SS 275: davanti al Ministro per il 2° lotto

Incontro sul secondo lotto dei lavori per la Statale 275, quello che da Montesano dovrà condurre fino a Leuca.

La riunione si è tenuta presso la sede dell’Amministrazione regionale, ed è stata presieduta dall’assessore ai trasporti Giovanni Giannini. Vi hanno partecipato un rappresentante della provincia di Lecce e quelli dei Comuni interessati cioè i sindaci di Alessano,  Montesano Salentino,  Gagliano del Capo, Tiggiano, Castrignano del Capo, Corsano, Specchia e Tricase: Per Miggiano presente l’assessore Michele Sperti.

L’assessore Giannini, aprendo la seduta, ha illustrato l’iter del procedimento fino al parere del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici.

Tutti i rappresentanti dei Comuni tranne quello di Tricase hanno indicato il tracciato ad Ovest quello preferito

Il Sindaco di Tricase, Carlo Chiuri, ha fatto presente all’assemblea che Tricase è l’unico Comune espressosi con una delibera consiliare e ribadito la contrarietà dell’assise tricasina alla realizzazione del secondo tratto della strada statale 275 lungo la direttrice Ovest.

Tutte le componenti del Consiglio comunale infatti hanno sottoscritto una delibera che auspica la realizzazione lungo il tracciato ad Est (Strada Provinciale 335 detta Cosimina)  ispirandosi ai principi della riduzione del consumo di suolo e della messa in sicurezza della viabilità esistenti.

Come da verbale della Regione Puglia al termine della riunione tenutasi a Bari, l’ing. Nicola Marzi per Anas, dopo aver fatto presente che in ossequio alla richiesta contenuta nel parere del Consiglio superiore dei lavori pubblici, in ordine alla opportunità di verificare nuovamente i flussi di traffico sono in corso le misurazioni dei flussi di traffico ad oggi e che i dati saranno disponibili entro la fine del mese ha annunciato che in futuro saranno verificati i flussi di traffico e l’entità del consumo di suolo anche per il secondo lotto.

Sempre da verbale, l’assessore Giannini, preso atto delle dichiarazioni espresse dai sindaci intervenuti alla riunione e dal rappresentante della provincia di Lecce, nonché di quelle di Anas, ha chiesto ad Anas di fornire alla Regione entro la fine del mese i dati dei rilievi dei flussi di traffico relativi al primo lotto riservandosi, all’esito dell’invio dei predetti dati, di formulare una richiesta di incontro al Ministro delle infrastrutture e dei lavori pubblici presso la sede del Ministero al fine di discutere ed eventualmente definire la soluzione definitiva della vicenda. Ha chiesto, inoltre, nell’ambito delle attività progettuali del secondo lotto, di valutare l’incidenza della realizzazione della famosa galleria sul costo dell’opera.

Nel frattempo, come riporta l’ormai famoso verbale della Regione Puglia, l’assessore regionale ha chiesto anche ad Anas un’analisi comparativa dei costi sia nel caso la SS275 proceda ad Est che nel caso proceda ad Ovest.

Tags:


Commenti

commenti