Connect with us

News & Salento

La Regione premia il depuratore di Ortelle

BARI. Il Parco Costiero Otranto Santa Maria di Leuca – Bosco di Tricase premiato dalla Regione per la riqualificazione del Centro Canali ad Ortelle

Pubblicato

il

BARI. Nasce dalla collaborazione tra il WWF Italia e la Regione Puglia il convegno “Dismissione e Riuso in Puglia: problemi,buone pratiche, buone idee”, in corso a Bari presso la Camera di Commercio. La giornata iniziata alle 9,30, con i saluti dell’Assessore regionale alla qualità del territorio, Angela Barbanente ed Elio Sannicandro, assessore all’urbanistica del Comune di Bari. Si prosegue con 3 sessioni per fare il punto sulle problematiche della dismissione e del riuso, sulle  esperienze virtuose, sulle situazioni critiche nella nostra Regione e le buone idee per risolverle. Per la nostra area costiera gli interventi dell’ing. Luisella Guerrieri, componente del Comitato esecutivo del Parco Costiero Otranto Santa Maria di Leuca – Bosco di Tricase e  il Presidente Nicola Panico, che sottolinea: “Sono lieto di partecipare e ringrazio l’Assessore Barbanente per questo riconoscimento al lavoro svolto dal Comitato Esecutivo del Parco Otranto Leuca. Il progetto di riqualificazione in Zona Canali in Ortelle con la realizzazione del Centro Ambientale è stato individuato come esempio in Puglia, di come si possano attuare buone pratiche di riuso per mezzo di azioni virtuose di recupero del patrimonio esistente che, come in questo caso, da detrattore diviene attrattore sociale e culturale”.

Come spiega il Presidente Panico: “L’opera realizzata dal Parco e progettata dall’arch. Augusto Merico e dal dott. Agronomo Salvatore Ancora, rappresenta un modello di bio edilizia e bioarchitettura con soluzioni all’avanguardia tecnologica, costituendo un complesso sostenibile per l’ambiente. Pannelli fotovoltaici, riserva idrica da riciclo, tetto giardino per contenimento dei consumi energetici, fitodepurazione sono esempi di come oggi costruire significhi soprattutto creare modelli edilizi durevoli, autosufficienti dal punto di vista degli approvvigionamenti energetici ed in stretto rapporto con l’ambiente circostante. Tecnologie che riteniamo importante siano conosciute anche dalle scolaresche che inviteremo sempre più numerose come rappresentative del futuro responsabile e sostenibile che auguriamo al nostro territorio”.

Cronaca

Ruba in casa di un’anziana, scoperto e denunciato

Gagliano del Capo: anziana su sedia a rotelle vittima di furto in casa. I carabinieri individuano il ladro e ritrovano parte del bottino, restituito insieme a “speciale” dono di Natale

Pubblicato

il

I militari della Stazione Carabinieri di Gagliano del Capo hanno restituito all’anziana vittima di un furto in abitazione parte del bottino accompagnato da uno speciale dono per Natale.

Denunciato in stato liberta per il reato di furto aggravato un giovane, anche lui di Gagliano del Capo.

I militari, a seguito di segnalazione pervenuta al 112, sono intervenuti presso l’abitazione di una signora, 76 anni, costretta in carrozzella, in quel momento sola in casa, dove poco prima il giovane, indisturbato, aveva avuto accesso ed a volto scoperto perpetrato il furto del borsello dell’anziana contenente una banconota da 50 euro oltre alla chiave di accesso all’abitazione.

L’immediata attività info-investigativa ha consentito ai militari di identificare formalmente l’autore del furto. Inoltre i carabinieri, dopo attente ricerche nei pressi dell’abitazione, hanno rinvenuto all’interno di un cestino dei rifiuti, il borsello asportato che conteneva tuttavia la sola chiave. Il giovane è stato dopo poco tempo individuato mentre passeggiava per le vie del paese.

Il Comandante di Stazione e i suoi militari, successivamente, hanno fatto quindi nuovamente visita all’anziana signora, ma non per ulteriori sopralluoghi: questa volta le hanno restituito il borsello e la chiave dell’abitazione, facendole anche dono di un calendario dell’Arma e un panettone personalizzato: un piccolo pensiero natalizio per porgere all’anziana signora e ai suoi familiari i migliori auguri di buon Natale e mitigare, almeno un po’, l’amarezza della recente disavventura.

Continua a Leggere

Attualità

L’Uni Salento vicina alle popolazioni dell’Albania

Numerosi sono stati gli studenti albanesi che si sono formati nel nostro Ateneo: alcuni si sono fermati e integrati

Pubblicato

il

TERREMOTO IN ALBANIA, IL RETTORE FABIO POLLICE: «VICINI ALLA POPOLAZIONE»

Il Rettore dell’Università del Salento Fabio Pollice esprime la vicinanza della comunità accademica alla popolazione albanese, in questi giorni duramente colpita da una grave catastrofe naturale:

«Desidero che quelle popolazioni colpite dal sisma ci sentano vicini, sentano il nostro affetto. Un rapporto profondo ci lega e, guardando dalle nostre coste verso le vostre montagne, sappiamo che quel rapporto si rafforzerà negli anni a venire a beneficio delle nostre rispettive popolazioni” esordisce il Rettore Fabio Pollice, “nel segno di una comunione d’intenti che è già evidente nei progetti di cooperazione in corso. Con diversi Atenei albanesi abbiamo infatti stretto collaborazioni scientifiche e realizzato scambi accademici, insieme abbiamo contribuito a portare avanti significativi progetti tanto in ambito scientifico-tecnologico, quanto in ambito umanistico.

Numerosi sono stati gli studenti albanesi che si sono formati nel nostro Ateneo: alcuni si sono fermati e integrati, divenendo parte della nostra comunità, altri sono tornati in Albania portando con loro il calore della nostra terra. Confidiamo che altri studenti vengano in futuro a studiare da noi, come i nostri da voi e che si creino progetti formativi congiunti, progetti che rafforzino la coesione tra i nostri due popoli. Come comunità accademica ribadiamo”, chiude il Rettore, “la nostra vicinanza alla popolazione colpita dal sisma e siamo pronti a porre in essere qualsiasi iniziativa di collaborazione ci venga richiesta per aiutarla a rimettersi in piedi e tornare a guardare con fiducia al futuro».

Continua a Leggere

Attualità

Whoopi Goldberg a Marina Serra

Pubblicato

il

L’attrice statunitense Whoopi Goldberg è in Salento.

In questa splendida domenica di sole, dopo una colazione nel centro storico di Tricase, ha goduto delle bellezze del nostro mare.

Sul suo profilo instagram ha postato delle storie con dei video dalla piscina naturale di Marina Serra.

Ai suoi follower, di tutto il mondo, presenta la Puglia (terra d’origine di uno dei suoi più stretti collaboratori) partendo dall’aeroporto ed ironizzando sul fatto di essere in cerca di un bel posto dove trascorrere le sue vacanze. Poi eccola in riva al mare ad ammirare le cristalline acque di Marina Serra.
“Stavo per entrare in acqua ma ho pensato che non mi vorreste vedere nuda, quindi ho tenuto i vestiti”, scherza.

“Questo posto è naturale. L’ha fatto Dio. Guardate il colore dell’acqua, è semplicemente fantastico. Non sarebbe fantastico se tutta l’acqua del mondo fosse così? Non può succedere. Ma sarebbe bello”, commenta estasiata.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus