Le eccellenze salentine del… greco

Si è tenuta a Maglie la sesta edizione dell’Agòn lyrikós, Gara di traduzione dai lirici greci, voluta dal dirigente scolastico, Gabriella Margiotta e riservata agli studenti del quarto e del quinto anno dei Licei Classici italiani.

Gli studenti che hanno ricevuto l’Attestato di Merito sono stati i seguenti: 1° classificato sezione interna: Francesca Dollorenzo ( “F. Capece” di Maglie); 2° classificato – sezione interna: Maria Francesca Greco ( “F. Capece” di Maglie); 1° classificato, sezione esterna: Anna Borrello (“G. Stampacchia” di Tricase), 2° classificato, sezione esterna: Adriana Amato (“De Santis Galilei” di Manduria).

“Il Liceo Classico F. Capece”, spiega la dirigente Gabriella Margiotta, “bandisce annualmente, dall’a.s. 2013/2014, una Gara di traduzione poetica dai lirici greci cui partecipano Studenti del IV o del V anno dei Licei Classici italiani e di Scuole estere di pari grado, che mostrino particolare attitudine per la traduzione dal Greco e, in particolare, consapevolezza e originalità nella resa dei testi poetici. L’Agone è intitolato a “Francesca Capece”, la nobildonna che, destinando il suo lascito

all’istruzione dei giovani, ha consentito la nascita dell’Istituto che da lei prende il nome. Per l’Edizione 2019, la prova è consistita nella traduzione di un testo di Sofocle Oed. Col. 1211- 1248 H. L loyd-Jones – N. G. Wilson. La centralità della traduzione non solo dei consueti brani in prosa, ma anche di testi poetici, è, del resto, ben sottolineata nelle Indicazioni nazionali sugli obiettivi specifici di apprendimento previsti dalla Riforma per il Latino e il Greco nel Liceo Classico: l’attività traduttiva, infatti, non deve essere sentita dallo Studente “come meccanico esercizio di applicazione di regole, ma come strumento di conoscenza di un testo e di un autore che gli consenta di immedesimarsi in un mondo diverso dal proprio e di sentire la sfida del riproporlo in lingua italiana”.

“La Gara proposta dal nostro Liceo”, aggiunge la porf.ssa Margiotta, “punta proprio a dar valore alla traduzione come sfida con se stessi, nella ricerca di soluzioni personali, talora originali di resa”.

La commissione dell’Agón, costituita, come nelle precedenti edizioni, da docenti universitari degli atenei pugliesi ha avuto quest’anno come presidente Piero Totaro, Professore Ordinario di Lingua e Letteratura Greca e Direttore del Dipartimento di Scienze dell’Antichità e del Tardoantico dell’Università degli Studi “Aldo Moro”di Bari e, come commissari. la prof.ssa Adele Filippo e il prof. Saulo Delle Donne dell’Università degli Studi di Lecce.

La confluenza a Maglie di Studenti e Docenti provenienti da Licei non solo della Provincia di Lecce, ma anche dall’intera Regione Puglia, in particolare si sono segnalati gli Studenti del Liceo Classico “De Santis Galilei” di Manduria”, conclude la dirigente scolastica, “è stata occasione per diffondere la conoscenza del territorio salentino, ricco di storia, cultura, bellezze artistiche e naturali, da preservare e promuovere. Il Progetto, proprio per tali ragioni, prevede, il coinvolgimento della Regione Puglia, della Provincia di Lecce, del Comune di Maglie, della Fondazione di Partecipazione “F. Capece” di Maglie e di associazioni culturali presenti sul territorio”.

Tags:


Commenti

commenti