Connect with us

Andrano

Salento in Bus: tutte le novità

Dal 1° giugno riprende il servizio di trasporto estivo della provincia di Lecce. Nuova linea che transiterà da Galatina. Confermata la fermata ad Alessano

Pubblicato

il

Dal 1° giugno al 30 settembre, torna “SalentoinBus”, il servizio di trasporto pubblico estivo ideato e organizzato dalla Provincia di Lecce per assicurare la mobilità dei residenti e dei turisti su tutto il territorio salentino durante l’estate.

Le novità dell’edizione 2019 sono state illustrate questa mattina, in una conferenza stampa a Palazzo Adorno, dal presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva e dal direttore generale dell’Ente Gianni Refolo.

Quest’anno, le linee principali di SalentoinBus passano da 9 a 10 con l’introduzione di una nuova linea che transiterà nel Comune di Galatina (direzione Gallipoli, Pescoluse – Linea 109). Altre novità importanti,  la possibilità di acquistare il biglietto on line attraverso l’App MyCicero anche da sito web oltre che da smartphone, e la possibilità di acquistare un biglietto unico integrato su tratte disponibili sulla stessa piattaforma MyCicero.

Il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva ha evidenziato: “Anche quest’anno come Provincia siamo riusciti a confermare SalentoinBus, un progetto strategico fondamentale per il nostro territorio. Sappiamo che il Salento, rispetto alle altre mete turistiche italiane, continua ad avere un trend positivo di crescita di anno in anno. La possibilità di aggiungere al treno e agli altri mezzi su gomma, i mezzi di Salentoinbus, cin cui raggiungere le nostre mete più ambite, diventa un servizio in più che fa determinare la scelta di questo territorio piuttosto che di altri”.

Abbiamo preso tutto ciò che di buono è stato fatto in questi anni”, ha aggiunto il presidente, “abbiamo confermato il periodo, per cui il servizio coprirà l’intera stagione estiva e abbiamo cercato di ottimizzarlo con alcune novità anche tecnologiche. Abbiamo aggiunto, in via sperimentale, la tratta che collega una delle città più importanti della provincia di Lecce e che era esclusa da questo percorso, che è la città di Galatina, perché questo è il senso di SalentoinBus. Noi lo immaginiamo come il modo per dare la possibilità a chi arriva a Brindisi o a Lecce, in aereo o in treno, di raggiungere le principali località balneari della costa salentina, ma al tempo stesso guardando al turismo culturale, che è in crescita, immaginiamo Salento in Bus come un servizio che trasporta i turisti che vengono qui anche per visitare i centri storici dell’entroterra e scoprire le bellezze  del barocco. Galatina è un centro importante per la storia e la cultura del nostro territorio. Inoltre, abbiamo introdotto la possibilità in più per gli utenti di fare il biglietto unico in qualunque luogo d’Europa o del mondo siano”, ha concluso Minerva.

Il direttore generale Gianni Refolo si è soffermato su alcuni aspetti tecnici di Salentoinbus e sulle novità che lo riguardano in prospettiva, guardando all’intero sistema di trasporto pubblico locale: “Come Ente provinciale siamo in regime di proroga dei servizi fino a giugno 2020, quindi, il nuovo servizio della programmazione delle corse di Salento in Bus, pur avendo un’impostazione analoga a quella degli anni precedenti, ha necessità per forza di essere inserita in questo quadro complessivo del Piano di Ambito, che noi abbiamo già trasmesso alla Regione Puglia. Nella bozza di Piano, che abbiamo già predisposto, i servizi che già oggi facciamo sono stati inseriti stabilmente. Noi oggi facciamo 530mila chilometri con Salento in Bus nei quattro mesi estivi, ma abbiamo previsto l’inserimento stabile delle corse di Salento in Bus per circa 900mila chilometri”.

L’estate prossima, quindi, SalentoinBus sarà articolato su 10 linee principali di collegamento tra il capoluogo salentino e le località costiere, integrate da altre 17 linee secondarie, che permetteranno di raggiungere praticamente tutto il territorio provinciale. La Provincia, inoltre, continuerà ad assicurare la copertura dell’intera stagione estiva, per cui il servizio di trasporto si snoderà per quattro mesi, dall’1 giugno al 30 settembre 2019.

LE 10 LINEE PRINCIPALI

Linea 101: Lecce – Torre dell’Orso – Otranto

Linea 102: Gallipoli – Maglie

Linea 103: Maglie – Santa Cesarea Terme – Castro – Marina di Andrano

Linea 104: Lecce – Porto Cesareo – Gallipoli

Linea 105: Otranto – Santa Cesarea Terme – Castro – Santa Maria di Leuca

Linea 106: Lecce – Maglie – Otranto

Linea 107: Lecce – Maglie – Tricase – Santa Maria di Leuca

Linea 108: Lecce – Gallipoli – Santa Maria di Leuca

Linea 109: Galatina – Gallipoli – Pescoluse

Linea 110: Porto Cesareo – Riva degli Angeli

Le corse sono state modulate in base a due periodi: bassa stagione (giugno e settembre, per un totale di 60 giorni) e alta stagione (luglio e agosto, per un totale di 62 giorni).

Le linee principali che transitano a Lecce continueranno ad avere il capolinea presso il City terminal di Lecce (piazzale Carmelo Bene). Da qui sarà possibile raggiungere, con le navette disponibili o le linee urbane, gli aeroporti di Brindisi e Bari e la stazione di ferroviaria di Lecce. In questo modo il servizio si integra con i mezzi a lunga percorrenza.

Da Lecce e da Torre Lapillo sarà possibile raggiungere San Pancrazio Salentino e la Valle d’Itria, utilizzando il collegamento di altri vettori (Fse e Stp Brindisi).

Confermata la fermata ad Alessano, introdotta sperimentalmente lo scorso anno in occasione del 25° anniversario della scomparsa di don Tonino Bello che, in questo piccolo centro del Sud Salento, è nato ed è sepolto.

Infine, sarà attivato un call center multilingue per fornire assistenza continua agli utenti, e degli infopoint dove si potranno trovare tutte le informazioni sulle linee e sugli orari di SalentoinBus 2019 (la gara per l’affidamento di questi servizi di informazione e assistenza è in corso di espletamento).

Andrano

Notte di incendi da Veglie a Castrignano del Capo

Bruciano 3 auto, a Castiglione muoiono delle galline: molteplici interventi del 115

Pubblicato

il

Una Passat, una 600 ed un furgone. Sono tre i mezzi andati in fiamme nella notte in provincia. Tre incendi domati dai vigili del fuoco in tre comuni differenti.

Il primo rogo è divampato attorno alla mezzanotte, su via del Mare a Veglie. Qui è andata distrutta una Volkswagen Passat ferma in sosta per la notte.

A Castrignano del Capo invece l’incendio che ha avvolto una Fiat 600. L’episodio in pieno centro abitato, in via Trieste, è stato registrato dopo le 2.

Pochi minuti più tardi, a Porto Cesareo, in via Montale, è andato in fiamme un Van.

A Castiglione d’Otranto invece necessario l’intervento del 115 per spegnere un incendio divampato da un quadro elettrico in un locale dove erano ricoverate delle galline, alcune delle quali sono morte proprio a causa dei fumi inalati.

 

Continua a Leggere

Andrano

Con l’auto contro il muro: 29enne in ospedale

Tremendo impatto nei pressi del cimitero di Andrano per ragazzo solo alla guida della sua vettura

Pubblicato

il

Era da solo alla guida della sua Punto, probabilmente di ritorno a casa, quando ne ha perso il controllo ed è finito contro il muro.

Questa notte, attorno alle 3, un ragazzo di 29 anni, di Andrano, si è schiantato contro una villetta, nei pressi del cimitero del suo paese.

La violenza dell’impatto ha accartocciato le lamiere della vettura, andata completamente distrutta, ed ha finito per imprigionare il giovane nell’abitacolo.

I vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase sono intervenuti per estrarlo da quel che resta della Punto e consegnarlo al 118. Immediata la corsa in ospedale, dove il ragazzo si trova tuttora. Ha riportato varie fratture ma non sarebbe in pericolo di vita.

Da chiarire le cause dell’incidente. Non è esclusa l’ipotesi colpo di sonno.

Continua a Leggere

Andrano

Notte di San Lorenzo: pioggia di chiamate al 118

Decine di casi di abuso di alcol accertato, trasportati in ospedale in 19

Pubblicato

il

La notte di San Lorenzo è uno degli appuntamenti più attesi dell’anno per ritrovarsi e trascorrere una nottata in compagnia. Quella 2019 ha coinciso anche con il weekend, essendo la nottata tra sabato e domenica, ed ha visto migliaia di persone spostarsi lungo la penisola salentina, non solo in direzione mare.
Lo testimoniano i numeri: gli interventi di soccorso nella notte appena trascorsa si sono moltiplicati. Se ne sono registrati la bellezza di 150 in tutta la provincia, di cui 35 per casi di ebbrezza.
Le persone trasportate in ospedale per abuso di alcol sono state 19. Tra questi anche 6 minorenni, dai 14 anni in su, di cui una ragazza.
Il personale sanitario del 118 ha accertato 38 casi di abuso di alcool e in tutto 19 persone sono state trasportate in ospedale. Tra questi anche anche 6 minori: 5 ragazzi dai 14 anni in su ed una ragazza.
Sono le località costiere quelle da cui sono partite più chiamate al 118. In particolar modo Gallipoli, Otranto, Porto Cesareo, Torre Lapillo e Torre San Giovanni.
Ad Andrano, Lequile e Gallipoli registrate anche delle risse. Qui, necessario l’intervento delle forze dell’ordine.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus