Baby Tamburellisti, un progetto che cresce

Prosegue incessante l’attività dei piccoli virtuosi salentini del tamburello che, guidati dal Maestro Massimo Panarese, anch’egli salentino (di Poggiardo), stanno deliziando platee di tutta Italia ed ottenendo importanti riconoscimenti.
L’ultimo in ordine di tempo è stato “il Galantuomo 2013” ricevuto lo scorso 13 maggio presso la sala congressi Ecotekne dell’Università del Salento nel corso della cerimonia di premiazione della settima edizione del concorso internazionale di poesia in lingua e vernacolo salentino, alla presenza del sindaco di Lecce, Paolo Perrone.
Nella circostanza Panarese e i giovani artisti sono stati premiati per la “cultura e lo spettacolo salentino” ricevendo un premio d’onore al pari del Prefetto di Lecce, Giuliana Perrotta, che ha ricevuto il medesimo riconoscimento per ciò che concerne le” istituzioni”.
Nel frattempo, il progetto sociale partito da Otranto nell’aprile 2009 con l’intento di avvicinare i bambini alla musica sta proseguendo a grandi passi espandendosi in tutto il salento e dopo Otranto, Giurdignano, Palmariggi, Bagnolo del Salento, Uggiano La Chiesa, Maglie, Cerfignano, già da qualche mese, è approdato anche a Nociglia, la casa del tamburello salentino, poiché è qui che ha vissuto il primo costruttore di tamburelli, Mesciu Ninu  Sancesario, scomparso nel 2006. Attualmente sono più di una quarantina i bambini dai tre anni in su che si cimentano con queste percussioni e con la musica popolare ed il mix tra radici popolari e future generazioni si sta rivelando un prodotto vincente tanto da meritarsi la ribalta nazionale ed ottenere il ricevimento durante l’Udienza generale di mercoledì 23 gennaio scorso da Papa Benedetto XXVI ed assurgendo così ad autentico “caso da studiare” anche perché è tuttora unico nel panorama italico.

In questo periodo i tamburellisti di Otranto si esibiranno in più appuntamenti di diverso carattere: venerdì 14 giugno sono a Gallipoli dove nell’area portuale allieteranno i presenti subito dopo la parata delle imbarcazioni che partecipano al Campionato Europeo Offshore e a distanza di nemmeno 24 ore saranno di scena al Festival Internazionale Multietnico “Colori e suoni dal mondo” che si terrà sabato 15 e domenica 16 giugno a San Giorgio delle Pertiche in provincia di Padova dove si esibiranno aprendo la kermesse nella prima serata e replicheranno nel pomeriggio successivo.
Carlo Quaranta


Commenti

commenti