Sud Salento Area Interna di Puglia

La Giunta regionale ha riconosciuto oggi il Sud Salento, composto dai Comuni di Acquarica del Capo, AlessanoCastrignano del Capo, Corsano, Gagliano del Capo, Miggiano, Montesano Salentino, Morciano di Leuca, Patù, Presicce, Salve, Specchia, Taurisano, Tiggiano (Area Progetto), Casarano, Ruffano, Tricase ed Ugento (Area Strategica), seconda area interna di Puglia.

I campi sui quali si punterà saranno i seguenti: la valorizzazione delle risorse naturali, culturali e sviluppo di un turismo sostenibile, capace di potenziare tanto le produzioni locali quanto il contesto architettonico, culturale, ambientale e paesaggistico con adeguate politiche di promozione; lo sviluppo di sistemi agro-alimentari adeguati e più efficienti capaci di migliorare il rendimento economico sul mercato dei nostri prodotti; interventi di efficientamento energetico e potenziamento delle filiere locali di energia rinnovabile; migliorare ed aumentare gli spazi per la generazione di iniziative imprenditoriali puntando così a un aumento della percentuale di occupati nelle imprese; creazione di un sistema di implementazione di idee imprenditoriali al fine di permettere una effettiva crescita lavorativa; integrazione dei servizi di mobilità al fine di ridurre le distanze.

Habemus delibera!”, ha commentato il consigliere regionale Ernesto Abaterusso, “un risultato giusto e atteso da tempo che premia il lavoro portato avanti dai Comuni del Capo di Leuca i quali hanno lavorato a lungo per presentare alla Commissione guidata dall’ex Ministro Fabrizio Barca una proposta credibile che aprirà, da oggi, prospettive di sviluppo importanti per il futuro dell’intera area e avrà ricadute concrete su tutto il territorio e su quei settori considerati essenziali come salute, scuola e mobilità e che premia l’impegno di quanti hanno creduto in questo progetto e lo hanno sostenuto con determinazione sin dal primo momento. Un riconoscimento importante, da tempo auspicato, che oggi, finalmente, è realtà!

Con questa Delibera di Giunta regionale”, continua il presidente Gruppo consiliare Articolo 1 – MDP, “siamo riusciti, dunque, ad aggiungere un tassello importante a favore dello sviluppo del territorio salentino che consentirà ai Comuni aderenti di attrarre investimenti e fondi europei con l’obiettivo di realizzare, nell’ambito della strategia Area Interna, progetti che puntino alla valorizzazione delle risorse esistenti in un’ottica di crescita, concorrendo allo stesso tempo anche a un obiettivo di sostenibilità e tutela del territorio e delle comunità locali.

Il riconoscimento dello status di Area Interna”, conlude Abaterusso, “è un’opportunità importante che il Sud Salento ha fatto bene a cogliere per dare nuova vitalità a tutto il territorio e alle grandi potenzialità e risorse nascoste che, troppo spesso, restano inespresse”.

Tags:


Commenti

commenti