Connect with us

Alliste

In carcere ragazzo che rubò collana Padre Pio a nonnina

Il dicannovenne aveva sottratto con destrezza ad un’anziana di Alliste la collanina in oro di Padre Pio a cui era particolarmente affezionata

Pubblicato

il

I Carabinieri di Racale hanno dato esecuzione all’ordine di custodia cautelare in carcere emesso dalla Procura di Lecce nei confronti di Bruno De Carlo, 19 anni, già noto alle forze dell’ordine e già sottoposto al regime di arresti domiciliari per il reato di furto con destrezza dovendo espiare un anno di reclusione più una multa di € 200,00 (duecento).

I fatti per i quali si è proceduto all’esecuzione in carcere risalgono alla notte tra il 12 e 13 maggio 2012 quando De Carlo fu arrestato, sempre dai carabinieri di Racale, per aver sottratto pochi minuti prima, con destrezza, ad un’anziana signora di 74 anni, vedova e pensionata di Alliste, la collanina in oro di Padre Pio a cui era particolarmente affezionata.

Espletate le formalità di rito, il De Carlo è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Lecce a disposizione dell’AG.

Continua a Leggere

Alliste

Tre milioni per la videosorveglianza

Assegnati dal Ministero dell’Interno. Ne beneficiano Alliste, Melendugno, Melpignano , Ortelle, Porto Cesareo, San Pietro in Lama, Sannicola, Santa Cesarea Terme, Surano e Taurisano 

Pubblicato

il

Assegnati dal Ministero dell’Interno 3 milioni di euro per la videosorveglianza nei Comuni: a beneficiarne ci sono 10 Comuni della provincia di Lecce.

Le telecamere di ultima generazione, collegate in rete tramite wi-fi, verranno posizionate in punti strategici sul territorio al fine di prevenire e contrastare fenomeni di criminalità, vandalismo e degrado (dagli incendi di auto e aziende al danneggiamento di edifici pubblici, da furti e rapine all’abbandono di rifiuti), serviranno, si spera, ad avere città più sicure e vivibili.

I Comuni ammessi a finanziamento sono: Alliste (con circa 71mila euro), Melpignano (circa 231mila euro), Ortelle (circa 69mila euro), Santa Cesarea Terme (circa 241mila euro), Melendugno (circa 147mila euro), Porto Cesareo (circa 159mila euro), Surano (circa 82mila euro), Sannicola (circa 162mila euro), San Pietro in Lama (circa 169mila euro) e Taurisano (120mila euro). Ciascun progetto prevede, oltre alle somme sopra indicate ed erogate dal Ministero, una quota di cofinanziamento da parte dei Comuni.

Continua a Leggere

Alliste

Camper in fiamme, un ferito

Prova a salvare il mezzo dall’incendio, si ustiona le gambe

Pubblicato

il

Disavventura per turista belga nella serata di ieri.

Il camper col quale era in vacanza in Salento, in sosta in un giardino di proprietà della sua compagna ad Alliste, ha preso fuoco ed è andato distrutto.

L’incendio è divampato attorno alle 21, probabilmente a causa di un corto circuito. Nel tentativo di bloccare il propagarsi delle fiamme l’uomo è rimasto ustionato alle gambe, ma senza gravi conseguenze. Il mezzo invece è andato distrutto.

È il secondo incidente occorso a turisti in poche ore a causa del fuoco. Nella mattinata di ieri infatti, a Otranto, una turista, in vacanza col compagno ed il figlio di 1 anno, era stata travolta da una esplosione ai fornelli a causa di una fuga di gas.

(immagine di repertorio)

Continua a Leggere

Alliste

Melissano: fermati ladri di tufo

I due arrestati colti in flagrante dai carabinieri in contrada Cucuruzza mentre caricavano i conci rubati su un autocarro

Pubblicato

il

Avevano appena sradicato una cinquantina di conci di tufo dal muro di cinta di una discarica comunale in disuso a Melissano quando sono stati sorpresi dai Carabinieri.

In manette per furto aggravato: Michele Antonio Ricchello, 43 anni, nato a Casarano e residente a Felline di Alliste, attualmente affidato ai servizi sociali; Andrea Ricchello, 31 anni, nato Tricase, residente a Monteroni ma domiciliato a Felline.

I due sono stati colti in flagrante dai carabinieri in contrada Cucuruzza mentre caricavano i conci rubati su un autocarro Fiat 35 di proprietà di Andrea Ricchello.

L’autocarro è stato sottoposto a sequestro ed affidato depositeria giudiziale.

Gli arrestati, espletate lo formalità rito, sono stati accompagnati presso le rispettive abitazioni dove dovranno restare agli arresti domiciliari.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus