Connect with us

News & Salento

150 mila euro per cultura e sviluppo

Scadrà il 31 luglio il bando per i contributi destinati ai Comuni del Salento. Centocinquantamila euro per promuovere la crescita economica e culturale. È la somma che il Consorzio universitario interprovinciale salentino mette a disposizione per il 2012.

Pubblicato

il

Centocinquantamila euro per promuovere la crescita economica e culturale. È la somma che il Consorzio universitario interprovinciale salentino mette a disposizione per il 2012.

Si tratta di contributi destinati ai Comuni delle province di Lecce, Brindisi e Taranto che, in accordo con l’Università del Salento, l’Accademia delle Belle arti di Lecce e il Conservatorio musicale di Lecce, proporranno progetti da realizzare sul territorio.

Le domande per partecipare al bando vanno presentate entro le ore 12 di martedì 31 luglio alla segreteria generale del Cuis, che ha sede a Palazzo Adorno a Lecce.

Agli amministratori non resta che cogliere l’opportunità offerta dallo storico Consorzio, presieduto dal presidente della Provincia Antonio Gabellone.

Il concorso per ottenere i finanziamenti è riservato agli Enti che aderiscono al Cuis, singoli o associati, anche in partenariato temporaneo. Ma possono partecipare anche  Enti non consorziati, purché deliberino l’adesione al Cuis, da produrre unitamente al progetto. Gli Enti, nella predisposizione dei progetti e nella loro realizzazione, si impegnano a incentivare esclusivamente i giovani ricercatori salentini, assegnisti, dottori di ricerca e dottorandi di ricerca, dell’Università del Salento, dell’Accademia delle Belle Arti e del Conservatorio musicale di Lecce.

Ogni progetto avrà a disposizione una dotazione massima di 20mila euro.

Nel corso degli anni, il Consorzio universitario interprovinciale ha sostenuto l’azione dei Comuni da nord a sud del Salento. E con il suo contributo ha permesso di realizzare importanti azioni che si sono dispiegate in vari ambiti: dalla cultura, all’ambiente, al turismo. Basti ricordare, solo per citare qualche esempio tra i tanti, la valorizzazione dei patrimoni librari, il supporto all’archeologia, il recupero di edifici storici, gli studi sulla gestione e l’ottimizzazione del ciclo dei rifiuti, quelli sui flussi turistici e il progetto per un nuovo modello di porti turistici.

Anche con il Bando del 2012”, sottolinea il presidente Antonio Gabellone, “il Consorzio universitario interprovinciale salentino intende venire incontro alle esigenze degli enti locali dando impulso a importanti progetti per lo sviluppo del territorio. I finanziamenti sosterranno infatti  direttrici di lavoro essenziali per il futuro del Salento e strettamente legate tra loro, come ambiente, cultura e turismo. E’ d’obbligo rimarcare, poi, come in un momento di perdurante crisi economica, che comporta pesanti ristrettezze economiche anche per gli enti locali e le Università, il sostegno del Cuis diventi essenziale per portare avanti progetti altrimenti destinati a rimanere lettera morta. Inoltre, ultimo ma non meno importante, l’aver legato la realizzazione degli interventi sul territorio ai ricercatori dell’ateneo salentino offrirà anche ai nostri giovani studiosi un’occasione concreta e retribuita per mettere a frutto le proprie elevate competenze”.

La domanda di finanziamento va inviata a mezzo raccomandata (o consegnata a mano) entro le ore 12 del 31 luglio 2012, in plico sigillato contenente l’indicazione “Progetto CUIS per il contributo 2012” indirizzato alla Segreteria generale del CUIS, Via Umberto I, 13 (c/o Provincia di Lecce), 73100 Lecce.

Per ulteriori informazioni, è possibile contattare la Segreteria del Cuis allo 0832-683411.

Continua a Leggere

Attualità

L’Uni Salento vicina alle popolazioni dell’Albania

Numerosi sono stati gli studenti albanesi che si sono formati nel nostro Ateneo: alcuni si sono fermati e integrati

Pubblicato

il

TERREMOTO IN ALBANIA, IL RETTORE FABIO POLLICE: «VICINI ALLA POPOLAZIONE»

Il Rettore dell’Università del Salento Fabio Pollice esprime la vicinanza della comunità accademica alla popolazione albanese, in questi giorni duramente colpita da una grave catastrofe naturale:

«Desidero che quelle popolazioni colpite dal sisma ci sentano vicini, sentano il nostro affetto. Un rapporto profondo ci lega e, guardando dalle nostre coste verso le vostre montagne, sappiamo che quel rapporto si rafforzerà negli anni a venire a beneficio delle nostre rispettive popolazioni” esordisce il Rettore Fabio Pollice, “nel segno di una comunione d’intenti che è già evidente nei progetti di cooperazione in corso. Con diversi Atenei albanesi abbiamo infatti stretto collaborazioni scientifiche e realizzato scambi accademici, insieme abbiamo contribuito a portare avanti significativi progetti tanto in ambito scientifico-tecnologico, quanto in ambito umanistico.

Numerosi sono stati gli studenti albanesi che si sono formati nel nostro Ateneo: alcuni si sono fermati e integrati, divenendo parte della nostra comunità, altri sono tornati in Albania portando con loro il calore della nostra terra. Confidiamo che altri studenti vengano in futuro a studiare da noi, come i nostri da voi e che si creino progetti formativi congiunti, progetti che rafforzino la coesione tra i nostri due popoli. Come comunità accademica ribadiamo”, chiude il Rettore, “la nostra vicinanza alla popolazione colpita dal sisma e siamo pronti a porre in essere qualsiasi iniziativa di collaborazione ci venga richiesta per aiutarla a rimettersi in piedi e tornare a guardare con fiducia al futuro».

Continua a Leggere

Attualità

Whoopi Goldberg a Marina Serra

Pubblicato

il

L’attrice statunitense Whoopi Goldberg è in Salento.

In questa splendida domenica di sole, dopo una colazione nel centro storico di Tricase, ha goduto delle bellezze del nostro mare.

Sul suo profilo instagram ha postato delle storie con dei video dalla piscina naturale di Marina Serra.

Ai suoi follower, di tutto il mondo, presenta la Puglia (terra d’origine di uno dei suoi più stretti collaboratori) partendo dall’aeroporto ed ironizzando sul fatto di essere in cerca di un bel posto dove trascorrere le sue vacanze. Poi eccola in riva al mare ad ammirare le cristalline acque di Marina Serra.
“Stavo per entrare in acqua ma ho pensato che non mi vorreste vedere nuda, quindi ho tenuto i vestiti”, scherza.

“Questo posto è naturale. L’ha fatto Dio. Guardate il colore dell’acqua, è semplicemente fantastico. Non sarebbe fantastico se tutta l’acqua del mondo fosse così? Non può succedere. Ma sarebbe bello”, commenta estasiata.

Continua a Leggere

Alessano

Alessano, riapre la chiesa S.M. degli Angeli, per tutti dei Cappuccini

Sarà monsignor Vito Angiuli, vescovo di Ugento-S.M. Leuca, a celebrare la riapertura al pubblico; per l’occasione verrà restituita alla città

Pubblicato

il

Domani 1° novembre, alle 17, riapre al culto la chiesa di Santa Maria degli Angeli, annessa al convento dei Cappuccini, ad Alessano.

Sarà monsignor Vito Angiuli, vescovo di Ugento-S.M. Leuca, a celebrare la riapertura al pubblico; per l’occasione verrà restituita alla città un’opera unica, la “Macchina d’altare” lignea del XVII secolo, con al centro una tela di altissimo valore, che raffigura il “Perdono di Assisi” con effigiati San Francesco e Santa Chiara, San Leonardo e Sant’Antonio Antonio da Padova che pregano il Cristo e la Vergine.

Ieri, grazie alla prodigalità di fra Francesco Monticchio, guardiano del Convento di Alessano, è stata presentata l’opera restaurata con il contributo della Fondazione “Banca Popolare Pugliese – Giorgio Primiceri”, della Soprintendenza alle Belle Arti, dei cittadini e del comune di Alessano, della Fondazione “Don Tonino Bello” e della Diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca.

Il sindaco di Alessano, Francesca Torsello, ha espresso l’auspicio affinché «questa Chiesa diventi una stazione obbligata del cammino del pellegrino alla tomba di don Tonino».

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus