Connect with us

Porsche richiama 3 modelli

Allarme sicurezza per dadi che collegano albero di trasmissione al mozzo della ruota

Pubblicato

il

Porsche sta richiamando esemplari di Spyder, Cayman e 911 per colpa di un difetto di assemblaggio dei dadi che collegano l’albero di trasmissione al mozzo della ruota. L’avviso è inserito nel bollettino del 16 agosto del Rapex – Rapid Alert System for non-food dangerous products – il sistema di segnalazioni istituito dalla Commissione Europea. Il richiamo che sta per essere attuato da Porsche riguarda le auto costruite tra il 21 gennaio 2019 e il 25 marzo 2019 e, come si legge alla segnalazione ” n° 2 A12 / 1240/19 “, “I dadi che collegano l’albero di trasmissione al mozzo della ruota potrebbero non essere stati serrati alla coppia richiesta.Di conseguenza, l’albero motore e il mozzo della ruota potrebbero allentarsi e le ruote potrebbero essere bloccate”. E il bollettino Rapex conclude sinteticamente ”non si possono escludere condizioni di guida non sicure”. La prestigiosa casa tedesca, che ha individuato tutte le unità che hanno questi problemi, ha raccomandato ai proprietari di rivolgersi al più presto presso le officine specializzate. Porsche non ha indicato il numero di serie di queste unità, né anche quanti modelli sono stati identificati in Italia. Per il presidente Giovanni D’Agata dello “Sportello dei Diritti”, anche se Porsche non ha sino ad oggi registrato incidenti a causa di questo problema, il rischio è latente. Pertanto i consumatori e i proprietari di veicoli a motore interessati devono quindi prestare la massima attenzione e rivolgersi alle autofficine autorizzate o ai concessionari della Porsche nel caso in cui la propria autovettura corrisponda ai modelli in questione. Il relativo intervento non dovrebbe durare più di 60 minuti ed è a totale carico della casa automobilistica. Gli uomini della rinomata casa automobilistica tedesca dovranno apportare i dovuti correttivi e risolvere un problema non certo grave, ma destinato comunque a suscitare non poca preoccupazione. Infatti la difettosità segnalata è potenzialmente ancora più rischiosa se si pensa che i modelli Spyder, Cayman e 911 dispongono di un’accelerazione da 0 a 100 km/h si può realizzare in 2,6 secondi e che la velocità massima è di 345 km/h.

Attualità

Da poco 50enni e già…bisnonni!

L’incredibile storia che arriva dal leccese

Pubblicato

il

Bisnonni in tempo record!
Arriva da Frigole una bella storia che ha dell’incredibile!
Salvatore Negro e Maddalena Elia (nella foto), marito e moglie che hanno da poco superato la soglia dei 50 anni, sono già bisnonni.
Il 9 settembre scorso il grande giorno, con la nascita del piccolo Santiago, figlio della giovanissima Gaia, 17enne.
La notizia ha riempito di stupore e di gioia la comunità locale e la famiglia. Una bella notizia in controtendenza anche col calo delle nascite di questi tempi.

Continua a Leggere

Attualità

La Protezione Civile rinnova l’allerta meteo

Pubblicato

il

Rinnovata l’allerta meteo di livello ‘giallo’.

In un comunicato con relativo messaggio di allerta la Protezione Civile aveva ieri messo in guardia i cittadini per le 20 dalle 00:00 alle 20:00 di giovedì 19 settembre.

Con un nuovo messaggio l’allerta è stata rinnovata proprio a partire dalle 20 e per le successive 24 ore.

Il rischio è quello di temporali sparsi potenzialmente caratterizzati da rovesci di forte intensità, forte attività elettrica e raffiche di vento.

Di seguito il nuovo messaggio di allerta diramato oggi.

Continua a Leggere

Attualità

Tricase: via la plastica dalle scuole!

La giunta comunale ha deliberato l’acquisto di borracce in alluminio per i 1.300 alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado. La presidente della Commissione Ambiente Francesca Longo: «In un anno scolastico risparmieremo 260mila bottiglie di plastica»

Pubblicato

il

In linea con la campagna di sensibilizzazione del Ministero dell’Ambiente, voluta da Sergio Costa, nel 2018, la giunta comunale di Tricase ha deliberato l’acquisto di borracce in alluminio per i 1.300 alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado.

Francesca Longo

Il procedimento è stato avviato con l’istanza protocollata dalla Presidente della Commissione Ambiente, Francesca Longo.

«La giunta, in linea con la campagna di sensibilizzazione per la riduzione della plastica», ha spiegato la Longo, «ha avviato una fase istruttoria, con la quale ha constatato che su 200 giorni circa di scuola per 1.300 alunni, supponendo che ognuno utilizzi una bottiglia al giorno, sarebbero 260mila bottiglie di plastica risparmiate, con conseguente riduzione dei costi ambientali connessi, quali trasporto, smaltimento e riciclo».

«L’attenzione di questa amministrazione nei confronti dell’ambiente e delle buone pratiche» ha invece sottolineato il sindaco di Tricase Carlo Chiuri, «si è dimostrata sin dall’inizio attraverso piccole azioni: il divieto di utilizzo della plastica negli uffici e nelle sedute del consiglio comunale; l’incremento delle casette dell’acqua, con prossima installazione anche nelle frazioni; la distribuzione dei portacicche ed anche la promozione degli orti urbani, che ridurranno notevolmente gli imballaggi. Non è da meno la collaborazione del comune di Tricase ai progetti del Ciheam, tutti orientati allo sviluppo sostenibile delle comunità costiere. Così come nel progetto Bonsea che prevede la promozione e l’installazione di sistemi innovativi di raccolta e stoccaggio dei rifiuti della plastica. È sempre stato intento di questa amministrazione», ha concluso il primo cittadino, «essere molto attenti affinché il rispetto dell’ambiente venga tutelato ogni giorno».

Continua a Leggere
Pubblicità

Più Letti

Copyright © 2019 Gieffeplus