Connect with us

Appuntamenti

A Vaste il decennale dell’epopea “I Leoni Di Messapia”

Giovedì 27 agosto 2009, alle ore 20, in Piazza Dante a Vaste di Poggiardo, nei pressi della mostra di reperti archeologici, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Poggiardo e Arthas Production organizzano il Decennale Dell’epopea “I Leoni di Messapia”.

Pubblicato

il

Giovedì 27 agosto 2009, alle ore 20, in Piazza Dante a Vaste di Poggiardo, nei pressi della mostra di reperti archeologici, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Poggiardo e Arthas Production organizzano il Decennale Dell’epopea “I Leoni di Messapia”.

Il Decennale dell’Epopea è innanzitutto un festeggiamento fra gli amici e simpatizzanti che vorranno partecipare e, in speciale modo, fra i tanti Hetairoi e i Philoi dei sodalizi che si sono ispirati al significativo messaggio della Grande Philia Messapico-Sallentina, che costituisce il leit-motiv dell’intera opera storico-letteraria del prof. Fernando Sammarco.

Si tratta di una manifestazione culturale che avrà luogo nella suggestiva cornice architettonica di Piazza Dante di Vaste, dove si trovava l’antica Agorà di Baxta. Dopo i saluti di benvenuto a tutti i partecipanti al Gran Raduno de I Leoni di Messapia e i messaggi augurali da parte delle autorità e degli illustri ospiti convenuti, si darà inizio ad un prologo sull’importanza della Philia nei giorni nostri, che sarà evocata dallo stesso autore Fernando Sammarco e da altri insigni ricercatori. L’argomentazione di carattere filosofico-teoretico avrà come fine quello di spiegare quali siano state le vere motivazioni della grande riunione di Vaste.

Nella seconda parte della serata, ci saranno due importanti momenti culturali, durante i quali avranno luogo originali e creative esibizioni artistiche.

Giuseppe Orlando D’Urso, illustre dicitore salentino, leggerà testi evocativi, tratti dall’epopea “I Leoni di Messapia” e “I Leoni di Messapia II – Il Cerchio di Fuoco” di Fernando Sammarco. Leggerà brani scelti del “Proclama Di Baxta” (un significativo capitolo del secondo libro dell’epopea). La rievocazione storica nel suggestivo spazio all’aperto, antistante al Palazzo Baronale di Vaste, si ispirerà all’importante documento epigrafico che sancì la ridistribuzione delle particelle demaniali fra gli abitanti di Vaste.

Il Cav. Dell’Ordine Mistico Rosacrociano della Pietra d’Oro Lilly Astore e il Cav. Leonzio Colonna e loro collaboratori interpreteranno brani scelti dell’epopea d’amore Deusa di Messapia da un capitolo del “Cerchio di Fuoco”.

Seguirà “La Danza Del Fuoco”, ideata e messa in scena da Specimen Teatro/Lecce del regista Salvatore Gervasi e la consorte Mariella Salierno. Si tratterà di una libera interpretazione di un capitolo dell’epopea dal titolo “I Dodici Fuochi e la rinascita della Lega Messapica” (un momento apicale dell’intera trattazione, quando, intorno ad una monumentale specchia, le rappresentanze armate delle più importanti tribù salentine si riunirono per celebrare la costituzione di una nuova e più salda Confederazione Messapia). Il rito del fuoco era molto usuale fra le antiche genti della Sallentina e costituì proprio in quell’ambito inaugurale un vincolo di sangue che doveva garantire quell’importante unione morale e spirituale che sarà poi definita come la “Grande Philia Messapico-Sallentina”.

La manifestazione sarà inoltre allietata da arie musicali, canti, suoni e ritmi messapico-epiroti che faranno da corollario all’intero evento spettacolare. La serata si concluderà con una degustazione di vini e prodotti tipici del territorio salentino.

Con tale iniziativa culturale “Arthas Production” si pregia di esprimere il proprio apprezzamento per la meritoria opera svolta negli anni da parte di eminenti studiosi, ricercatori ed archeologi che hanno saputo valorizzare con il loro impegno e la loro competenza le ricchezze monumentali, archeologiche e storico-artistiche del territorio pugliese.

Appuntamenti

Notte della Taranta, l’annuncio di Elisa

«Evento globale, per me un onore esserci». Su instagram stories l’artista ha annunciato la sua partecipazione al concertone finale del 24 agosto

Pubblicato

il

«Ciao ragazzi, sto per farvi un super annuncio. Quest’anno a La Notte della Taranta ci sarò anch’io. Sono molto, molto contenta di esserci. Sta diventando un evento globale. Sarete in tantissimi. Per me è un grandissimo onore esserci e non vedo l’ora. Ci vediamo a La Notte della Taranta a Melpignano il 24 agosto con la pizzica».

Così Elisa ha annunciato ai fans su instagram stories la sua partecipazione al concertone finale del 24 agosto a Melpignano, evento giunto  alla ventiduesima edizione che vedrà sul palco tra artisti chiamati  a reinterpretare alcuni brani della tradizione  popolare salentina proprio Elisa oltre al rapper Guè Pequeno.

Maestro concertatore di questa edizione, Fabio Mastrangelo, direttore musicale della Russian Philarmonic di Mosca.

L’evento sarà trasmesso in diretta su Rai2 a partire dalle 22,30.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Cortili Aperti a Martano

Dal 25 al 28 luglio. L’edizione 2019 di “Cortili aperti” punta tutto “sul sentire comune, sul senso di comunità e appartenenza come concetto base nel legame tra persone e luoghi”.

Pubblicato

il

Dal 25 al 28 luglio, Martano torna ad aprire ai visitatori vicoli e piazze, corti e cortili, dove si affacciano splendide chiese e palazzi gentilizi, con l’edizione 2019 di Cortili Aperti.

Promossa dal Comune di Martano, con il patrocinio della Provincia di Lecce, la manifestazione è stata presentata a Palazzo Adorno, a Lecce, da Andrea Romano, componente dello Staff del presidente della Provincia di Lecce,  Antonella Tremolizzo, vice sindaco di Martano, Andrea Aprile, assessore comunale alla Cultura e Commercio, Lorenzo Luceri, presidente Acam (Associazione commercianti e artigiani martanesi) e Mariassunta Russo, operatrice culturale.

Quest’anno il tema scelto è quello dell’identità: identità come riconoscimento di sé, attraverso i luoghi e le immagini. L’edizione 2019 di “Cortili Aperti” punta tutto “sul sentire comune, sul senso di comunità e appartenenza come concetto base nel legame tra persone e luoghi”.

Da giovedì 25 a domenica 28 luglio, ogni sera, a partire dalla ore 19 e fino a mezzanotte, si potrà passeggiare, in autonomia o accompagnati da una guida, per le vie della città, alla scoperta di corti e cortili, chiese e palazzi, ma anche lungo un percorso esterno che svelerà la Martano extramuraria, con alcuni luoghi nascosti o poco conosciuti.

Per quattro giorni, quindi, la cittadina della Grecìa salentina, aprirà corti e cortili del centro storico, animandoli con mostre e installazioni artistiche, incontri letterari, musica dal vivo, un mercatino artigianale e degustazioni. In programma anche un concorso fotografico, che premierà gli scatti degli scorci più belli e suggestivi di Martano ed un concorso dedicato agli allestimenti floreali di corti e cortili.

Continua a Leggere

Appuntamenti

Tricase, Sant’Andrea: festa a Caprarica

L’ultima di Don William Del Vecchio (sarà sostituito dal giovane Don Luigi Stendardo) prima del trasferimento a Corsano

Pubblicato

il

Appuntamento a Caprarica di Tricase per i festeggiamenti estivi in onore di Sant’Andrea apostolo, protettore del borgo tricasino.

Come da tradizione, oltre alla rituale festa invernale del 30 novembre, andrà di scena la versione estiva, nata con l’intenzione di creare un vero e proprio ritrovo a cielo aperto di comunità, con la partecipazione anche degli emigranti che proprio in estate fanno ritorno nella loro terra d’origine per trascorrere le vacanze.

L’ultima di Don William

Quella di quest’anno, sarà un appuntamento particolare per Don William Del Vecchio (foto grande in alto) in quanto, dopo nove anni di attività, celebrerà per l’ultima volta nelle vesti di parroco, i riti religiosi in onore del santo, prima del trasferimento presso la parrocchia di Corsano, come già comunicato dalla Diocesi, per essere sostituito dal giovane Don Luigi Stendardo.

L’edizione 2019 della festa è prevista per venerdì 19 e sabato 20 luglio, anche se i riti religiosi attenderanno l’evento con diversi momenti di preghiera previsti nei giorni antecedenti a quelli dei festeggiamenti.

Si partirà martedì 16 con il Triduo in preparazione della Festa, che seguirà anche mercoledì 17 e giovedì 18 con la recita del Santo Rosario prevista per le ore 18,30 e a seguire la Santa Messa nella chiesa di Piazza Sant’Andrea.

Giovedì 18, l’Adorazione eucaristica a partire dalle ore 20, mentre venerdì 19 vi saranno due sante messe giornaliere, alle 9 e alle 19; al termine di quest’ultima è prevista la processione per le vie del paese, accompagnata dalla musica dello storico “Gran concerto Bandistico G. Piantoni” di Conversano. Le due sante messe saranno replicate, sempre negli stessi orari anche nella giornata di sabato 20.

La processione del venerdì, partirà da Piazza Sant’Andrea.

Come di consueto, ad accompagnare i momenti religiosi, vi sono i festeggiamenti civili, dove tradizione culinaria, cultura e revival musicale faranno da filo conduttore dei due giorni di festa. Sarà infatti presente, in entrambe le serate, il ricchissimo stand gastronomico curato dal Comitato festa “Sant’Andrea apostolo – Madonna di Fatima” organizzatore dell’evento.

Venerdì 19 dalle ore 22 il concerto dei Collage con il loro Inconfondibile Tour che riproporrà, in piazza Sant’Andrea, i grandi successi musicali italiani a cavallo tra gli anni ’70 e ’80.

I Collage, nel 1977 collezionarono una seconda posizione al Festival di Sanremo con il brano Tu mi rubi l’anima e tra le loro canzoni più conosciute vi sono: Un’altra estate, Tu dolcemente mia e Due ragazzi nel sole.

Sabato 20, per tutta la giornata, le strade del quartiere saranno allietate dalla musica del Gran concerto Bandistico Francesco D’Amato di Bracigliano (Salerno). Lo stesso gruppo bandistico allieterà la serata a partire dalle 21,30.

Oltre ai giorni “ufficiali” indicati dal Comitato festa, come da qualche anno a questa parte il weekend si concluderà con uno spettacolo teatrale in piazza, che si terrà sabato 21 luglio alle ore 20,30, grazie alla fattiva collaborazione tra gli organizzatori e l’associazione culturale “Diversamente stabili” che daranno vita alla Commedia teatrale “La cena dei cretini” di F. Veber con la regia di Antonio D’Aprile.

Valerio Martella

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus