Connect with us

Calimera

Calimera e Gabon unite dal Museo Naturalistico

Pubblicato

il

Firmato un importante protocollo di collaborazione tra il Museo di Storia Naturale del Salento di Calimera, gestito dalla Cooperativa Naturalia, e il Centro Nazionale della Ricerca Scientifica e Tecnologica (CENAREST) della Repubblica del Gabon (Africa equatoriale). E’ il frutto di un lungo e meritorio lavoro svolto dagli studiosi della struttura salentina, che ha interessato ed entusiasmato i dirigenti del Centro Ricerche della Repubblica Centraficana. Nei giorni dal 1 al 16 aprile scorsi, infatti, una rappresentanza di studiosi del Museo, coordinata dal direttore Antonio Durante, si è recata in Gabon per stipulare il protocollo di collaborazione ed effettuare rilievi sulla fauna equatoriale. A riprendere l’evento la televisione di Stato del Gabon, che ha trasmesso gran parte della manifestazione. “Siamo molto orgogliosi di come la struttura museale, grazie alla Coop. Naturalia, si stia facendo apprezzare per le sue numerose attività di ricerca non solo nel Salento, ma anche in Italia e, ancora più importante, oltre i confini nazionali”, ha dichiarato il sindaco di Calimera, Giuseppe Rosato, non appena ha appreso la notizia dell’accordo. “Sono stati giorni ricchi ed entusiasmanti”, ha aggiunto il direttore Durante, “abbiamo raccolto moltissimo materiale di studio che presto ci impegnerà nel lavoro di classificazione e determinazione. Speriamo che anche in questo caso, come è già successo in quello della Nigeria, il materiale raccolto ci riservi interessanti sorprese con la scoperta e la descrizione di nuove specie”. E’ nelle intenzioni della Cooperativa Naturalia, inoltre, organizzare quanto prima una mostra sulle numerose specie di lepidotteri scoperte e descritte dagli entomologi del Museo calimerese durante gli studi condotti in Nigeria e grazie al materiale, mai studiato prima, fornito dal British Museum di Londra. Purtroppo le specie scoperte grazie al materiale del British dovranno essere restituite alla struttura londinese e la mostra sarà la sola occasione per poterle ammirare. Quelle raccolte in Nigeria, invece, rimarranno presso il Museo di storia naturale a Calimera e saranno a disposizione degli studiosi di tutto il mondo.

Attualità

Fiusis alla Corte degli Stati d’Europa

L’amministratore Marcello Piccinni è stato invitato a Bruxelles dalla Commissione europea per illustrare l’azienda salentina recentemente nominata miglior modello di sviluppo sostenibile

Pubblicato

il

Fiusis, l’azienda di Calimera che utilizza gli scarti della potatura di origine agricola e forestale per produrre energia rinnovabile, sarà presentata ai 27 Stati europei.

L’amministratore di Fiusis Marcello Piccinni, infatti, è stato invitato a Bruxelles, mercoledì 27 novembre, dalla Commissione europea per illustrare Fiusis, recentemente nominato miglior modello di sviluppo sostenibile, ad un evento che vedrà presenti i membri politici dei 27 Stati europei.

L’evento è stato organizzato da ENRD the (European Network Rural Development) ed è mirato ad implementare lo sviluppo sostenibile rurale nella circolar economy sul modello dei casi di successo come quello dell’azienda salentina.

I lavori saranno aperti dal DG AGRI of European Commission (il responsabile delle politiche della Commissione europea in materia di agricoltura, sviluppo rurale e politica agricola comune).

Continua a Leggere

Attualità

Sviluppo Sostenibile, l’Europa parla salentino

La Fiusis, azienda di Calimera eletta “Miglior Modello di Sviluppo Innovativo Sostenibile, Green e Sociale nei territori Europei”

Pubblicato

il

Oggi Bruxelles parla Salentino! Fiusis è stata eletta come Miglior Modello di Sviluppo Innovativo Sostenibile, Green e Sociale nei territori Europei.

L’azienda di Calimera l’ha spuntata sulle altre finaliste partecipanti aggiudicandosi il contest ed ora tutta Europa guarda al suo modello.

«Ci hanno manifestato il loro sostegno tantissimi italiani con in testa  numerosissimi pugliesi ed abbiamo ricevuto consensi anche da molti Stati Europei», aveva dichiarato poco prima del verdetto l’amministratore della Fiusis Marcello Piccinni.

Subito dopo l’ufficializzazione del trionfo della Fiusis conferma quanto detto prima: «Per noi il Premio sono il prestigio e l’orgoglio per aver portato un Modello di Sviluppo Green e  Sostenibile dal Salento al cuore d’Europa».

Fiusis utilizza gli scarti della potatura di origine agricola e forestale per produrre energia rinnovabile.

 

 

Continua a Leggere

Attualità

Fiusis, un voto per prendersi l’Europa

Fino a domani a mezzanotte si potrà votare per il contest europeo. Piccinni: «Per il prestigio e l’orgoglio di aver portato un Modello di Sviluppo Green e Sostenibile dal Salento al cuore d’Europa».

Pubblicato

il

Domani a mezzanotte si chiude la votazione del Contest della Comunità europea sul modello di Sviluppo Green, Sostenibile e Sociale nei Territori.

Incredibile ed inaspettato l’entusiasmo che si è creato intorno alla Fiusis azienda di Calimera elezionata tra le finaliste (clicca qui).

«Ci hanno manifestato il loro sostegno tantissimi italiani con in testa  numerosissimi pugliesi ed abbiamo ricevuto consensi anche da molti Stati Europei», ha dichiarato l’amministratore della Fiusis Marcello Piccinni.

«Siamo nelle primissime posizioni», ha proseguito l’imprenditore, «non si vince un Premio in denaro ma per noi il Premio saranno il prestigio e l’orgoglio per aver portato un Modello di Sviluppo Green e  Sostenibile dal Salento al cuore d’Europa».

Per questo Piccinni chiede di «sostenerci coinvolgendo anche le persone che vi circondano. Il 24 ottobre a Bruxelles conosceremo il risultato di questa meravigliosa cavalcata».

Vota Fiusis su www.bit.do/rubizmo, scorri e clicca su Fiusis dopo scendi a fondo pagina e, dopo aver inserito il nome e la mail, conferma su DONE e attendi la conferma immediata.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus