La CGIL contro le Asl di Tricase e Poggiardo

Il segretario generale provinciale della CGIL Lecce, Salvatore Arnesano, ha inviato una lettera al direttore generale della Asl Lecce, Guido Scoditti, affinché si provveda con urgenza a risolvere un grave disservizio delle Asl di Tricase e Poggiardo. “Sono state infatti numerose le segnalazioni giunte alla CGIL con cui si  denuncia una pesante inadempienza a danno delle lavoratrici e dei lavoratori del nostro territorio. Siamo venuti a conoscenza del fatto che presso le sedi Asl che insistono nell’area di Tricase e Poggiardo, ad oggi non è stata ancora applicata la norma regionale in favore delle famiglie e dei lavoratori che vivono gravi difficoltà economiche a causa della crisi occupazionale.

Ricordiamo che la Regione Puglia, grazie anche all’intervento fattivo del nostro Sindacato, ha disposto per tutto l’anno 2010, a decorrere dal 1° gennaio u.s., l’esenzione del ticket per visite ed esami specialistici per le persone fisiche e i familiari a carico residenti in Puglia che si trovino nello stato di cassa integrazione ordinaria e straordinaria, e in stato di disoccupazione e mobilità (art. 24 legge regionale 31.12.2009, n. 34 “Disposizioni per la formazione del bilancio di previsione 2010 e bilancio pluriennale 2010 – 2012 della Regione Puglia”. Pubblicato su Bollettino Ufficiale n. 210 del 31.12.2009). Riteniamo inammissibile”, prosegue nella lettera Arnesano, “che si compiano errori di superficialità o che, peggio ancora, per lungaggini burocratiche, si blocchino provvedimenti così urgenti e fondamentali per le famiglie del nostro territorio che vivono sulla propria pelle gli effetti nefasti di questa crisi, specie in un’area, come quella di Tricase, in cui sono in corso vertenze difficili che coinvolgono centinaia di lavoratori. La CGIL è costantemente presente e vigile su tutte le situazioni di disagio e crisi che riguardano i lavoratori e le famiglie del nostro territorio. E per la rivendicazione dei loro diritti e il rispetto della loro dignità, continuiamo a intervenire fattivamente, attraverso azioni che producono risposte concrete ai loro bisogni”.

Tags:


Commenti

commenti