Connect with us

Nardò

Auto in fiamme a Nardò e furto in autofficina a Trepuzzi

A Nardò, in via Beethoven, all’1,15 della scorsa notte, è andata a fuoco una Lancia Libre di proprietà di un 36enne. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco

Pubblicato

il

A Nardò, in via Beethoven, all’1,15 della scorsa notte, è andata a fuoco una Lancia Libre di proprietà di un 36enne. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco e personale del Commissariato di Nardò.

A Trepuzzi, sempre la scorsa notte, alle 4,55, ignoti dopo essersi introdotti all’interno dell’autofficina di proprietà di un 60enne, hanno rubato vari attrezzi di lavoro per un danno di circa 3mila euro.

Continua a Leggere

Alessano

Scuole sicure: oltre 2 milioni dalla Provincia

Il presidente Minerva, firma i provvedimenti. 200mila euro per la sede di Alessano dell’IISS Don Tonino Bello

Pubblicato

il

Quattro provvedimenti per un totale di 2 milioni e 100mila euro di investimenti per istituti superiori del Salento.

Dopo l’impegno dello scorso luglio di 2 milioni e mezzo per cinque istituti scolastici e a pochi giorni dall’inizio delle scuole, il presidente Stefano Minerva ha varato provvedimenti che approvano in via definitiva progetti di lavori sulle scuole provinciali, al fine di garantire la sicurezza degli edifici.

In dettaglio si tratta di 400mila euro per l’IISS Costa Galilei di Lecce, di 400mila euro per il Liceo Classico Linguistico Virgilio di Lecce, di 200mila euro per l’IISS Don Tonino Bello (sede di Alessano) per lavori di rafforzamento e consolidamento di opere strutturali. Questi interventi verranno realizzati grazie a fondi Miur, intercettati dalla Provincia.

Ed ancora, 1 milione e 100mila euro per l’IISS Moccia di Nardò: in questo caso i lavori saranno per il completamento della struttura e per l’adeguamento antincendio e antisismico. Per questo intervento i fondi sono 700mila del Miur e 400mila della Provincia, già stanziati in Bilancio.

«La salvaguardia del patrimonio scolastico provinciale è una priorità assoluta nella nostra azione di governo», ha dichiarato il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva, «coerentemente con quanto affermato nelle Linee programmatiche presentate all’inizio del mandato, continuiamo a lavorare per dare vita a interventi concreti di riqualificazione degli edifici scolastici del Salento.

«Il nostro obiettivo», ha concluso, «è rendere le scuole più sicure e funzionali, perché questo significa, da un lato, garantire ai nostri giovani il diritto allo studio e alla formazione e, dall’altro, consentire a tutto il personale scolastico, docente e non docente, di svolgere al meglio il loro fondamentale ruolo».

Il consigliere provinciale Ippazio Morciano, delegato ai Lavori pubblici, Patrimonio, Edilizia scolastica e sismica ha aggiunto: «Occorre monitorare costantemente le scuole di nostra competenza, avvalendoci del prezioso contributo dei dirigenti scolastici e degli studenti».

«Sollecitare gli uffici, coadiuvarli e vigilare affinché gli iter amministrativi si concludano nel più breve tempo possibile: è così», secondo Morciano «che stiamo raggiungendo traguardi rilevanti, con numeri e risorse importanti in campo».

«Stanziati questi oltre 2 milioni di euro, con l’aggiudicazione provvisoria dei lavori già prevista entro il 15 ottobre», ha concluso il consigliere provinciale, «giungeranno a breve nuove misure destinate ad un’unica priorità: la sicurezza dei nostri giovani»

Continua a Leggere

Attualità

Cavalcaferrovia sulla Nardò – Galatone

Il presidente della provincia Minerva: “A compimento opere pubbliche di fondamentale importanza”

Pubblicato

il

«Un’opera che il nostro territorio attendeva da tempo e che oggi finalmente viene inaugurata», ha dichiarato soddisfatto il presidente della Provincia Stefano Minerva, «prosegue così l’opera della Provincia di Lecce per garantire non solo la sicurezza stradale, ma anche per migliorare la viabilità. Oggi infatti non abbiamo solo permesso a due comunità, quelle di Galatone e Nardò, di essere sempre più vicine, ma abbiamo restituito ai cittadini della Provincia tutta l’idea che,  anche dopo un iter lungo e complesso – il nostro Ente porta a compimento opere pubbliche di fondamentale importanza».

Assieme a Minerva per l’inaugurazione del cavalcaferrovia realizzato sulla Nardò-Galatone i sindaci Filoni (Galatone) e Mellone (Nardò), i consiglieri provinciali Germano Santacroce (delegato Viabilità), Antonio Tondo (Trasporti), Giovanni Tundo, Daniele Piccione, l’ex presidente della Provincia Antonio Gabellone e altre autorità civili e religiose del territorio.

Con quest’opera, attesa da anni, che il governo di Palazzo dei Celestini è riuscito a portare a completamento, è stato possibile eliminare il passaggio a livello esistente in corrispondenza dell’intersezione tra la ex S.S. 174, tratto Nardò-Galatone, e la linea ferroviaria delle F.S.E., migliorando così le condizioni di circolazione dell’intenso traffico veicolare fra i due Comuni.

In particolare si tratta di un sovrappasso ferroviario, realizzato nel rispetto della vigente normativa antisismica, della lunghezza complessiva di 60 metri. composto da tre campate, di cui una centrale di 30 m e due laterali di 15 m ciascuna; queste ultime per consentire anche il sottopasso alla viabilità di servizio, composta da due corsie di 2,75 m per senso di marcia e due banchine da 0,50 m ciascuna, che consente l’accesso alle attività ed ai fondi limitrofi.

La carreggiata è composta da 2 corsie da 3,50 m cadauna e 2  banchine da 1,25 m, per una larghezza totale bitumata di 9,50 m, realizzata con tappetino d’usura anti-skid per garantire un’ottima aderenza.

Per il tratto stradale compreso tra la rotatoria in uscita da Nardò direzione Galatone e la rotatoria in corrispondenza della svincolo della S.S. 101, per le quali si è già provveduto a predisporre plinti e cavidotti per i futuri impianti di illuminazione (non facenti parte del progetto), le caratteristiche plano-altimetriche del tracciato, i raccordi verticali ed orizzontali, il rispetto della distanza di visibilità per l’arresto hanno imposto una velocità non superiore a 70 km/h.

L’opera è cofinanziata dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, per 3  milioni di euro e dalla Regione Puglia con fondi CIPE 62/2011, per 2 milioni e 750mila euro, per un importo di progetto pari a 5milioni e 750mila euro.

L’intervento era stato aggiudicato nel settembre del 2010. All’aggiudicazione non è seguito il contratto, a causa di alcuni ricorsi presentati al Tar, che hanno notevolmente rallentato l’iter amministrativo. Nel 2017 è stato stipulato il contratto d’appalto con l’impresa Magno Antonio di Copertino.

I lavori sono stati consegnati all’impresa esecutrice nel febbraio 2017 e sono stati ultimati lo scorso 1° agosto.

I soggetti partecipanti alla realizzazione dell’opera sono Giovanni Marra, responsabile del procedimento e responsabile dei lavori; Michele Durante, progettista, coordinatore sicurezza progettazione e direttore dei lavori, nonchè coordinatore sicurezza esecuzione; Michelangelo Castellano e Daniela Colazzo, progettisti e direttori operativi; Luigi Tommasi, collaudatore statico e in corso d’opera.

Continua a Leggere

Appuntamenti

“Linea Blu” a Nardò

Pubblicato

il

Nardò su “Linea Blu – il mare on line”. Le telecamere dello storico programma Rai sono da qualche giorno nella nostra città per un “viaggio” mozzafiato tra le bellezze del mare e della costa.

La troupe “capitanata” da Donatella Bianchi ha iniziato ieri il suo percorso tra le ville eclettiche di località Cenate per poi immergersi nei fondali del mare neretino, a “caccia” dello Junker 88, un bombardiere bimotore tedesco risalente alla Seconda Guerra Mondiale che giace da quasi 70 anni su un fondale a circa 2 miglia e mezza ad ovest di Santa Caterina.

Ha poi proseguito con una escursione nelle grotte che si affacciano sulla Baia di Uluzzo e con una sortita a Punta Lea. Naturalmente non potevano mancare le riprese dei profili più interessanti del Distretto della Preistoria, nel cuore del parco di Portoselvaggio, e una visita al Museo della Preistoria di Nardò.

Ma Linea Blu farà vedere anche qualche bell’angolo della città, completando un reportage straordinario del territorio. Le riprese, in parte a bordo di una imbarcazione, sono state girate con il sostegno costante della Capitaneria di Porto di Gallipoli, del Museo della Preistoria, del Costa del Sud Diving Service e tutto il lavoro della produzione Rai è stato fatto di concerto con la Soprintendenza archeologia belle arti e paesaggio Brindisi, Lecce e Taranto.

La puntata sulle bellezze di Nardò, ricca e stupefacente anche per gli stessi produttori, andrà in onda sabato 5 ottobre su Rai1.

Linea Blu è ormai lo storico appuntamento con il “Mare Nostrum” (va in onda dal 1994), dedicato all’esplorazione del meraviglioso mondo marino, agli 8000 chilometri di coste e alle isole minori e più lontane, ma soprattutto alle piccole comunità che dal mare traggono sostentamento svolgendo un ruolo prezioso di custodi del territorio.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus