Connect with us

Melissano

Melissano: la denuncia di Roberto Tundo

Alle porte del paese sorgerà un maleodorante impianto di compostaggio dei rifiuti

Pubblicato

il

Ancora una volta gli amministratori del Comune di Melissano stanno mettendo in atto una “strampalata” idea che, se realizzata, può stravolgere la qualità della vita dei melissanesi. Da Città dell’olio e del vino, Melissano si sta avviando ad essere la Città dei rifiuti. Non Città virtuosa che valorizza la raccolta differenziata – che in paese, per la verità, va a rilento – ma Città che si autocandida a ricevere i rifiuti organici dei paesi limitrofi. Pochi giorni fa, infatti, la Giunta comunale ha deliberato all’unanimità di incaricare l’ufficio tecnico per l’avvio della “procedura tecnico amministrativa per la realizzazione di un impianto di compostaggio comunale”. Il Comune di Melissano, in parole povere, si candida a ricevere i rifiuti organici dei Comuni di Casarano, Ugento, Racale, Taviano ed Alliste, ma anche le alghe che si accumulano sulle spiagge del territorio considerato, per trattarli e trasformarli in compost. Il motivo che spinge il Comune a diventare la pattumiera della zona è quello di ridurre la spesa per il proprio servizio di nettezza urbana -diminuendo la quantità di rifiuti da avviare in discarica – e di produrre una fonte di reddito per le casse comunali, smaltendo la percentuale di rifiuto umido prodotto dai Comuni vicini. L’idea è buona per far soldi, non lo è per la qualità della vita dei cittadini melissanesi perché l’impianto di compostaggio andrebbe realizzato sulla via che da Melissano conduce a Felline, nelle immediate vicinanze del paese, a soli novecento metri di distanza in linea d’aria, dalle prime case di Melissano.
E’ noto, infatti, che negli impianti di compostaggio, il trattamento della frazione organica putrescibile dei rifiuti determina l’emissione di cattivi odori che biofiltri e scrubber (torri di lavaggio) non riescono ad abbattere del tutto (per non parlare degli altri problemi). Ecco perché, quindi, se ne sconsiglia la realizzazione a distanza ravvicinata ai centri abitati. Al momento in paese tutto tace perché del progetto nessuno sa nulla, non se ne è discusso in Consiglio comunale, non sono state coinvolte le associazioni; solo il Sindaco ed i suoi Assessori hanno deciso per tutti, alla faccia delle promesse elettorali di Falconieri che, mentendo, assicurava che avrebbe governato Melissano non “in nome” dei melissanesi, ma “con” i melissanesi.
Roberto Tundo – Dirigente Regionale PdL

Continua a Leggere

Cronaca

SS 274: brutto incidente tra auto e motoape

Soccorsi sul posto e rallentamenti: traffico deviato temporaneamente su uno svincolo

Pubblicato

il

Incidente dopo il tramonto sulla Strada Statale 274 che collega Leuca a Gallipoli.

Il sinistro, registrato poco prima delle 21, è avvenuto nei pressi di Taviano.

I mezzi coinvolti sono andati quasi distrutti. Si tratta di una Toyota e di un Motoape. I resti hanno ostacolato e rallentato il traffico, che è poi stato deviato dalle forze dell’ordine in direzione dello svincolo per Melissano.

Sono due i feriti. La peggio l’ha avuta l’uomo a bordo del Motoape: lo schianto lo ha sbalzato fuori dal mezzo, sull’asfalto. Per lui corsa in ospedale in codice rosso.

Non sarebbero gravi invece le condizioni dell’altro uomo coinvolto.

Continua a Leggere

Casarano

Maltempo sul Salento: rami in strada sulla 274

Strade allagate e ostacoli sulla carreggiata: sulla Leuca-Gallipoli cade un albero sulla carreggiata

Pubblicato

il

Mattinata burrascosa sul Salento. Imperversa su tutta la provincia una forte perturbazione che, principalmente, si è scatenata nelle prime ore della giornata in mare, a sud di Leuca e nel Canale d’Otranto.

A margine dell’articolo la foto di Alessandro Agostini che ha immortalato la supercella da Ruffano.

Nelle ultime ore forte vento e copiose precipitazioni hanno infatti interessato anche l’entroterra, diventando un pericolo per la circolazione stradale.

Sulla strada statale 274, la Leuca-Gallipoli, il vento ha abbattuto un albero che, come si vede nella foto della Protezione Civile, è finito sulla carreggiata, nella corsia in direzione Lecce. Sul posto, all’altezza dello svincolo per Casarano-Melissano, i carabinieri per assicurare il flusso regolare del traffico.

Continua a Leggere

Cronaca

Attentato incendiario ai danni di una fabbrica di mattoni

Il fuoco hanno interessato un rimorchio e una imballatrice

Pubblicato

il

Taniche o bottiglie incendiarie alla mano e, dopo aver scavalcato la recinzione, hanno dato fuoco.

Chi volevano colpire è la ditta Co.Ge.M, di Melissano, che produce mattoni, ubicata nella zona industriale.

Il fuoco hanno interessato un rimorchio e una imballatrice. Pochi i danni: le fiamme, divampate nella notte, hanno bruciato la ruota posteriore di un rimorchio, la parte elettrica di una macchina imballatrice e annerito uno dei muri.

Indagano i carabinieri. Nessun sistema di videosorveglianza è installato nell’azienda.

Seguono aggiornamenti.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus