Connect with us

Montesano

Montesano riscopre il Santuario di San Donato

Prevista un’opera di rigenerazione riguardante un’area di circa 9000 metri quadri e interventi di recupero attraverso pavimentazioni, parcheggi, verde attrezzato e illuminazione

Pubblicato

il

Anche in questo paese risuona forte e chiara la coscienza della necessità di proteggere, conservare, valorizzare il patrimonio storico-architettonico, inteso quale responsabilità tanto indispensabile quanto imprescindibile nei confronti dei suoi cittadini e non solo. Rilanciare l’immagine di un paese significa dare nuova forza ai suoi luoghi simbolo che permettano di proiettarlo al futuro, restando però saldamente legati alle radici del territorio attraverso il recupero del patrimonio materiale e culturale. In quest’ottica il “Santuario San Donato” è di certo più di un luogo simbolo per gli abitanti di Montesano. In estate, infatti, si svolge in tale spazio la tradizionale fiera all’interno della festa patronale particolarmente cara alla comunità che in tale occasione esprime tutta la sua devozione al Santo Patrono.
L’intervento previsto perseguirà gli obiettivi di rivalutazione funzionale del complesso dell’area di San Donato, che potrebbe essere considerata un po’ la porta del Sud Salento per chi arriva da Maglie, con sviluppi pratici e efficienti di collegamento di quest’area periferica con il resto del centro urbano: saranno realizzate alcune strade ed altre già esistenti saranno adeguate in modo da poter usufruire di percorsi alternativi alla strada statale 275.Il progetto (finanziato nell’ambito del P.O. FERS – Azione 7.2.1. – Lavori di Rigenerazione Urbana e Territoriale – per un importo di circa 600.000 Euro), è entrato, dopo diverse vicissitudini, nella sua fase esecutiva. Esso prevede un’opera di rigenerazione riguardante una vasta area, di circa 9000 mq, in cui sono previsti interventi di recupero attraverso pavimentazioni, creazione di parcheggi, sistemazione a verde attrezzato e illuminazione che renderanno fruibile l’area in oggetto e amplieranno in maniera consistente gli spazi attrezzati destinati alla Fiera di S. Donato. Si  realizzerà una nuova viabilità dell’area che permetterà di raccordare al meglio la Fiera con la parte ovest (uscita per Ruffano) e collegare con il centro abitato una zona periferica ormai altamente urbanizzata denominata “ Pitine”.  “Con la realizzazione di questo progetto”, commenta il Sindaco Eusebio Ferraro, “si raggiunge un duplice obiettivo; da un lato si sistema e si valorizza una grossa area che crea i presupposti logistici per il definitivo decollo della Fiera di San Donato, già divenuta in questi anni Fiera Regionale, dall’altro creerà una nuova viabilità che permetterà agli abitanti della zona “Pitine” di raggiungere il centro abitato attraverso una via comunale senza dover necessariamente, come succede adesso,  percorrere la S.S. 275, i cui rischi, purtroppo, son ben noti alla nostra comunità. È una grande opportunità che si concretizza per il nostro Comune che, a breve, si coniugherà con l’altro progetto di Rigenerazione Urbana, già finanziato e prossimo alla cantierizzazione, riguardante il completamento del centro storico, ovvero la pavimentazione in basolato di parte di via S. Donato, dei Palmenti e delle vecchie corti. Come Amministrazione Comunale siamo davvero orgogliosi di questi risultati”, conclude il Sindaco.

In sostanza il progetto prevede di operare sui quattro sub sistemi principali individuati all’interno dell’ambito “Santuario San Donato”.
Largo Fiera: posta a nord-est dell’area interessata. Questa zona, adiacente al Santuario di San Donato e al cimitero comunale, si trova in pessime condizioni, non essendo fornita di adeguata pavimentazione. Gli interventi riguardano la realizzazione di zone per gli espositori in pavimentazione in prato carrabile in grigliato, mentre per i percorsi che collegano tali spazi saranno utilizzati dei masselli autobloccanti.  Il resto dell’area sarà realizzato con apporto di stabilizzato naturale. Davanti alla chiesa si pavimenterà con basoli di pietra di Soleto unito ad una zona fornita di terreno vegetale seminato con un tappeto erboso.
Zona Teatrino (a sud del Largo Fiera). In tale area di competenza del teatrino comunale all’aperto, vista la buona manutenzione della struttura e l’utilizzo frequente che se ne fa, non si prevede nessun tipo di intervento.
Villetta comunale a confine col centro abitato. In tale area il degrado è molto evidente e necessita, in sostanza, di adeguato ripristino a verde della parte centrale (piantumazione di diverse specie autoctone), vista la scarsa vegetazione arborea in modo da poter realizzare uno spazio sufficiente per lo sviluppo di rapporti sociali. Verranno installate panchine con schienale, fioriere di forma circolare e portabiciclette.
Pineta campo di calcio (sud-ovest, nord-ovest dell’ambito). In tale area sono previsti percorsi pedonali nella zona pinetata in modo da raggiungere, con un unico percorso, tutte le varie funzioni dell’ambito, dal teatrino, al largo fiera, al chiosco esistente e il tutto verrà realizzato con apporto di stabilizzato naturale. L’intervento da realizzare nel largo del campo sportivo riguarda la realizzazione di parcheggi in pavimentazione carrabile comprensivi di percorsi pedonali. L’area sarà attrezzata anche di idoneo arredo urbano con panchine, tavoli pic-nic e portabiciclette.
d.v.

Attualità

Monia Rizzo coordinatrice MRS a Montesano

«Tutti uniti, si può fare moltissimo per questa terra tanto bella quanto emarginata, che ha bisogno di gente che lavori in modo serio per tutelarla, difenderla, e promuoverla»

Pubblicato

il

Monia Rizzo è la nuova coordinatrice del Movimento Regione Salento a Montesano Salentino.

Consigliera comunale dal 2013 al 2018 con deleghe alla Cultura e alla Politiche giovanili, non si è candidata «per scelta» nell’ultima tornata elettorale.

Attualmente è presidente dell’associazione MonteSiamo che si occupa dell’organizzazione di eventi e manifestazioni culturali;  grande appassionata di politica inizia questa nuova sfida nel MRS.

«Sono onorata e orgogliosa per aver ricevuto questo incarico», ha dichiarato Monia Rizzo, «così come lo sono per essere entrata a far parte di un gruppo meraviglioso, che lavora all’interno di questo Movimento politico territoriale, che seguo da parecchio tempo con attenzione per le tante battaglie che ha combattuto e combatte giornalmente per il Salento: la battaglia per le infrastrutture, per i trasporti, in modo molto particolare ho seguito  attentamente la sensibilità dimostrata e lo scontro a muso duro per la SS 275. Ringrazio il direttivo e in modo particolare il Presidente Paolo Pagliaro e penso che», ha proseguito la Rizzo, «tutti uniti, si possa veramente fare moltissimo per questa terra tanto bella ma tanto emarginata, che ha bisogno di gente che lavori in modo serio per tutelarla, difenderla, e promuoverla; non c’è nulla di più bello», ha concluso Monia Rizzo, « che combattere per il futuro del nostro Salento e dei nostri figli».

 

«Accogliamo Monia Rizzo con soddisfazione», ha dichiarato Gianluca Montinaro coordinatore provinciale del MRS, «donna caparbia e decisa dalla mille risorse, e dalla grande esperienza politica sul campo. Siamo certi che con la sua grande sensibilità e capacità saprà esprimere quelle che sono le  nostre idee sul territorio; a nome di tutto il direttivo del MRS in bocca al lupo e buon lavoro».

Continua a Leggere

Attualità

Montesano: Il semaforo a scuola si fa intelligente

Un attraversamento pedonale “a chiamata” permetterà ai bambini di superare in sicurezza un pericoloso punto della SS 275. Il sindaco Maglie: «Si accenderà solo a richiesta»

Pubblicato

il

La difficile convivenza tra le scuole di Montesano Salentino e la SS 275 sarà resa più sicura dall’intelligenza artificiale.

Nei giorni scorsi sulla trafficatissima via della Libertà, che altro non è che la strada statale che attraversa il centro abitato, sono stati installati dei semafori che, dal giorno in cui ricomincerà la scuola, garantiranno l’attraversamento pedonale degli studenti con meno apprensione.

Il plesso scolastico, ricadente peraltro nell’istituto comprensivo di Miggiano, si affaccia infatti su una delle principali arterie stradali del basso Salento: il famigerato tracciato della attuale Maglie-Leuca.

Collocandosi peraltro a qualche manciata di metri dai due semafori con photored che regolano il passaggio attraverso il centro abitato di Montesano.

Data la pericolosità della strada, sino allo scorso anno la polizia locale ha letteralmente accompagnato tutti i giorni i pedoni lungo l’asfalto, per evitare fossero travolti dal nervoso e costante traffico della zona.

A pochi giorni dall’inizio del nuovo anno scolastico Montesano è pronta a sperimentare questa nuova soluzione che il sindaco Giuseppe Maglie ci racconta così: «Si tratta di un semaforo a chiamata, per questo motivo anche detto intelligente. Lo abbiamo voluto perché specificamente pensato per l’attraversamento stradale in sicurezza dei pedoni e, pertanto, per garantire maggiore tranquillità ai tanti bambini che ogni mattina raggiungono le scuole».

La presenza di un terzo semaforo in un tratto di strada già spesso noto per gli incolonnamenti potrebbe far pensare ad un ulteriore congestionamento stradale. Ma il primo cittadino rassicura: “I nuovi semafori si accenderanno solo su richiesta, quindi all’esclusiva presenza di un pedone che ha necessità di attraversare”.

Lorenzo Zito

Continua a Leggere

Appuntamenti

“Tre donne e un Vescovo” a Montesano

Appuntamento a Palazzo Bitonti col giornalista Zavattaro

Pubblicato

il

Decimo appuntamento con Palazzo d’autore a Montesano Salentino, sabato 24 agosto, ore 21.00, con Fabio Zavattaro, autore del libro “Tre donne e un Vescovo”.
Giornalista Vaticanista, Zavattaro è stato il giornalista italiano (Avvenire – RAI) più a contatto con la Santa Sede durante gli ultimi anni di pontificato di Papa Giovanni Paolo II, così come per il conclave successivo, che nel 2005 ha visto l’elezione al soglio di Pietro del Cardinale Joseph Ratzinger (Benedetto XVI); tutt’ora impegnato nel pontificato di Papa Francesco. Autore e regista di molti documentari e di saggi letterari.
Interverranno il Nunzio Apostolico nella Repubblica Araba d’Egitto, nonché delegato presso l’Organizzazione della Lega degli Stati Arabi, Mons. Bruno Musarò, e il Vescovo della Diocesi di Ugento – Santa Maria di Leuca, Mons. Vito Angiuli.

L’appuntamento si terrà in piazza IV novembre presso palazzo Bitonti.

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus