La madre non gli dà i soldi e lui la picchia

I Carabinieri di Melissano hanno tratto in arresto per tentata estorsione, maltrattamenti in famiglia e lesioni personali Michele Antonio Ricchello, 37 anni di Felline di Alliste, nullafacente, già noto alle Forze di Polizia.

Il Ricchello, lavoratore occasionale, già noto alle forze dell’ordine per precedenti vicissitudini, si è recato presso l’abitazione dell’anziana madre a Melissano con il chiaro intento di ottenere del denaro anche mediante l’uso della forza. Infatti, appena giunto presso l’abitazione, l’arrestato, mediante l’utilizzo di un coltello da cucina con lama da 30 cm, cercava insistentemente di ottenere dei soldi nonostante la resistenza della madre. Proprio le azioni di difesa dell’anziana signora facevano ancor più adirare il Ricchello che, in preda ad ira incontrollata, percuoteva la madre sulla spalla e la costringeva a mettersi da parte mentre con furia metteva a soqquadro l’abitazione della signora alla ricerca disperata di soldi che neanche la signora al momento poteva dare. Ancora profondamente adirato, l’arrestato andava via da quella abitazione per fare ritorno presso la propria a Felline. Egli non aveva però fatto il conto con la determinazione della madre, la quale,  mentre lo stesso metteva sotto-sopra l’appartamento, trovava la forza per allertare i Carabinieri che, prontamente intervenuti sul posto e presa cognizione dei gravi fatti che si erano verificati, immediatamente si mettevano alla ricerca dell’uomo aiutati dai colleghi della Stazione di Racale e del Nucleo Operativo e Radiomobile di Casarano. Ricerche che dopo pochi minuti davano esito positivo con ilo fermo del Ricchello nei pressi della sua abitazione.


Commenti

commenti