciuto Zhanna grazie ai social“, spiega Marcello Martiriggiano di Aratravel , “lei è un’artista molto conosciuta e apprezzata in Russia per il suo carisma e un grande senso dell’umorismo. Condividendo la passione per i viaggi, a febbraio scorso abbiamo pensato di contattarla per lanciare il nostro nuovo progetto di vacanze-benessere destinato al mercato russo con un breve video. Il nostro territorio l’ha incuriosita molto, tant’è che per il suo viaggio per “La vita degli altri” ha voluto farci ritorno. Di lei si può dire abbia apprezzato le bellezze naturali, i prodotti del territorio e la cucina, e al suo ritorno non aveva alcun dubbio su cosa poter tornare a mangiare: un buon piatto di ricci di mare!“.
Protagonisti della puntata di Pasqua assieme ad Aratravel sono state le Terme di Santa Cesarea, la grotta Zinzulusa, la produzione vinicola di Leverano.
Zhanna ha messo poi, come da tradizione, le “mani in pasta” per realizzare un piatto di orecchiette, assaporato il “crudo di mare” assieme ai pescatori del porto di Gallipoli, assistito alla lavorazione del formaggio, conosciuto da vicino le abitudini e i problemi di una tipica famiglia salentina.
Bando a indicazioni e consigli su cosa vedere e dove mangiare in uno specifico luogo del mondo, nel programma “La vita degli altri” Zhanna prova a dare risposta alle domande più scottanti sulla vita dei suoi abitanti, apprendendone tutti i segreti.
Sono sempre stata interessata alla vita degli stranieri dall’interno“, spiega Zhanna Badoeva, “che cosa hanno nel loro frigorifero, quanto spendono per luce e acqua al mese, come vivono i loro anziani. Queste semplici curiosità non trovano risposta da nessuna parte. Naturalmente, la parte più difficile del nostro programma è trovare eroi a cui chiederemo di raccontarci onestamente le loro abitudini e tradizioni, i costi che devono sostenere e il loro salario“.
Aratravel Turismo Medicale
Aratravel è un tour operator italiano specializzato nell’organizzazione di vacanze medicali con speciali pacchetti all-inclusive. Da anni si avvale della collaborazione dei migliori professionisti internazionali nel campo della tricologia, della chirurgia estetica, del benessere e della prevenzione completa, garantendo ai suoi clienti un servizio medico specialistico all’estero.
Pioniere del turismo medicale in Italia, dal 2012 Aratravel ha aperto nuove prospettive di cura e di benessere grazie alla sua presenza su diversi mercati, dall’Italia alla Spagna, dal Portogallo alla Repubblica Ceca e Romania, fino ad Argentina e Brasile, e prendendosi cura dei circa 400 clienti che ogni mese la scelgono per tornare a sorridere.
Chi è Zhanna Badoeva?
Nata in Lituania, Zhanna Badoeva è una star tv e produttrice che ha raggiunto una grande popolarità in Russia, Ucraina e nei paesi della CSI, grazie alla conduzione e realizzazione di spettacoli, reality e documentari dedicati al turismo e alla bellezza. Dal 2011 ha conquistato il pubblico grazie al suo carisma, fascino e senso dell’umorismo nel programma russo “Oryol i Reshka – Heads and Tails”, Ha partecipato allo sviluppo di diversi programmi della tv ucraina quali “Dancing for you”, “Lyalechka”, e preso parte in qualità di giudice alla seconda stagione (2012) della versione ucraina del popolare show “Masterchef”.
La sua popolarità è dovuta anche alla conduzione dei programmi russi “Beauty salons battle”, “#ZhannaHelp”, “Dangerous gigs”, “ZhannaPozheny”, trasmissione che ha riscosso grande successo. Protagonista di una delle ultime puntate della serie, nata con l’obiettivo di aiutare i partecipanti a realizzare il matrimonio dei sogni in paesi diversi, la stessa Zhanna, che scelto di sposare il suo attuale marito Vasyl Melnychyn in Italia. A febbraio 2019 è partito sul canale russo Channel One “The Lives of Others”, un programma in cui il racconto di viaggio si focalizza sulle persone e non solo sui luoghi.
Parallelamente all’impegno televisivo, Zhanna ha lanciato nell’ottobre del 2016 una collezione di scarpe che porta il suo nome, realizzata in collaborazione con il designer italiano Ernesto Esposito. I segreti del suo successo e del suo lavoro in tv e come produttrice sono invece rivelati nelle tante masterclass tenute in Russia: negli ultimi anni Zhanna ha tenuto corsi di perfezionamento a Voronezh, Chelyabinsk, Vladivostok, Novosibirsk, Ussuriysk, Mosca.
Continua a Leggere

Aradeo

Carrozziere sorpreso al lavoro in officina inagibile

Smaltiva rifiuti di vario genere in maniera non idonea e non disponeva delle autorizzazioni necessarie all’emissione di fumi in atmosfera: deferito 46enne a Cutrofiano

Pubblicato

il

Deferito carrozziere a Cutrofiano: i carabinieri della Forestale di Gallipoli hanno sorpreso il 46enne di Aradeo al lavoro presso la sua officina, nonostante la stessa fosse stata dichiarata inagibile e sottoposta a sgombero.

Perlopiù, l’uomo operava in assenza di un sistema di smaltimento dei rifiuti speciali e delle prescritte autorizzazioni necessarie all’emissione dei fumi in atmosfera.

Bellamente, gli scarti derivanti dalla sua attività, venivano depositati dallo stesso gestore all’interno degli stessi locali dell’officina, sottoposta stavolta a sequestro assieme al materiale al suo interno.

Continua a Leggere

Aradeo

28enne vìola obblighi di sorveglianza e viene arrestata

La donna intorno alle ore 15 di ieri, violando l’obbligo imposto di non allontanarsi dal comune di residenza

Pubblicato

il

A Racale i Carabinieri di Melissano hanno tratto in arresto, nella flagranza di reato di “violazione degli obblighi inerenti sorveglianza speciale di p.s.”, la 25enne Stamerra Ines,  sottoposta alla sorveglianza speciale di p.s. con obbligo soggiorno comune di Melissano.

La donna intorno alle ore 15 di ieri, violando l’obbligo imposto di non allontanarsi dal comune di residenza, è stata sorpresa a Racale, a bordo di un’autovettura guidatada ragazzo di Aradeo.

L’arrestata, espletate le formalità di rito, è stata tradotta presso la propria abitazione dove dovrà permanere in regime di arresti domiciliari su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

 

Continua a Leggere

Aradeo

Il Salento sotto la lente del FAI

“I luoghi del cuore” un censimento dei luoghi italiani da non dimenticare: segnalazioni da Seclì, Neviano, Galatone. E ad Aradeo…

Pubblicato

il

Luoghi del cuore è una mappa variegata e sorprendente, formata da siti legati alla nostra identità e alla nostra memoria. Piccoli o grandi, famosi o sconosciuti, questi luoghi ci emozionano e ci raccontano la nostra storia personale.

37.200 luoghi oggetto di segnalazione costituiscono una preziosa mappatura spontanea di luoghi tanto diversi tra loro quanto amati, fatta di paesaggi e di palazzi storici, di chiese e di castelli, che rende “visibile” il sentimento profondo, che lega le persone ai territori dove vivono e dove hanno vissuto esperienze importanti della loro vita.

Le segnalazioni fatte al FAI dai nostri luoghi sono numerose.

La Chiesa Madre di Seclì, presumibilmente del 1300, abbandonata a se stessa da anni, adiacente al Palazzo ducale.

Il Castello Baronale di Neviano, voluto nella prima metà del XV secolo da Giovanni Antonio Orsini Del Balzo per difendere l’abitato dalle incursioni nemiche provenienti dal mare e dalle vallate circostanti.

O come il Sedile di Galatone, ubicato nella centralissima piazza Costadura, dove fu sede della pubblica amministrazione fino al 1880.

Ed anche ad Aradeo, con il palazzo baronale “Tre Masserie” (foto grande in alto). Edificato nel XVI secolo, che include anche la masseria “La Corte”, costruita tra la metà del XVII e la metà del XIX secolo, che include una piccola cappella, completamente abbandonata da anni. Ma anche la piazzetta “Grassi” la cui colonna di San Giovanni Battista, sita al suo centro, è stata interamente costruita in pietra leccese e venne eretta nel 1658 da Frà Giovanni da Napoli, unico monaco olivetano feudatario di Aradeo. Il monumento godette per circa un secolo del diritto d’asilo di cui poteva beneficiare chiunque fosse perseguitato dalla legge, qualora fosse riuscito ad aggrapparsi alla colonna prima dell’arresto.

Con queste segnalazioni la comunità s’impegna, sperando anche nell’impegno collettivo volto a tutelare questi “beni minori”, a dare luce a questi pezzi di storia che altrimenti andrebbero a finire nel dimenticatoio vittime del tempo che passa inesorabile.

Roberto Meli

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus