Connect with us

Tricase

Giunta Tricase: il ritorno “dei Ringo”

Degno delle più belle trame di Sergio Leone, il film che va in scena da mesi al Comune di Tricase non finisce di stupire. Le ultimisime voci darebbero per certo, dopo la revoca della Giunta fantasma, il ritorno dei “Ringo”, i magnifici sette che già hanno calcato la scena tricasina nel primo anno dell’Amministrazione Musarò. Tanto rumore per nulla, dunque.

Pubblicato

il

Degno delle più belle trame di Sergio Leone, il film che va in scena da mesi al Comune di Tricase non finisce di stupire. Le ultimisime voci darebbero per certo, dopo la revoca della Giunta fantasma, il ritorno dei “Ringo”, i magnifici sette che già hanno calcato la scena tricasina nel primo anno dell’Amministrazione Musarò. Tanto rumore per nulla, dunque. Il Sindaco, sembrerebbe aver trovato la quadra con le diverse anime politiche del Centrodestra che governa Palazzo Gallone a Tricase, accordo che avrebbe comprenso lo “scioglimento della Giunta fantasma e ritorno al passato.

Il Comunicati del 30 ottobre

“Il provvedimento è stato preso”, si legge nel comunicato ufficiale emesso dalla residenza municipale, “a seguito del confronto democratico tra le varie forze politiche presenti in Consiglio Comunale e dopo una verifica dell’azione sin qui svolta e di quella da svolgere nell’interesse della collettività. Il sindaco Antonio Musarò ringrazia i cinque Assessori revocati per la loro disponibilità e sensibilità, volte al bene della città che necessita di un’Amministrazione attiva e forte della convergenza di tutte le forze politiche”.

Vi riproponiamo quello che il Sindaco aveva detto, appena mercoledì a mezzogiorno, nell’intervista rilasciata al nostro Direttore, Luigi Zito

Stiamo cercando con tutte le nostre forze di tamponare questa fase di emergenza. Sappiamo che dobbiamo trovare al più presto una soluzione. È un problema del momento, che però sta durando troppo e non certo per colpa mia. E come ho sempre detto, è un problema esclusivamente politico”.

È ancora convinto che quest’Amministrazione abbia un futuro? “Mi auguro di si e questo è il mio obiettivo. La gente ci ha votato per amministrare e dare delle risposte al paese”.

Intanto, in due mesi non siete riusciti a mettere su un esecutivo. “Non è solo un problema di Giunta, ma di stabilità politica”.

Come pensate di risolvere gli attriti con il PdL? “Solo un chiarimento profondo potrebbe risolvere la situazione, speriamo si possa definire tutto al più presto”.

Chiarimento che ancora non c’è stato? “Contatti ce ne sono stati, ma la soluzione dovrà essere definitiva. Non vorrei da qui a qualche mese ritrovarmi punto e a capo”.

C’è la possibilità che la Giunta torni ad essere quella da lei azzerata? “Non lo escludo; se riusciamo a dare una svolta politica e mettere l’esecutivo nelle condizioni di esprimesi al meglio, perchè no? Ma Lo ribadisco: il problema non è legato alle persone che dovranno lavorare in Giunta, ma è esclusivamente politico”.

E’ cambiato il rapporto con i cittadini dopo tutto quanto sta avvenendo? “La gente mi conosce come una persona al servizio del popolo e penso che ancora mi veda in questo modo, cioé come una persona che non deve fare carriera politica ad ogni costo, ma che vuole risolvere i problemi della gente”. Nel prossimo Consiglio sarà presentata la nuova Giunta? “Sicuramente si. Stiamo lavorando giorno e notte per raggiungere una stabilità politica che ci consenta finalmente di assolvere agli impegni presi”.

Attualità

Tricase Porto: la spiaggetta è nuda

Ad ogni temporale la stessa storia con la sabbia trascinata in mare. Schiuma rabbia il sindaco Chiuri: «Ogni volta ci costa dei soldi, speriamo di avere quanto prima i permessi per realizzare un cordolo di contenimento»

Pubblicato

il

Che fine ha fatto la spiaggetta di Tricase Porto?

Se lo saranno chiesti in molti in questi giorni, soprattutto nel post temporale di inizio settimana quando quella che una volta era la caratteristica spiaggetta ricoperta di rena è in pratica (ri)diventato uno scoglio nudo alla mercé delle onde.

«È una vicenda che si trascina da diversi anni e quel che mi rode è che ogni volta che accade ci costa un bel po’ di soldi», ha chiarito il sindaco di Tricase Carlo Chiuri, «il problema è sempre il solito, districarsi tra le maglie della burocrazia per avere i permessi per costruire un cordolo che contenga la sabbia. La questione comunque dovrebbe essere in via di risoluzione definitiva grazie ad un progetto già in giunta ed in attesa di approvazione».

«Si tratta di avere ancora un po’ di pazienza», gli fa eco l’ing. Vito Ferramosca, responsabile dell’ufficio tecnico, «grazie al progetto già in Giunta, entro l’anno prossimo quello della sabbia portata via dal maltempo dovrebbe rimanere solo un ricordo».

L’ingegnere poi spiega quanto accaduto negli ultimi giorni: «In seguito ad un temporale e in vista del Festival dell’Irregolare, in programma il 10 settembre scorso, ci siamo attivati per recuperare almeno parte della sabbia che era stata trascinata in mare. Sabbia di fiume», precisa, «perché quella di mare non si può prendere da altre spiagge, che avevamo già messo in loco a giugno. Il pomeriggio del 9 settembre siamo andati a recuperare la sabbia dal mare ma abbiamo dovuto rinviare i lavori perché fino alle 18 la spiaggetta era comunque piena di bagnanti. Ci siamo ripresentati  la mattina dopo all’alba e abbiamo rimesso a posto quanto possibile. Fatica inutile, però, perché il 10 settembre un altro temporale ha vanificato tutto il lavoro fatto».

Continua a Leggere

Cronaca

Tricase: suicidio in ospedale

Un uomo di 84 anni di Presicce si è gettato nel vuoto dalla tromba delle scale del “Card. Panico” dove era ricoverato

Pubblicato

il

Tragedia in ospedale a Tricase poco dopo le 7 di questa mattina.

Un uomo di 84 anni, di Presicce, ricoverato presso il “Card. Panico” si è lanciato nel vuoto dalla tromba delle scale del secondo piano del nosocomio.

Dalle prime ricostruzioni, pare che l’uomo, un militare in pensione ricoverato in oculistica, abbia eluso il controllo del personale sanitario dell’ospedale ed abbia repentinamente raggiunto la porta per le scale e l’avrebbe aperta dando così corpo all’insano gesto.

Nonostante gli immediati soccorsi per l’uomo non vi è stato nulla da fare ed i medici non hanno potuto fare altro che constatarne il decesso.

Sul posto i carabinieri della Compagnia di Tricase.

Gli operatori sanitari, ancora sotto choc per quanto avvenuto, hanno riferito di non aver notato nulla che lasciasse presagire le intenzioni dell’anziano suicida.

Continua a Leggere

Appuntamenti

“Autonomia differenziata e federalismo: la tenuta della Costituzione italiana”

Incontro a Tricase sabato 28 settembre (Palazzo Gallone, ore 19,30)

Pubblicato

il

Autonomia differenziata e federalismo: la tenuta della Costituzione italiana”. È il tema in discussione sabato 28 settembre presso la Sala del Trono di Palazzo Gallone a Tricase.

L’incontro, che avrà inizio alle 19,30, è organizzato dal Rotary Club Tricase – Capo di Leuca.

Relazionerà sul tema Alessia Grillo, segretario generale della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Modererà l’incontro Tonio Tondo, giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus