Premio Mia Martini: tricasina si gioca la finale

Orgoglio tricasino a Bagnara Calabra dove Maria Corciulo, 18enne di Tricase, si sta contendendo la finale del Premio Mia Martini, uno dei riconoscimenti più ambiti nel panorama musicale italiano degli ultimi trent’anni.

Maria Corciulo

Maria Corciulo

Domenica scorsa è partita la fase radiofonica del Premio in cui Maria, seguita nel suo percorso artistico da ormai diversi anni dall’insegnate di canto Serena Quarta di Lecce, presenta un suo inedito dal titolo “Sarò ancora più libera”. Il pezzo è scritto e arrangiato dal musicista Giancarlo Patera titolare della sala di registrazione “Style Music Studio” di Veglie.

La votazione si può effettuare ogni giorno, anche via smartphone, con un massimo di 3 voti ed ha durata fino all’11 settembre. E’ possibile sia votare che ascoltare il brano sul sito www.premiomiamartini.it  nella sezione nuove proposte per l’Europa.

Tags:


Commenti

commenti