Il Sud Salento diventa Area Interna

La Giunta Regionale entro il 31 dicembre riconoscerà l’area “Sud Salento” come Area interna.

Lo ha annunciato il consigliere regionale Ernesto Abaterusso: “Ciò a seguito di apposito emendamento da me presentato sulla Legge di Bilancio e sottoscritto dai colleghi Andrea Caroppo, Saverio Congedo, Giuseppe Romano, Mauro Vizzino, Mario Pendinelli, Giuseppe Turco, Alfonsino Pisicchio e Paolo Pellegrino. E, soprattutto a seguito del prezioso lavoro svolto dalle amministrazioni e dai sindaci di Alessano, Acquarica del Capo, Castrignano del Capo, Corsano, Gagliano del Capo, MiggianoMontesano Salentino, Morciano di Leuca, Patù, Presicce, Salve, Specchia, Taurisano, Tiggiano (Area Progetto), e Casarano, Ruffano, Tricase e Ugento (Area Strategica)”.

Le Aree Interne rappresentano uno strumento importante che consentirà alle amministrazioni comunali di lavorare insieme, presentare progetti integrati nel territorio al fine di utilizzare al meglio i fondi comunitari per dar vita a progetti di interesse territoriale.

Un risultato fondamentale”, per Abaterusso, “frutto di un lungo percorso iniziato tempo addietro che, nel mese di luglio, ha visto la visita, nel Salento, del Comitato Nazionale per le Aree Interne (presieduto dall’ex Ministro Fabrizio Barca). Una visita al termine della l’area salentina è stata individuata come candidabile. Considero il risultato di oggi un grande successo, frutto di un lavoro collettivo in favore del territorio del sud Salento”, conclude il consigliere regionale di Patù, “nel quale hanno avuto un ruolo importante anche il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, l’Assessore Loredana Capone e la Giunta nel suo insieme. A tutti loro va il mio ringraziamento”.

Tags:


Commenti

commenti